Mlakar, dalle valanghe di gol al ritorno in patria. E quelle parole di Macia…

Mlakar, dalle valanghe di gol al ritorno in patria. E quelle parole di Macia…

In due anni l’attaccante sloveno ha segnato a raffica nelle giovanili, esordito in prima squadra e fatto ritorno in patria, dopo la parentesi negativa al Venezia

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Quaranta gol in sessantasette presenze, dal gennaio 2015 al giugno 2017, tra Allievi Nazionali e Primavera. Esordio in prima squadra, datato 20 aprile 2017, al Barbera di Palermo, nella sciagurata sconfitta per 2-0 della Fiorentina di Sousa. Quindi lo sciagurato prestito al Venezia in Serie B, dove in sei mesi ha giocato appena ventun minuti distribuiti su quattro presenze. Infine, l’ufficialità odierna con il ritorno in Slovenia, al Maribor, a titolo definitivo.

Jan Mlakar ha vissuto sulle montagne russe questi due anni italiani. Tra le speranze del salto definitivo tra i grandi alla decisione di rientrare in patria. La scommessa di Eduardo Macia (“Sapevamo di aver fatto un acquisto che si sarebbe rivelato prezioso per la Fiorentina”) non è stata monetizzata né in ottica sportiva, con la promozione in prima squadra, né in termini economici, vista la cessione a titolo gratuito.

Curiosamente, nei giorni scorsi dal Maribor è arrivato, in prestito biennale con obbligo di riscatto, il classe 2001 Nino Kukovec. Anch’egli attaccante, gestito dal procuratore Amir Ruznic, che cura gli interessi anche dello stesso Mlakar, oltre che di Valencic, attualmente in Primavera, e Simic, arrivato la scorsa estate dal Domzale e ora negli Under 17 viola. Per l’attaccante classe ’98 il salto in prima squadra non è arrivato, vedremo quale sarà la sorte dei suoi connazionali nel futuro prossimo.

 

Violanews consiglia

Dalla Spagna: “Fiorentina, 12 milioni al Barça per Aleix Vidal”. Sgambetto alla Roma?

ACF pronta a querelare Il Fatto Quotidiano: “Mai rinviati a giudizio per falso in bilancio”

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 3 anni fa

    Ragazzi sveglia fare gol a 16 anni nelle giovanili è una cosa, farli nei professionisti un’altra. Sono pianeti diversi. Anche per questo continuare a spendere milioni per questi ragazzi è follia pura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-2073653 - 3 anni fa

    A cose normali, se io fossi il presidente della Fiorentina, chiederei al mio DG il perché di operazioni come queste. A cose normali appunto. Ma forse questa cosa sarà anche stata fatta…La spiegazione sarà stata che siccome l’ha preso Macia allora non era buono, e allora tutto a posto. E avanti così…con piena soddisfazione di chi idolatra società e DG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Etrusco - 3 anni fa

    Spero vivamente che questa sia una notizia sbagliata, perdere un giocator e zero euro quando ha fatto benissimo nelle giovanili è assurdo, questo se esplode al Maribor può valere decine di milioni di euro e noi rimaniamo qua a fare il mercato delle lacrime.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Fantoni - 3 anni fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Etrusco - 3 anni fa

        La mia sarebbe voluta essere sono una vana speranza, perché questo è un possibile campione ed il 50% dei ricavi su di una futura vendita mi fa davvero pensare ma il problema è che è tutto vero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robin.b_737 - 3 anni fa

    Diamo giovani in prestito a società che non ci rispettano e alle quali non sappiamo chiedere rispetto. Si danno in prestito per vederli giocare non per far fare loro panchina! Poi il Corvo ha fatto fuori tutti i giovani della precedente gestione e a ricominciato a mettere nel calderone le Sue giovani (vane?) promesse. Peschiamo all’est giovanissimi pagati a peso d’oro, ma non proviamo in prima squadra i nostri migliori della Primavera: ma che gioco è? Quando non c’è logica nelle cose, c’è puzza di bruciaticcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. IGGALLO - 3 anni fa

    Ma perche’?? una cessione a titolo gratuito per un giocatore che ha sempre segnato… non capisco proprio, e’ una perdita incredibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy