Fiorentina, pochi calcoli. Anche vincendo entrambe le gare l’EL diretta non è garantita

Fiorentina, pochi calcoli. Anche vincendo entrambe le gare l’EL diretta non è garantita

La squadra viola potrebbe non essere padrona del proprio futuro ed i risultati di Atalanta e Milan potrebbero rendere vana la rincorsa della squadra di Pioli

di Roberto Vinciguerra, @RobWinwar

Intro

EL 2018-19

La sconfitta del Milan in finale di Coppa Italia ha consentito alla sesta arrivata in campionato di poter accedere direttamente alla fase a gironi della prossima Europa League, mentre la settima prenderà parte al 2° turno preliminare di EL.
Per accedere alla fase a gironi di Europa League, quindi, la squadra che disputerà il 2° turno preliminare dovrà superare ben 3 turni eliminatori, per un totale di 6 gare (la prima prevista giovedì 26 luglio).
La Fiorentina, ottava in graduatoria ed impegnata nella rincorsa di Milan ed Atalanta, in base al calcolo delle probabilità, ha poche chances di collocarsi al sesto ed al settimo posto al termine di questo campionato [CLICCA PER LEGGERE TUTTE LE PERCENTUALI].
In realtà, però, i “giochi” sono ancora ampiamente aperti e, per comprendere meglio questa situazione,  solo all’apparenza definita, possiamo notare come la Fiorentina, totalizzando 61 punti (cioé cogliendo un pareggio col Cagliari ed un successo a San Siro col Milan), potrebbe ancora arrivare sia al sesto posto (col quale accederebbe direttamente alla fase a gironi dell’EL), come all’ottavo (inutile, come detto, per qualsiasi qualificazione), a dimostrazione di come i risultati della prossima giornata potrebbero pesare, anche in maniera decisiva, sul possibile ordine d’arrivo.
[CLICCA PER LEGGERE I CASI CHE PERMETTEREBBERO ALLA FIORENTINA DI POTER ACCEDERE ALL’EUROPA LEAGUE]
*****************************
LEGGI ANCHE:
– Serie A – Differenze 36° giornata: Inter al top. Male il Cagliari
– Ranking UEFA per Nazioni – L’Italia si mantiene in scia dell’Inghilterra
– Serie A – Per salvarsi “matematicamente” servono ancora 40 punti (ma, alla fine, potrebbero bastarne 36)
– Serie A, quanti record possibili grazie a Juventus e… Benevento!
– Ranking FIFA – Italia, che tonfo! La sconfitta con l’Argentina costa cara
– Da Baresi ad Astori, l’elenco completo dei numeri ritirati in Italia
– L’Inter è la squadra con più spettatori in Serie A
– Ranking UEFA per club – Liverpool a ridosso della Roma
– Primavera 1 – Vola l’Atalanta. La classifica aggiornata

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Fornai - 2 anni fa

    Ciao Roberto, solo per segnalarti che nella scheda 3 di 3 “Arrivo a pari punti” è stata riportata una combinazione di risultati inesatta, cioè con questi risultati le 3 squadre non arrivano a pari punti. Ciao e buon lavoro… e forza Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roberto Vinciguerra - 2 anni fa

      Giusta osservazione.
      Errore di battitura (avevo messo tre “1” anzichè tre “X”).
      Grazie ancora

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lallero - 2 anni fa

    Sarebbe bello – e possibile – riuscire ad allestire una squadra del genere per la prossima stagione: Dragowski/Cerofolini, Widmer/Laurini, Pezzella/Milenkovic, Hugo/Hristov, Damm/Biraghi; Nandez/Benassi, Badelj/Tonali, Veretout/Dabo; Saponara/De Paul; Chiesa/Berardi, Simeone/Ferreyra. Si potrebbe giocare con tanti moduli con una rosa elastica e giovane e con alternative valide in tutti i ruoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alesquart_129 - 2 anni fa

    Vincerle tutte e due basta sicuro, almeno preliminari sono assicurati. Per la qualificazione diretta serve che il Cagliari poi tolga punti ai Bergamaschi. Non semplice ma bisogna sperarci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 2 anni fa

    La Viola ha fatto passi da gigante negli ultimi mesi, i giocatori hanno compreso il gioco di Pioli e si sono impegnati di più da quando il nostro Davide purtroppo se ne è andato. E’ una squadra questa che gioca bene e si vede l’affiatamento tra i giocatori, quindi se arriveremo in EL saremo strafelici altrimenti sarà importante fare bene nelle ultime due partite a prescindere dalla classifica finale. FVS!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. johan14 - 2 anni fa

    Ciao Roby. Il titolo del presente articolo (Anche vincendo entrambe le gare, l’EL diretta non è garantita) è corretto ma fuorvianti per i meno attenti. Credo sia utile aggiungere che, vincendo entrambe le gare, la Fiorentina ha la certezza matematica di partecipare quantomeno al preliminare di Europa League. Altrimenti qualcuno potrebbe deprimersi. Saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. violaebasta - 2 anni fa

    Intanto vinciamo col Cagliari e poi che si rompano le corna tra Milan e Atalanta il resto vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tagliagobbi - 2 anni fa

    La cosa positiva in tutto questo è che siamo padroni del nostro destino. Se vinciamo la prossima e col bilan (sperando che l’arbitro non voglia essere protagonista…) siamo in Europa senza dover fare conti… Sta solo a noi. Forza ragazzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. giuseppe.anichin_961 - 2 anni fa

    caro Vinciguerra,
    le percentuali calcolate (sugli 81 esiti possibili) sono aritmeticamente corrette ma probabilisticamente non accettabili. Gli 81 esiti NON sono tutti equiprobabili e quindi non va bene.
    Una percentuale affidabile andrebbe fatta considerando le probabilità di vittoria pareggio e sconfitta per ciascuno dei singoli esiti (ad esempio affidandosi alle quote di una affidabile agenzia di scommesee) e …. rifare i conti sostitundo ogni 0.33333…. con la quota più verosimile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roberto Vinciguerra - 2 anni fa

      Giusto ragionamento, infatti ho specificato che i risultati della prossima giornata possono pesantemente incidere su questo semplice calcolo matematico, al punto da stravolgere anche le attuali percentuali.
      Non per niente nel titolo ho scritto “Pochi calcoli…”
      Ciao e grazie per il commento pertinente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy