Pasalic, odore di beffa: l’offerta dell’Atalanta è uguale a quella viola. Rimane un piccolo spiraglio

Pasalic, odore di beffa: l’offerta dell’Atalanta è uguale a quella viola. Rimane un piccolo spiraglio

Emergono nuovi dettagli sull’intrigo che dovrebbe portare Pasalic all’Atalanta. Salvo nuovi colpi di scena…

di Simone Bargellini, @SimBarg

La partita non è ancora chiusa ma la situazione, ormai, si è completamente ribaltata come si è capito negli ultimi giorni. L’Atalanta è adesso in netta pole position su Mario Pasalic rispetto alla Fiorentina. Con quale formula? Violanews.com ha cercato di capirne di più visto che le versioni degli ultimi giorni erano contrastanti. Secondo quanto abbiamo raccolto, l’offerta del club orobico è praticamente identica a quella messa sul tavolo dalla Fiorentina da un mese: prestito con diritto di riscatto (a 15 milioni?). Nessun obbligo. Se dunque sarà l’Atalanta a spuntarla, si tratterà di una vera e propria beffa per Corvino e Freitas che, pure, vantano un rapporto privilegiato col procuratore del giocatore. Ed è qui che rimane aperto uno spiraglio: Pasalic e il suo agente preferirebbero – tutt’ora – trasferirsi a Firenze, pur non disdegnando la corte di Gasperini. A spingere forte in direzione Bergamo c’è però il Chelsea, per una questione di rapporti migliori. Un piccolo braccio di ferro, con l’Atalanta convinta di avere la meglio.

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Pedullà: “Speranze per Pjaca ancora vive. Con Corvino a Milano può muoversi qualcosa”

Lady Ceccherini: “Quando ho saputo della Fiorentina ho pianto. Il sushi la nostra dipendenza”

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 1 anno fa

    Devo dire che tra le tante scuse date in pasto al popolino quella dell’attrito col Chelsea le batte tutte. Ma secondo voi a quei livelli dove girano centinaia di milioni di euro le società si fanno i dispettucci..? Se fosse così Corvino sarebbe proprio grullo, visto che è dietro a questo giocatore da settimane. Prendine un altro, no? Trova un’alternativa..invece niente. Il problema è sicuramente Corvino, ma il motivo reale di questo immobilismo è la proprietà che ha deciso di accantonare pagandoci le tasse sopra 50 milioni. E non penserete mica che non sapevano che gli sarebbe costato 18 milioni di tasse. Lo sapevano eccome. Hanno deciso di non spendere l’attivo di bilancio, punto. Qui siamo molto oltre l’autofinanziamento. E l’altra scusa del giorno, guarda caso, è “ma l’Atalanta può spendere perché ha venduto”, perché noi che abbiamo fatto l’anno scorso?? Solo che noi accantoniamo. Perché? Terza scusa del giorno: per fare il centro sportivo!!! Ma se non hanno nemmeno il terreno, non hanno un progetto, non si sa quando lo potranno fare e quindi, soprattutto, non si sa quanto costerà!! Boccaloni. Non avete capito niente. Se io imprenditore accantono gli utili e ci pago le tasse invece che reinvestire per potenziare l’azienda lo faccio perché mi accontento del livello raggiunto, gli utili me li tengo. Legittimamente tra l’altro. Solo che la cosa nel calcio stride un po’, non fosse altro che per le promesse fatte e non mantenute (aumento tetto ingaggi, rilancio della squadra, ecc). A dicembre l’ardua sentenza con la scadenza dei termini per la presentazione del progetto dello stadio, che secondo me non presenteranno mai. Ad majora ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gio79 - 1 anno fa

      La penso proprio come te!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gibstudi_96 - 1 anno fa

    Se ancora ce ne fosse stato bisogno, spero si sia capito che Corvino non conta più del due di briscola e che sta sulle scatole a tutti.
    In più la Fiorentina come società a forza di fare causa a tutti (e a perderle sistematicamente) ci sta mettendo del suo e quando hai a che fare con il Chelsea di turno, vai a sbattere.
    Non so se Pasalic andrà all’Atalanta oppure verrà a Firenze, fatto sta che son due mesi che Corvino ci lavora e se si fa uccellare dall’Atalanta in due giorni con un’offerta pressochè uguale fossi Diego qualche domanda me la farei. Ma gli fregherà poi qualcosa a Diego?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea - 1 anno fa

      No

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Franco - 1 anno fa

      purtroppo per lui è solo un azienda per me è passione, ansia, esultanza o lacrime, ma per loro è solo azienda, ci vuole un presidente come AGnelli che tifa Fiorentina o con i DV si va da pcohe parti, senza passione Ronaldo alla Juve non ci andava, è andato Agnelli da solo in Grecia da Ronaldo, cioè tutto un altro pianeta…..ma che si vole mettere per davvero….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mau5 - 1 anno fa

    Cara redazione…. ma ABDOU DIAKHATE che fine ha fatto???????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gio79 - 1 anno fa

    Ma è possibile che a Corvino gli fanno tutti le pete con l’ascella???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Antani - 1 anno fa

    Ma non ci capisce più nulla dio bono ma che schifo è sta roba, la verità è una e qui a discutere sul niente ogni volta. Il calcio è morto. Ha ragione Zeman è tutto marcio, speriamo che muoia il calcio business. Ci prendono per la passione e ci fanno fare di tutto. Anche i nostri commenti sono per far fare soldi a qualcuno. È la filosofia di fondo sbagliata. Tra gli ottimisti dellavalliani che hanno bisogno di credere al babbo buono solo perché è Viola e i frustrati rosiconi che sputano rabbia e rancore ma forse sbagliano a non andare oltre anche loro alla critica ai DV. Non esistono presidenti buoni al posto di questi che lo fanno per amore, ma solo interessi. Svegliamoci tutti e apriamo gli occhi senza cedere alle illusioni. Solo partendo da questo si può cambiare realmente e con fatica la fiorentina e il resto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Puce - 1 anno fa

    Qualche tempo fa lessi di un agente di Pasalic che disse che l’affare prima o poi andava in porto, perchè la volontà del giocatore era quella di venire a Firenze… se non ha cambitao idea… non credo alle vendette del Chelsea, come è stato scritto sotto, gli abbiamo venduto Alonso… a 26 mln, che oggi sarebbero anche pochi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. L'ironia è sprecata quando si usa sugli stupidi. - 1 anno fa

    Certamente Corvino ha molte colpe ma se si vendono i gicatori per antipatia o per vendetta non si può sempre incolpare lui di tutto. Le sue colpe sono altre di carattere strettamente tecnico.
    Ma aspettiamo a vedere la fine di questo calcio mercato dove un giorno si scrive una cosa ed un latro ne accade una assolutamente contraria.
    E’ il festival delle non notizie. Qui mi fermo perché ieri ho velatamente criticato, molto garbatamente, come sempre faccio, la Redazione ma questa ha censurato il mio mesaggio. vero Sig. Pestuggia? Succede nelle migliori famiglie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Kewell - 1 anno fa

    abbiamo litigato con tutti… milan, Inter, Juve, Roma, Lazio, Atalanta, Sassuolo, Chelsea… sarà sempre colpa di quell’altri???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ivo - 1 anno fa

    Io francamente non credo a nessuno. Prima ci dicono che si parla di un prestito con diritto di riscatto a circa 7 mln ma si deve aspettare Sarri al Chelsea, poi sembra che l’atalanta paghi cash, ora le offerte sarebbero uguali ma il diritto di riscatto è sui 15 mln. Credo che la verità non la sapremo mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Lollo26 - 1 anno fa

    Ma francamente non mi torna, chiedo a voi della redazione perché?
    È vero che con salah ci furono attriti ma mi pare che l’anno dopo al Chelsea fu venduto Alonso, quindi teoricamente non ci dovrebbe essere attrito visto che gli fu dato anche l’ultimo giorno di mercato, anzi si parlava di buoni rapporti dopo la cessione di Alonso.
    Inoltre ora c’e Sarri che è anche tifoso della Fiorentina e l’agente al pentasport si augurava il meglio per la Fiorentina perché è tifoso anche lui.
    Boh se c’era attrito davvero non gli andava venduto Alonso dopo salah! Sennò non torna qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. L'ironia è sprecata quando si usa sugli stupidi. - 1 anno fa

    15 milioni mi sembrano tanti per questo giocatore, come 25 per Pjaca. Comunque……vediamo la fine della novella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lollo26 - 1 anno fa

      Si piglia De Paul e soucek e si risparmia, ti va bene? A me no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. L'ironia è sprecata quando si usa sugli stupidi. - 1 anno fa

        Che vada bene a lei od a me conta veramente poco. Lei può continuare a scrivere quello che crede ma chi decide non siamo noi. Stia bene.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Lollo26 - 1 anno fa

          Ho capito via, non si può nemmeno più esprimere dissenso.
          Ho fatto quei due nomi perché sono quei due che circolano di più, non a caso.
          Stia bene anche lei.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. L'ironia è sprecata quando si usa sugli stupidi. - 1 anno fa

            Ma chi è che gli ha detto che non si può esprimere dissenso, ci mancherebbe. Le ho detto che “Lei può continuare a scrivere quello che crede” si figuri se non si può esprimere nel modo che crede più opportuno. volevo solo farle capire che non cambiamo le cose ma l’espressione delle proprie opinioni deve essere sempre esercitata.

            Mi piace Non mi piace
  12. violanelcuore70 - 1 anno fa

    Piuttosto anche il gatto sa che Corvino non ha e non avrà neppure il prossimo anno i soldi per il riscatto, anche se sicuramente alla fine del prossimo campionato i DV venderanno Chiesa od alti big i soldi spariranno in buchi di bilancio o comparti tecnici vari ed assortiti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. L'ironia è sprecata quando si usa sugli stupidi. - 1 anno fa

      Ma…….. guardi è chiaro come il sole che l’anno prossimo un big (Chiesa o Milenkovic in primis) se ne andranno. La strategia di Corvino di fare prestiti con riscatto il prossimo anno prevede assolutamente questo. Come pensa di fare l’autofinanziamento? Comprando senza vendere?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gariboldi - 1 anno fa

        Ma lei è intimamente soddisfatto dell’operato societario di questi ultimi tre anni? Si riconosce nelle strategie dei DV e nella messa in opera pratica che ne fa Corvino? Vede, che per comprare bisogni vendere è pacifico, sta nella volontà/capacità di trarre il meglio da questa doppia azione che vengono successi o sconfitte. IL Napoli, per farle un esempio, nei vari anni ha venduto Lavezzi, poi Cavani, poi Higuain, ma ha sempre reinvestito bene e solo nel comparto sportivo, tanto da passare da squadra che ci seguiva o, al meglio, stava al nostro livello, ad un top club italiano stabilmente in Champion e, lo scorso anno, in lotta per lo scudetto.
        Anche la Juventus ha venduto Pgba, Vidal, restituito Morata ecc, ma ha reinvestito.
        E noi? Lo scorso anno abbiamo venduto per 100 milioni e comprato chi? Mi dica al netto di Milenkovic, Veretout e, un po’, Simeone cosa è stato comprato di buono. Grazie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. alexfi80 - 1 anno fa

    Sè sbagliato , sè fatto bene..non lo sò…l unica cosa certa è che non si puo perdere due mesi dietro a Pasalic..cioè Pasalic..Ma chi cavolo è venviaaaa!!!!!???ma come siamo ridotti???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaNellAnima - 1 anno fa

      Perchè te sapevi chi era salah quando labbiamo preso il primo anno? (riserva del chelsea come pasalic), sapevi chi fosse milenkovic, sapevi che veretout era un centrocampista più che degno?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alexfi80 - 1 anno fa

        Ma guarda che ha giocato sei mesi al Milan se non te ne sei accorto.. Chi è , nel senso che ti pare uno da perderci dietro due mesi e poi farti uccellare alla fine??

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Lallero - 1 anno fa

    Ma davvero? Ma non mi dire…. i della valle sono così perbene e seri e tutti di un pezzo che nessuno ci vuole fare affari ahahahahah però almeno hanno fregato il Chelsea per Salah ahahahahah la barzelletta d’europa Champ fatto diventare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy