La Fiorentina, Chiesa e quel macigno tolto dalla scarpa: gli strascichi di un addio inevitabile

Oggi, dopo la conferenza stampa di Pradè, abbiamo avuto la conferma che il rapporto tra l’ex n°25 della Fiorentina e la società viola era ormai logoro

di Redazione VN

Che l’aria tra Federico Chiesa e l’ambiente fiorentino non fosse delle migliori lo si era capito ormai da tempo. Conoscendo puntate e protagonisti di questa telenovela che pareva infinita, era difficile immaginare un epilogo diverso. Oggi, dopo la conferenza stampa di Pradè, abbiamo avuto la conferma che anche il rapporto tra l’ex n°25 della Fiorentina e la società viola era ormai logoro. “Non si poteva andare avanti”, “ci siamo tolti un peso”, “da lui e il padre mai la sensazione che potesse restare, per loro eravamo un veicolo” e quel passaggio sull’affetto di Commisso non corrisposto che dipinge bene l’amarezza della proprietà in questa vicenda.

Parole che lasciano poco spazio alle interpretazioni, quasi uno sfogo arrivato dopo più di un anno da separati in casa, fra tensioni e tira e molla mediatici. E non è tutto: non è passato sottotraccia anche il riferimento ai benefici portati dalle cessione di Chiesa alla parte sportiva, intesa come “collettività del gruppo”. Su questo non aggiungiamo altro, a buon intenditore… Alla luce di tutto questo, appare abbastanza chiaro che oggi il divorzio fosse l’unica via percorribile. Oggi, appunto. Sancirlo un anno fa, forse, sarebbe stata la soluzione migliore per tutti. Ormai è andata, sperando che l’insegnamento lasciato da questa esperienza non venga perso per strada.

Caricamento sondaggio...

Commisso-Chiesa

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. arturo.croc_5136928 - 3 settimane fa

    Lamentarsi, come leggo dai vari commenti fin ora pubblicati, denota di essere davvero colpiti da un evento inaspettato.Lo sapevano tutti, Fede voleva andarsene, a parer suo,forse, a pensato di aver fatto ” il salto di qualità ” a noi brucia un po’ perché vedevamo solo lui, Frank e Gaetano, ma anche senza lui, la Fiorentina é e sarà sempre nel nostro j. È inutile aggredito con epiteti alquanto scurrili, se dovesse tornare a Firenze con la sua nuova squadra, noi lo applaudiremo per fargli capire che squadra e che popolo ha lasciato. È un essere umano, vuol giocare nella coppa dei campioni, vuole guadagnare come i grandi del calcio. Lui lo è. Un addio amichevole a Federico ed un abbraccio ai nostri atleti viola. Forza Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tagliagobbi - 3 settimane fa

    Scrivo dal mio Mac dal momento che dallo smartphone è impossibile commentare perché appare la privacy che anche se uno accetta non scompare e non ti fa commentare. Per favore redazione risolvete il problema.
    Riguardo al viziatello genovese e alla sua bella famigliola vorrei dire che sono solo dei meschini. Non è tanto il discorso dei gobbi (anche se mi prude come se avessi la scabbia norvegese) quanto il modo. A parte il fatto che il signorino con tutti i soldi che guadagnava da noi (lui dirà che erano pochi ma noi, con uno stipendio normale, probabilmente quelle cifre non le guadagneremmo neanche in due vite) avrebbe dovuto avere, visto che una piccola parte di quei soldi tramite i biglietti dello stadio e gli abbonamenti alle paytv glieli abbiamo indirettamente dati anche noi, la decenza almeno di sorridere con la nostra maglia (sicuramente meno vincente di quella senza colori ma di certo non meno prestigiosa) e di parlare ai tifosi magari dicendo anche le solite banalità. Invece si è ritirato nella sua reggia dorata col paparino (babbo è fiorentino quindi lui di sicuro non lo ha mai usato) e la famigliola a parlare (con loro sì invece…) con gli agnelli (volutamente minuscolo) bianconeri. Si è promesso sposo e allora senza la minima dignità ha continuato a fare il broncino come se noi lo avessimo insultato con offese di lesa maestà. Allora caro bimbetto, probabilmente non mi leggerai ma te lo dico lo stesso, sappi che qui da noi troverai, adesso sì, solo insulti e che non potrai più tornare nella nostra meravigliosa città. Non perché tu non possa, sia chiaro, ma perché, se tornerai, sentirai solo, e a voce bassa perché non vogliamo disturbare le meravigliose ed antiche mura di Firenze con il tuo cognome, tre parole (gobbo di merda) che ti accompagneranno per tutta la vita. Firenze è polemica, certo, ed è affettuosa con chi se lo merita, ma non dimentica le offese che le sono state fatte.
    Buon viaggio broncino, ricordati di legarti bene le scarpe così magari smetterai di guardarti continuamente i piedi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 settimane fa

      Provi a vuotare la cache del browser usato con il telefonino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. redellamaratona - 3 settimane fa

    Cŕedo che questa telenovela abbia insegnato molto a Rocco.I giocatori sono soldati di Ventura pochi nobili molti guardano solo al vil denaro, capaci di vendere la dignità e l’affetto per 2 lire.Chiesa è l’esempio della peggior specie, malvisto anche nello spogliatoio,solo Iachini lo ha difeso e questa è una grave offesa per tutti noi.Finalmente è andato nel posto giusto,non vogliamo giocatori senza valori,sono indegni della nostra maglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. simuan - 3 settimane fa

    …il babbo l’e’ un avido e lui un bamboccio, fine dei discorsi. Se ci fate la cortesia di abbozzarla con le news riguardanti Chiesa potremmo esservi eternamente grati. Lui e’ un problema di altri adesso, pensiamo ai nostri venvia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. U17imo - 3 settimane fa

    Onestamente a me pare un buon giocatore e nulla piu’.
    Mi semto un po’ come quando parti’ l’altro fenomeno, che si e’ segnalato piu’ per le panchine scaldate che per altro, contento lui….
    E cioe , dicevo, mi sento dispiaciuto piu’ per il poco appeal che abbiamo piu’ che per il soggetto che ci lascia.
    La cifra e ‘ senz’altro esagerata peraltro , basta fare un salto nei vari blog gobbi , per capire che non stanno facendo salti di gioia.

    Dichiaro subito che invece se succedesse una cosa simile anche per Castro, mi girerebbero le p…e…
    Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. glover_3713546 - 3 settimane fa

    Barsinee leccavallee spariscii

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ritornodifiamna - 3 settimane fa

    Ancora!?
    Ma bastaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BlandoTifoso - 3 settimane fa

    Prego i tifosi da qui in avanti a non aprire e non lasciare commenti ai post che parlano di Chiesa, cosi smetteranno subito di proporli!

    Chiesa ha fatto le sue scelte, da questo momento è il passato, e NON CE NE PUO FREGARE DI MENO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Luminorviola - 3 settimane fa

    Di questo gobbo brutto e meschino ne riparleremo solo quando tornerà allo stadio. Lo accoglieremo con lo stesso coro che dedicammo a panino berti (volutamente minuscolo).
    Noi vecchi viola siamo disponibili per spiegarlo ai più giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. antonio capo d'orlando - 3 settimane fa

    Adesso abbiamo finalmente capito chi sono i Chiesa. Persone che non hanno meritato il nostro affetto e la nostra comprensione, ma gente arida e con un animo cattivo e triste. Non li invidio, li compatisco nella loro pochezza. FORZA VIOLA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Dea - 3 settimane fa

    Ma come? L’avete sempre difeso pure quando era indifendibile, ed ora lo insulate? Coerenza viola…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mauro65 - 3 settimane fa

      Hai ragione,sono tra quelli,come il marito becco e innamorato, che spera che le voci non siano vere…invece la nostra “moglie” era proprio maiala! Che delusione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. glover_3713546 - 3 settimane fa

      Anche voi Bergamini difendete sempre a spada tratta Gasperini, gran allenatore, ma uomo cafone, cattivo e impresentabile… ricordo le spinte al dirigente anziano della Sampdoria e a Pioli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dea - 3 settimane fa

        Sicuramente quando se ne andrà non lo insulteremo, ma solo applausi. Di coerenza parlavo. Fate lo stesso con Iachini, quando vince è un fenomeno,la domenica dopo uno scarsone.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. U17imo - 3 settimane fa

          Fenomeno? Mai visto un commento simile, neanche dopo una vittoria.
          Grazie anche per la lezione , non richiesta peraltro , di coerenza.
          In futuro quando non ci servira’ , stai sicuro che ti interpelleremo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Angelo_373 - 3 settimane fa

    Tutti a dire che dietro a Chieda c’era una bella e brava famiglia. Perché gli altri erano delinquenti? Abbiamo visto la bella famiglia Chiesa. Mai un dialogo. Visi scuri e senza mai parlare con i tifosi che l’ho hanno sempre coccolato e osannato. Mai un sorriso per noi tifosi. Bella gratitudine. I soldi sono importanti, ma ci sono tanti modi per andare via. Federico ha scelto il peggiore. Stessa fine di Bernardeschi, non ti illudere, non ti sopravvalutare troppo. Vediamo quante partite farai correndo a testa bassa. Hai le potenzialità ma non l’intelligenza per metterle in pratica. Buona panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jameslabriexxx - 3 settimane fa

      Ora il fratello in do lo porta!? A Firenze non è aria….cmq lasciamoli perdere questi solo tempo perso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iG - 3 settimane fa

      Son genovesi…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. vecchio briga - 3 settimane fa

    Spero che Commisso abbia imparato che se fa il buon padre di famiglia coi giocatori questi se ne approfittano. La Fiorentina farebbe bene a liberarsi di tutte quelle situazioni legate al passato, guarda caso nessuno di quelli portati dalla passata gestione vuole rinnovare i contratti: via tutti, aria e ricostruire seriamente un percorso nuovo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 3 settimane fa

      Concordo in pieno. Via tutto il vecchio legato alla passata gestione. Come dicevo allora, ci vuole aria fresca e pulita. Segue che possono andarsene sia Milenkovic che Vlahovic. Su Vlahovic ci stanno puntando parecchio, arriverà un’altra delusione, non tecnica ovviamente, ma quando avrà fatto un buon campionato ed avrà usato la nostra società veicolo sarà pronto ad andarsene ed a fare le bizze, lui col suo genio di procuratore. Proverei a sentire se lo vogliono a Lecce chissà…magari pagato bene. Su Pezzella non saprei, forse la cosa è ricucibile, ma anche su questo mi pare che la Fiorentina si sia tutelata con Quarta. Forza Rocco, forza ragazzi, avanti viola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iG - 3 settimane fa

        Con via tutto il vecchio spero si consideri via anche Prade’ e Antognoni, 2 che dormono da ritto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Violino - 3 settimane fa

      Hai ragione. Purtroppo finchè avremo a che fare con Fali Ramadani (braccio destro era Della Valle) i problemi non sono finiti. Vedi per esempio Milenkovic e Vlahovic

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Barsineee - 3 settimane fa

      Quindi via Milenkovic, Biraghi, Castrovilli, Dragowsky, Lafont, Vlahovic, Ranieri, Venuti … Ottimo così finalmente riprende tutti i 150 milioni che ha pagato e ha fatto il suo gioco?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. glover_3713546 - 3 settimane fa

        Ma ci vai un po in c**o leccavalle disfattista!!???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. glover_3713546 - 3 settimane fa

        Via da Firenze faccendieri, ladri e leccavalle… che poi sono la stessa cosa…Lecce vi aspetta a bracca aperte

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. glover_3713546 - 3 settimane fa

        150 carrube si riprende Commisso a rivendere questi bidoni.. Ahahahahahahah ahahahahahahah ahahahahahahah ahahahahahahah ahahahahahahah

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      4. glover_3713546 - 3 settimane fa

        Castrovilli Ranieri e Venuti non c’entrano niente con tuo zio panzone…ahahahahahahah ahahahahahahah

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. jackfi1 - 3 settimane fa

      Purtroppo commisso deve capire come funziona il calcio europeo. Deve rifondare l’organigramma societario e poi si può iniziare a pensare ai giocatori. Il ruolo di dainelli è praticamente inutile(se poi qualcuno mi spiega cosa fa sono tutto orecchie), antognoni evidentemente, nonostante quanto lo ami, non é portato per fare il dirigente se in nazionale, con i delle valle e ora con commisso ha ruoli del tutto marginali o poco comprensibili, barone poteva essere la novità ma ce lo siamo bruciati con la corsa alla lega fallita. Pradè poi per carità. Troppi soldi sperperati in 3 sessioni di mercato. Meglio puntare su sartori, massara, braida. E poi serve una figura nuova che viva il calcio 24 su 24 come poteva essere Fassone che si è rovinato la carriera sotto quella proprietà fantasma cinese ma che è uno dei dirigenti italiani più bravi in circolazione. Poi si può passare ai giocatori. Se vuoi rivoluzionare come è stato detto dal primo giorno devi vendere tutti o al limite tenerne 2-3 in tutto. Mi sarei aspettato qualcosa come il primo anno di macia-Prade ma a questo giro non ci è riuscito. Peccato perché rispetto a quella volta avrebbe avuto molti più fondi da investire rispetto a quel primo anno di Montella. In questa seconda avventura non ha saputo ripetersi e molti degli acquisti fatti sono finiti a fare le riserve ai giocatori della vecchia gestione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. MolisanoViola - 3 settimane fa

    Vi prego basta parlare sui siti Viola di questo giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. arturo.croc_5136928 - 3 settimane fa

      Lamentarsi, come leggo dai vari commenti fin ora li bloccati, denota di essere davvero colpiti da un evento inaspettato. Fede voleva andarsene, a parer suo,forse, a pensato di aver fatto ” il salto di qualità ” a noi brucia un po’ perché vedevamo solo lui, Frank e Gaetano, ma anche senza lui, la Fiorentina é e sarà sempre nel nostro cuore. È inutile aggredito con epiteti alquanto scurrili, se dovesse tornare a Firenze con la sua nuova squadra, noi lo applaudiremo per fargli capire che squadra e che popolo ha lasciato. È un essere umano, vuol giocare nella coppa dei campioni, vuole guadagnare come i grandi del calcio. Lui lo è. Un addio amichevole a Federico ed un abbraccio ai nostri atleti viola. Forza Fiorentina

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy