A Parma con il tridente, coraggio ed idee per rivitalizzare l’attacco

Il punto in vista del match di sabato

di Redazione VN

Come riportato dall’approfondimento di Repubblica, sabato a Parma sarà una partita decisiva per il destino di Beppe Iachini. Il tecnico sta pensando ad una vera e propria rivoluzione tattica per giocarsi il tutto per tutto. Una Fiorentina molto offensiva con il tridente, un 3-4-3 per cercare di rivitalizzare un attacco a dir poco spento. Ribery a sinistra, una punta nel mezzo e Callejon esterno a destra, come ai tempi di Napoli. L’obiettivo è vincere ad ogni costo, soltanto così potrà avere una chance di mantenere la panchina. La società riflette sul futuro, il bilancio dopo sei gare è negativo. Due vittorie un pareggio e tre sconfitte, abbinate alla mancanza di gioco, impongono attenzione. Ma Iachini non molla e farà di tutto per trovare la medicina giusta, anche rinunciare al consueto 3-5-2.

 

“Non capisco Iachini, la rosa viola è da zona Europa. Firenze non ne può più”

 

Iachini

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tiz973 - 3 settimane fa

    Non capisco perchè tutti i giornalisti considerano Lirola e Biraghi centrocampisti?
    Il modulo del buon beppe è un 5-3-2, basta guardare le partite o la posizione in campo dei calciatori, Saverio Pestugia docet.
    Quindi per Parma cambia molto parlare di 5-2-3, che è facile prevedere diventerà 5-4-1 con Callejon e Ribery costretti a indietreggiare per fare densità a metà campo o un vero 3-4-3, con una squadra finalmente sbilanciata in avanti.
    Detto questo sogno il 4-3-3 come tutti, tranne Beppe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paldo70 - 3 settimane fa

    Il 4-3-3 mi sembra il modulo giusto per mettere i giocatori al loro posto.
    Drago – Lirola Milenkovic igor Biraghi – Amrabat Pulgar Castro – Callejon Cutrone Ribery.
    I terzini fanno i terzini, Amrabat torna mezzala, Gli esterni vanno nel loro ruolo, e di punta metterei l’unico che sa fare il mestiere del gol.
    Il problema che il 4-3-3 è fatto di sovrapposizioni,inserimenti,dinamica e passaggi veloci spesso di prima, senza contare i raddoppi in fase difensiva per non lasciare la difesa in balia degli avversari e fare la fine di Zeman.
    Tutto questo non lo fai certo in due giorni altrimenti diventa un disastro, e con l’acume tattico di Beppe ho paura che sarebbe un suicidio.
    Quindi lui opterà per il 3-4-3 che con lui diventa 3-6-1 e cosi si farà licenziare in tronco perchè sarà un tentativo disperato e sbagliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gerrone - 3 settimane fa

    3-4-3 di iachini sta a significare 5-2-3 perché tiene lirola e biraghi in linea con la difesa una buca a centrocampo dove due non bastano e costringerà gli esterni a finirlo in mezz’ora per venire a prendersi la palla e la punta resterà isolata nel deserto ……DEVE LEVARE UN CENTRALE !!!!!!4-3-3 o4-2-3-1 ma non ci arriva …,,,questa squadra deve giocare con drago lirola milenkovic igor e biraghi (visto la condizione di caceres e la poca attitudine a giocare a due) pulgar ambrabat castrovilli ribery callejon vlahovic finché reggono gli esterni poi kuame. bonaventura e passare al 4-4-2 ..,,,

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy