Fiorentina Women’s, dopo la Champions è rivoluzione: big in uscita, acquisti dall’estero

Fiorentina Women’s, dopo la Champions è rivoluzione: big in uscita, acquisti dall’estero

Il D-Day è il 1 luglio: in arrivo tante ufficialità, in entrata e in uscita

di Stefano Fantoni, @stefanto91
Fiorentina Women's

La Fiorentina Women’s è pronta a spegnere cinque candeline e non poteva esserci regalo migliore della quarta partecipazione consecutiva in Champions League. Sinonimo di una realtà concreta del calcio femminile italiano, che nel 2022 diventerà professionistico come quello maschile. La squadra di Antonio Cincotta, confermato sulla panchina gigliata, vivrà un’estate di profondi cambiamenti. La data chiave è quella del 1 luglio, scadenza degli accordi e quindi giornata che si preannuncia caldissima per le ufficialità.

Difesa stile Arsenal, tra i pali…

In porta cambia tutto: maglia da titolare a Katja Schroffenegger, in arrivo dal Florentia e nel giro della Nazionale italiana. Salutano Perez dopo sei mesi e Durante (verso il prestito al Verona), forse anche Öhrström. La svedese, da quattro stagioni a Firenze, deve decidere se restare da vice o essere titolare altrove. In difesa si può ricomporre la coppia dell’Arsenal: Janni Arnth c’è già, Louise Quinn è ad un passo. Possibile incrocio con il Milan: Agard in rossonero, piace la norvegese Stine Hovland. Pochi dubbi sulla conferma di Guagni e Tortelli, in bilico Philtjens.

In mediana doppio rinforzo dall’estero?

A centrocampo grandi manovre. Parisi (dopo quattro stagioni in viola) e Catena al passo di addio in direzione Sassuolo, Adami e Mascarello restano così come Cordia e Vigilucci. In entrata, piacciono Tessel Middag (’92 olandese in uscita dal West Ham) e Claudia Neto (’88 portoghese del Wolfsburg). Occhio anche al mercato delle giovani: Morreale andrà in prestito all’Empoli, Corazzi con la stessa formula deve scegliere tra Florentia (in pole), Empoli e San Marino.

Attacco, addio pesante e arrivo illustre

In attacco i cambiamenti più radicali. Dopo quattro stagioni Ilaria Mauro saluta e si accasa all’Inter. Per sostituirla arriva Daniela Sabatino, classe ’85, dal Sassuolo. Rinnovo per Bonetti, con lei restano anche Thøgersen e Clelland, in uscita De Vanna e forse anche Lazaro (piace alla Roma). Possibile new entry la classe 2002 Monnecchi, che, dopo aver fatto molto bene in Primavera, ha già assaggiato la prima squadra e potrebbe essere aggregata in pianta stabile.

Serie A femminile – Scudetto assegnato alla Juventus. Milan fuori dalla CL

 

Il Coronavirus blocca Commisso negli USA: “Spero di poter tornare presto a Firenze”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy