Corvino, dove eravamo rimasti? Top&flop dei suoi (primi) 7 anni in viola

Corvino, dove eravamo rimasti? Top&flop dei suoi (primi) 7 anni in viola

Ripercorriamo l’operato di Corvino nella sua prima esperienza alla Fiorentina. Oltre 60 acquisti, di cui molti azzeccati e altri sbagliati. Quali prevalgono?

di Simone Bargellini, @SimBarg

I (PRIMI) 7 ANNI DI CORVINO

 

In attesa del Corvino II, è inevitabile tornare con la memoria alle (prime) 7 stagioni del diesse salentino alla Fiorentina. Per dare uno sguardo, a bocce ormai ampiamente ferme, al suo operato che fu. Oltre 60 acquisti – solo per la prima squadra – ed una Fiorentina portata a competere ad altissimi livelli, sia in Italia che in Europa. I risultati parlano chiaro: 4 stagioni splendide con – sul campo – un terzo posto e tre quarti posti. Le due partecipazioni alla Champions (all’epoca c’era un posto in più per le italiane) con l’impresa sfiorata e derubata contro quel Bayern che di lì a poco avrebbe vinto tutto. Ma anche la semifinale di Europa League del 2007/08. Ma anche le annate difficili con Mihajlovic e Delio Rossi (e perfino Guerini) in panchina, con lo 0-5 con la Juve e l’addio.

CONTINUA A LEGGERE CAMBIANDO SCHEDA…

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mario - 4 anni fa

    Bonazzoli?…sei mesi di stipendio pagati e buttati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. straghetto - 4 anni fa

    Ragazzi abbiamo criticato Pradè per Mammana, ma, se la memoria non mi inganna, nell’ultimo mercato di Corvino fecero di peggio con El Hamdaoui…

    El Tanque Silva, il pendolare Kharja, Mihajlovic, una squadra allo sbando, i giovani tenuti in Primavera fino a 20 e passa anni per vincere qualcosa (come se quello fosse il primo obiettivo del settore giovanile), una marea di portieri, pochissimi attaccanti (o nessuno)…

    Pessimismo senza fastidio, ma tanto pessimismo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. straghetto - 4 anni fa

    Apriamo una parentesi che con Corvino non c’entra niente.
    Questa cosa delle schede rende veramente fastidioso leggere gli articoli…

    Di Corvino non parlo, sono già abbastanza depresso.
    Se ripenso alla manita gobba e gli ultimi 2 anni mi viene ‘na tristezza che non si può raccontare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 anni fa

      Mi dispiace ma ogni tanto per gli articoli molto lunghi la lettura riteniamo che sia più ordinata e divisa per argomenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. straghetto - 4 anni fa

        Grazie Saverio per la risposta.
        Provo a spiegarti meglio perché trovo contro intuitivo l’utilizzo delle schede.

        Safari (ma anche Firefox) ha una funzionalità volta a facilitare la consultazione degli articoli.
        Funziona con tutti i siti.

        Purtroppo quando utilizzate le schede rendete sterilizzate quella funzionalità.
        In più l’implementazione delle schede non ci semplifica la vita: i bottoni sono solo in alto ed ogni sua pressione “rinfresca” tutta la pagina.
        Ogni volta che cambio scheda, quindi, devo aspettare la risposta del server… se l’articolo fosse invece tutto assieme (o gestito diversamente da un punto di vista tecnico) sarebbe più fruibile.

        Ciò detto, capisco che sia una scelta del network (l’ho visto su altri siti di gazzanet) e che quindi abbiate le mani piuttosto legate. Certo hanno fatto una scelta un po’ strana e poco adatta ad al mondo mobile…

        Un abbraccio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Jo Antonson - 4 anni fa

    Io non capisco perché Keirrison é considerato un flop: non é sicuramente stato il miglior acquisto possibile, ma era molto giovane e comunque i suoi gol li ha fatti, e non che Pradé e company non abbiano fatto altrettanti buchi nell’acqua tipo Anderson, Mario Suarez, Blaszczikowski, Sissoko o Larrondo, per non scrivere gli altri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pamarell_193 - 4 anni fa

    Peccato, Bargellini, l’idea di partenza era buona…l’hai bruciata quando hai chiesto, a proposito dei bidoni ci siamo dimenticati qualcuno?” Se tu fossi stato meno pigro, hai voglia a scovarne di bidoni corviniani, sai quanti te ne mancano, da Lupoli ad Hable passando per Mazuch e Jefferson? E quelli bravi regalati, da Brivio a D’Ambrosio? Via, impegnati un po’di più e vedrai come pende la bilancia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Barsine - 4 anni fa

    vi siete dimenticati il mago di rotterdam !!!

    aspettato come se fosse il nuovo Cruyff e invece mmmm

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mercurio - 4 anni fa

    Gli ultimi tempi di Corvino a Firenze coincisero con l’assenza totale della proprietà, con gli esiti disastrosi di Delio Rossi, anche per questo Corvino divenne il plenipotenziario: nessuno lo contrastava. Il suo peccato fu di accontentarsi di essere una sorta di padrone assoluto, senza lamentarsi di disporre di qualche elemosina soltanto per il mercato. E fu il capro espiatorio ideale. Spero solo che questa volta sia più furbo e non si accontenti di fare il magnifico messere squattrinato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pierre - 4 anni fa

    Sicuramente sono più gli aspetti positivi che quelli negativi, ma io non lo riprenderei. Non mi piacciono i cavalli di ritorno. Avrei tenuto Prade’ dandogli maggiori poteri come avrà Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy