news viola

Pagellone VN: i migliori e peggiori viola a metà stagione

Simone Bargellini

VLAHOVIC 9: Avrebbe potuto guadagnarsi anche il 10 se non fosse stato per il mancato rinnovo, ma anche in una vicenda diventata spinosa per lui ha dimostrato una volta di più le sue doti mentali, fuori dal comune. Come quelle tecniche e i numeri parlano, quasi, da soli: capocannoniere indiscusso, l'uomo più decisivo del campionato e statistiche nell'anno solare che neanche Batistuta (!). Un marziano, da goderci fin quando ci sarà.

 GERMOGLI PH: ESULTANZA VLAHOVIC

TORREIRA 7,5: Qualche partita di rodaggio, poi si è caricato la squadra sulle spalle. Giocatore fondamentale per il pressing alto richiesto da Italiano e intelligenza tattica da vendere. E poi la personalità.

BONAVENTURA 7,5: Uno dei migliori per continuità di rendimento. Due gol e ben 6 assist, ma anche una presenza costante nel gioco viola.

MARTINEZ QUARTA 7+: Ha confermato le qualità che si erano intraviste nella scorsa stagione affermandosi come un titolare quasi inamovibile. Interprete ideale per il gioco di Italiano, coraggioso nell'anticipo e bravo nei recuperi in velocità.

MILENKOVIC 7: La coppia con Quarta è perfettamente complementare e senza Pezzella è stato lui a raccogliere il ruolo di leader della difesa viola. Cresciuto in personalità anche nell'impostazione del gioco, anche se nelle ultime partite ha avuto qualche sbavatura in più.

NICO GONZALEZ 7: L'impatto è stato devastante, ma è mancata continuità. Complice lo stop per Covid. Ma accanto ad alcuni sprazzi da fenomeno (il primo tempo con l'Inter, la partita di Bologna) ci sono stati anche alcuni passaggi a vuoto. Il bilancio di 2 gol e 4 assist è al sotto delle sue (enormi) potenzialità.

 Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
tutte le notizie di