Fiorentina, è storia: quanti record nella serata dello Stadium. E Prandelli “colpisce” ancora

La Fiorentina è la prima squadra a vincere due volte nel nuovo stadio della Juventus e l’unica italiana ad aver inflitto un 3-0

di Simone Bargellini, @SimBarg

Ve l’abbiamo scritto subito a caldo: questa partita sarà ricordata anche tra 50 anni. Perchè battere la Juventus 3-0 in trasferta è un evento più unico che raro nella storia della Fiorentina. Farlo in modo così inaspettato rende tutto ancora più magico, anche perchè ci sono 10 giorni di sosta per prolungare il godimento. Sperando, ovvio, che la prestazione di ieri sia solo l’inizio. Intanto dicevamo dei record (dati a cura Roberto Vinciguerra):

nessuna squadra italiana aveva mai vinto 3-0 allo Stadium (eguagliata l’impresa del Real Madrid in Champions tre anni fa)
-la Fiorentina è la prima squadra in assoluto a vincere per 2 volte allo Stadium (dopo il 2-1 di Coppa Italia firmato Salah)
Prandelli castiga ancora la Juventus, con cui aveva conquistato l’ultima vittoria da allenatore (con il Genoa)
-Prandelli diventa il primo tecnico della storia della Fiorentina a vincere due volte in trasferta contro la Juve (dopo quell’indimenticabile 2-3)

Insomma il buon Cesare sta diventando la bestia nera della Juventus (l’aveva battuta una volta anche ai tempi del Verona), lui che da giocatore aveva vestito la maglia bianconera. E che ieri ha azzeccato tutto, dando una lezione di tattica al “Maestro” Pirlo e riaccendendo una fiammella di entusiasmo in uno spogliatoio e un ambiente che si stava avvitando su se stesso. Che sia la svolta della stagione? Incrociamo le dita.

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 4 settimane fa

    Oltre alla grandissima soddisfazione di aver rifilato 3 gol ai gobbi, addirittura nel loro quartier generale, sono contentissimo anche per Cesare Prandelli, che evidentemente non meritava tutte le critiche che gli sono piovute addosso in queste ultime settimane, oltre al fatto importantissimo ed essenziale di aver abbandonato almeno le ultimissime posizioni della classifica, quelle a ridosso con la terzultima piazza.

    Adesso bisogna, comunque, andare sul mercato di gennaio a prendere e a cedere qualcuno per migliorare la rosa e fare in modo di non trovarsi mai più nella situazione disastrosa della squadra in cui eravamo un mese fa.

    In ultimo, da tifoso viola, voglio dare un immenso “grazie” a Cesare Prandelli, che è riuscito a far migliorare la squadra dal punto di vista caratteriale, infondendo a tanti giocatori un’iniezione di fiducia e di carattere che prima non avevano e, soprattutto (da vero maestro di calcio qual è lui) a recuperare Vlahovic, dandogli sempre le opportunità di giocare in modo continuativo ed insegnandogli i movimenti giusti per riuscire a trovarsi in zona “gol”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 4 settimane fa

    Che svolta sia! Speriamo non sia solo un bellissimo e indimenticabile regalo di Natale. Almeno per uscire subito dalla melma e preparare una squadra degna di Firenze e dei tifosi innamorati (e dunque folli).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy