Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

20 anni fa nasceva la Florentia Viola. Giani, Galli, Della Valle: che ricordi

20 anni fa nasceva la Florentia Viola. Giani, Galli, Della Valle: che ricordi - immagine 1
Un tuffo nel passato

Redazione VN

In occasione dei 20 anni dalla nascita della Florentia Viola dalle ceneri del fallimento della Fiorentina, la stampa locale dedica alla ricorrenza molti approfondimenti. Il Governatore della Toscana, Eugenio Giani, allora Assessore allo Sport, ricorda: "Ci sono giorni che per impegno, intensità emotiva, coinvolgimento, sembrano ancora solo ieri. Quel primo agosto mi precipitai a Roma, d’accordo con il Sindaco Leonardo Domenici, per chiedere che una città come Firenze e una storia come quella della Fiorentina non fossero costrette a ripartire dai dilettanti e dalla terza categoria. Misi sul piatto la passione dei suoi tifosi, i due scudetti e gli altri titoli, il rapporto particolare con la Nazionale attraverso il Centro Federale di Coverciano e molto altro ancora. Le ragioni di Firenze e della Fiorentina vennero accolte, l’alternativa alla radiazione fu la possibilità di ripartire dalla C2". E poi ancora: "Cominciammo versando 20 mila euro, nei giorni successivi sarebbe arrivata la famiglia Della Valle a capitalizzare la società con sette milioni di euro. La serie A fu riconquistata in appena due stagioni, presto fu possibile anche riacquistare il titolo sportivo dal curatore fallimentare. Ma a me rimane soprattutto l’emozione di un giorno in cui il dolore per un epilogo immeritato si mescolava alla speranza della ripartenza".

Pillole storiche

L'ultimo atto della Fiorentina nata nel 1926, scrive La Nazione fu un'amichevole contro il Verona a Rovereto, segnata dall'invasione di campo dei tifosi viola infuriati sul risultato di 1-1 a dieci minuti dalla fine. Neanche la farsa del fax della fantomatica banca colombiana, che avrebbe dato delle presunte garanzie al presidente gigliato, servi ad evitare l’inevitabile sentenza che arrivò alle ore 11:44 del primo agosto durante la seduta del consiglio di Lega presieduto da Galliani, che sottolineò con un sospiro la necessità che Firenze ripartisse da una nuova realtà per non sprofondare tra i dilettanti. Detto fatto, alle 16:30 una nota del Comune annunciava la nascita della “Fiorentina 1926 Florentia srl”. E come dimenticare, come scrive il Corriere Fiorentino, Fascetti che manda tutti a casa dal ritiro in Valsugana appena apprende per telefono dal ds Pavone dell'esclusione ratificata in Lega. Poi i sì al buio di Galli e Mencucci, e di lì a poco l'arrivo dei Della Valle, che impressionarono per calma e ambizione: "Vogliamo vincere il campionato". Galli alzò il telefono e chiamò Di Livio: serviva un capitano per la gente, nonostante i chiodi che fungevano da appendiabiti e lo scotch sulle maglie.

 

 

tutte le notizie di