Veretout: l’ex che ha dimenticato la Fiorentina, ma porta Firenze nel cuore

Il mediano francese ha lasciato Firenze due stagioni fa, molte le incomprensioni con la piazza

di Redazione VN
Veretout

Firenze, Jordan Veretout, ce l’ha davvero dentro casa. Ieri sua moglie ha pubblicato una storia su Instagram in cui le loro due bambine si rivolgono al papà chiamandolo “babbo”, stessa scritta che hanno dietro la maglia della Roma. Ricordi di Firenze: un’esperienza che gli ha cambiato la carriera, ma anche la vita. Domenica all’Olimpico ritroverà la Fiorentina e lo farà da titolare, dopo essersi riposato in coppa. L’ultima volta all’Olimpico il francese aveva punito due volte la sua ex squadra. Per Fonseca Veretout è fondamentale: in estate ha detto no alla corte del Milan e del Napoli e lo ha messo al centro del suo gioco. Accanto a lui possono ruotare Pellegrini, Diawara, Cristante e Villar, ma Veretout resta il metronomo della squadra. E anche, il capocannoniere stagionale, visti i 4 gol messi a segno.

Firenze e il ricordo di Davide

Jordan-veretout

 

Lo scorso anno, quando muoversi era più semplice e meno rischioso, nei giorni liberi Veretout e famiglia un salto a Firenze lo facevano, legatissimi alla città e ai fiorentini. Con la Fiorentina Jordan ha giocato 75 partite , segnando 15 reti ma vivendo anche un’esperienza devastante come la morte di Davide Astori. “Lui è sempre nel mio cuore. Dava sempre il massimo ed era molto umile, in campo e fuori, e io cerco di essere come lui. Ci penso spesso”. Anche per questo la partita di domani per Veretout sarà speciale e la Fiorentina non sarà mai una nemica. Al massimo l’avversaria di una notte. (Gazzetta.it)

Qui Roma, rientrano i big. Niente turnover contro la Fiorentina

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BVLGARO - 3 settimane fa

    ottimo calciatore, ma di testa inferiore ad Erick Pulgar. non vedo l’ora di veder giocare Pulgar e Amrabat insieme

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-2073653 - 3 settimane fa

    La cosa non è reciproca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bianco - 3 settimane fa

    Invece di questi articoli strappalacrime lo sa la gazzetta che Veretout le ultime 10 partite con la Fiorentina le fece vomitevoli perché voleva andar via poi se ogni tanto viene con la famiglia a Firenze il motivo è che è una città splendida stop

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. max688 - 3 settimane fa

      memoria molto corta…prova a ricordare come lo faceva giocare montella

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

        Il bue che dà del cornuto all’asino, la visita a Napoli a gennaio te la sei scordata? Poi andò alla Roma, perché il Napoli voleva tirare sul prezzo, e il giocatore col rischio di restare a bocca asciutta ripiegò sulla Roma, ma la porcata resta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

        Pardon…Marzo, ma conta poco, ben prima delle ultime 10 partite, se c’era andato è perché era già d’accordo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. bianco - 3 settimane fa

        Non ci combina come lo faceva giocare Montella era indisponente non si impegnava più tutti i tifosi se ne sono accorti tolto te max688 anche Iachini fa giocare fuori ruolo Amrabat ma l’impegno non è mai mancato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

    Un altro che entusiasmato dal programma dei DV e GniGni (chi non vuole restare alla Fiorentina può anche andarsene) ha capito quale fosse la scelta migliore, però nel secondo anno, soprattutto da febbraio in poi ha tirato i remi in barca e giocavamo praticamente in 10…considerando che in squadra c’erano Gerson, Edmilson ( o Benassi) e in attacco Simeone che non ne beccava neanche una a porta spalancata pensate come eravamo messi.
    Sai quanto mi interessa il suo amore per Firenze?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy