Turbolenze e ribaltoni tra i pali, una costante per Tatarusanu. E ora Drago “rischia”

Turbolenze e ribaltoni tra i pali, una costante per Tatarusanu. E ora Drago “rischia”

Dal caso Neto allo sfogo di Sepe, fino alle parole di Dragowski e i rumors su Costil: Tatarusanu prosegue in mezzo alla tempesta

di Simone Bargellini, @SimBarg

Mettiamoci nei panni di Ciprian Tatarusanu: nei due anni e mezzo di Fiorentina, intorno a lui ne sono successe di tutti i colori. Prima il caso Neto, col portiere che rompe con la società, perde il posto – in favore proprio del romeno – e poi se lo riprende nonostante tutto. Poi la convivenza con Sepe interrotta dallo sfogo plateale del giovane collega (LEGGI). Adesso qualcosa di simile rischia di crearsi col giovane Dragowski, che si è lasciato andare a qualche dichiarazione amara. Tra l’altro, visto il precedente, il polacco rischia essere definitivamente accantonato da Paulo Sousa, sebbene i suoi toni siano leggermente più bassi di quelli di Sepe. Drago rischia anche un provvedimento disciplinare.

Portieri in tempesta, insomma, con Tatarusanu che rimane saldamente al timone. Almeno per ora, perchè all’orizzonte si aprono già scenari relativi al mercato della prossima estate, con il nome di Benoit Costil del Rennes – nel giro della nazionale francese – che viene dato in arrivo alla Fiorentina (LEGGI). Corvino intanto sta confermando la sua “passione” per il ruolo di numero uno ed è particolare il fatto che l’acquisto più oneroso dell’estate (quasi 3 milioni) sia stato proprio il classe ’97 Dragowski. E di Tata che ne sarà? Ci sarà tempo per scoprirlo…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Drak - 4 anni fa

    Diamo il giusto peso alle cose, un ragazzo di 19 anni ha fatto una battuta ironica in una intervista non autorizzata, non è successo nulla. Parlare di tempesta tra i pali mi pare eccessivo. Insomma, non ci facciamo del male inutilmente per fesserie come questa. Rimbrottino giusto e a casa tranquilli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy