PAGELLONE STAGIONALE: Veretout il migliore, bene Chiesa e Simeone. I peggiori…

Leggi e commenta le nostre valutazioni stagionali ai giocatori della Fiorentina

di Simone Bargellini, @SimBarg

CENTROCAMPISTI

BADELJ 7: Uomo imprescindibile per Pioli che intorno a lui ha costruito la sua idea di calcio. Punto di riferimento in campo e nello spogliatoio, ha raccolto l’eredità morale di Astori dimostrando attaccamento alla maglia nonostante una situazione contrattuale molto particolare.

BENASSI 6,5: Chi si aspettava un giocatore dal rendimento costante sarà rimasto deluso. L’ex Torino ci ha messo un po’ a trovare la sua dimensione, poi si è imposto per la sua adattabilità tattica, alternando però ottime prestazioni a giornate opache. Niente male lo score sotto porta con 5 gol all’attivo.

VERETOUT 7,5: Quando abbiamo coniato il soprannome di “piccolo Nainggolan” qualcuno ha sorriso, ma a conti fatti gli sta quasi stretto. 8 gol più 2 in Coppa Italia e tanta sostanza in mezzo al campo, il suo valore di mercato è almeno triplicato. Rivelazione della stagione.

CRISTOFORO 4: Piuttosto che farlo giocare Pioli si è inventato di tutto e infatti lo score stagionale parla di 270′ complessivi. Le soluzioni sono due: o il mister non lo ha capito oppure chi lo ha pagato 5 milioni di euro dovrebbe dare qualche spiegazione. A giudicare dalle poche apparizioni – come quella di ieri – sembra più la seconda.

DABO 6,5: Ha reso più di quanto ci si potesse aspettare, per caratteristiche è un elemento che può far comodo anche il prossimo anno.

SAPONARA 5: Due terzi di stagione da fantasma e un finale in cui è tornato protagonista, senza però lasciare mai il segno. La casella 0 alla voce gol è piuttosto emblematica e i livelli di Empoli non si sono (ancora) neanche intravisti.

EYSSERIC 5: Discorso simile a Saponara, anche se dalla sua aveva l’alibi di essere arrivato in un campionato nuovo. Occasioni però ne ha avute di più e non le ha praticamente mai sfruttate.

GIL DIAS 5: In linea prettamente teorica doveva essere il sostituto di Bernardeschi, in pratica questo ragazzo portoghese arrivato in prestito con riscatto fissato a 20 milioni si è fermato a qualche sporadico spunto (tipo il palo con la Juve) e due gol contro il Verona. Poi tanto fumo e niente arrosto, nonostante le molte occasioni concesse da Pioli.

SANCHEZ 5: Metà stagione da riserva.

VAI AGLI ATTACCANTI

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. emilio - 3 anni fa

    …MA QUANDO MAI… COSTUI E UN COCCIUTO ESECUTORE… CHE VUOLE I GIOCATORI GIUSTI PER I SUI SCHEMI… NON ADATTA GLI SCHEMI… AI GIOCATORI CHE HA A DISPOSIZIONE… E QUANDO PARTE CON LA FORMAZIONE SBAGLIATA… NON CAMBIA … PRATICAMENTE E’ COME UNO CHE ENTRA IN AUTOSTRADA CONTRO SENSO…E SI MERAVIGLIA CHE CI SIANO TANTI …CHE HANNO SBAGLIATO CORSIA…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Julinho - 3 anni fa

    Alla fine dell’anno queste le mie valutazioni:

    Sportiello 5 bocciato
    Dragowski 3 bocciato
    Cerofolini 7 in Primavera da provare o far giocare in B un anno
    Pezzella 7 promosso
    Vitor Hugo 6,5 promosso
    Milenkovic 7 promosso
    Laurini 6 promosso come riserva
    Briaghi 6 promosso come riserva
    Gaspar 4 bocciato
    Maxi Olivera 4 bocciato
    Badelj 7,5 promosso da tenere ad ogni costo
    Veretout 7,5 promosso da tenere ad ogni costo
    Benassi 6 promosso con riserva
    Dabo 6,5 promosso
    Diaz 4 bocciato da restituire
    Eysseric 5 bocciato
    Sanchez 4 bocciato
    Cristoforo 3 bocciato
    Chiesa 7,5 promosso da tenere ad ogni costo
    Simeone 7 promosso da tenere ad ogni costo
    Saponara 5 bocciato
    Thereau 5 bocciato
    Falcinelli 4,5 bocciato
    Zekhnini e Lo Faso sv ma da tenerli e mandarli a giocare magari in B

    Babacar 5 bocciato e credo ormai sia un ex

    Pioli 6,5 aveva una squadra per metà non all’altezza, occorre una valutazione quando avra almeno 15 elementi di valore su cui contare ad occhi chiusi per sviluppare un modulo senza stravolgere sempre gli assetti. Da rivedere e rivalutare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gasgas - 3 anni fa

    Corvino voto 4: il suo ritorno non poteva che lasciare il segno. Mediocrità garantita. Comunque un benefattore per molti, ha fatto calcare i campi di serie A a gente che al massimo poteva aspirare alla serie C.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. davidebaso@gmail.com - 3 anni fa

    Sportiello 5,5
    Dragowski 3
    Cerofolini sv
    Pezzella 7
    Vitor Hugo 6,5
    Milenkovic 6,5
    Laurini 6+
    Gaspar 4,5
    Maxi Olivera 4
    Biraghi 5,5
    Badelj 7
    Veretout 7,5
    Benassi 6,5
    Dabo 7-
    Sanchez 4,5
    Dias 4,5
    Eysseric 4,5
    Cristoforo 4
    Zekhnini e Lo Faso sv
    Chiesa 7,5
    Simeone 7-
    Falcinelli 5
    Babacar 6-

    Pioli 6-, va ben tutto ma fa TROOOPPI errori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Aoi_Haru - 3 anni fa

    In generale concordo quasi su tutto, solo non mi piacciono certe comparazioni. Simeone non ha segnato tantissimo, ma non ha senso fare il confronto con Immobile e Icardi, non solo perché han lasciato dietro tutti, ma perché calciano pure i rigori. Se si va a vedere, Simeone sarebbe davanti a Quagliarella togliendo i rigori a quest’ultimo. Gli mancan 2 gol per star insieme a Dzeko e Higuain. Quanti hanni ha Simeone? 20? Senza contare che di gol mangiati io ne ricordo al massimo due o tre. Piuttosto c’era da servirlo di più e meglio. In quanto a numeri si può chiedere di più anche da Chiesa. Vogliono conoscersi meglio quest’estate per giocare a memoria, speriamo sia così. Mancan dei sostituti degni che possan giocarsi il posto da titolare e un altro (almeno) attaccante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy