Il ritorno di Babacar e le farfalle nello stomaco. “Firenze è casa sua. E la Fiorentina sarà protagonista”

Il ritorno di Babacar e le farfalle nello stomaco. “Firenze è casa sua. E la Fiorentina sarà protagonista”

Un ritorno da brividi per l’attaccante senegalese: “Per lui sarà una grandissima emozione, prova un affetto particolare per la città ed i tifosi viola”

di Redazione VN

Quelle contro la Fiorentina non potrà mai essere una gara qualunque per Khouma Babacar. Compresa quella di stasera, quando l’attaccante senegalese ritroverà da avversario la squadra che l’ha prima cresciuto, poi lanciato nel calcio che conta. Frammenti di una carriera che, nonostante le premesse e un’infinità di investiture (dalle “potenzialità illimitate” di prandelliana memoria, agli ultimi elogi firmati Montella), ancora stenta a decollare. A parlare di tutto questo, emozioni comprese, ci ha pensato il suo agente Patrick Bastianelli, intervenuto oggi a Radio Sportiva. Queste le sue parole: “Firenze ha rappresentato una tappa fondamentale nella crescita di Babacar, sia come persona che come giocatore. Per lui sarà una grandissima emozione tornare a Firenze – continua il procuratore – la considera casa sua.  Prova un affetto particolare per la città ed i tifosi viola”

Poi Bastianelli si sposta sulla gara di stasera e sulla stagione delle due sfidanti: “Liverani è un allenatore molto preparato, cerca sempre di arrivare il risultato attraverso il gioco. Mi aspetto una bella partita stasera. La Fiorentina si riprenderà dopo una serie di risultati non positiva, prima delle ultime due gare aveva espresso un buon calcio. Ha un organico importante capace di disputare un campionato da protagonista. Il risultato del Franchi però non è scontato, il Lecce è riuscito a fare risultato anche in campi difficili”. Chiosa finale sull’avventura a Lecce di Babacar: “Sicuramente positiva, il giocatore si sta esprimendo bene. Sono sicuro che ora arriverà anche il gol, mi aspetto che la sua sia una stagione da protagonista. Siamo andati a Lecce per trovare continuità, ne aveva bisogno. E’ nel pieno della sua maturità, si parla di lui da molti anni perché ha esordito da giovanissimo. Sono convinto che arriverà il salto di qualità definitivo”.

Montella carica i suoi: serve una gara di temperamento e carattere per i tre punti e per Rocco

Dusan, è arrivata la tua ora

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy