Le verità di Sousa: “Con Savic e Joaquin avremmo vinto. Ma la priorità erano le cessioni”

Le verità di Sousa: “Con Savic e Joaquin avremmo vinto. Ma la priorità erano le cessioni”

Paulo Sousa: “La Fiorentina mi ha fatto crescere tanto, ma l’obiettivo principale erano le cessioni. Chiesa e Berna…”

di Simone Bargellini, @SimBarg

“L’esperienza alla Fiorentina è stata la più importante della mia carriera da allenatore. Firenze è una città meravigliosa e il club ha dei tifosi molto appassionati. Devo molto a loro, in quei due anni in Italia sono diventato un allenatore migliore e un uomo migliore”. Parole e musica by Paulo Sousa, l’ex tecnico viola che un paio di giorni fa ha rilasciato una lunghissima intervista al quotidiano portoghese Record. Riservando nuove bordate: “La Fiorentina ha incassato 140 milioni dalle cessioni? Era quello uno degli aspetti salienti del mio lavoro nel club. Non l’ho mai dichiarato pubblicamente ma credo che se avessimo tenuto Savic e Joaquin, avrei vinto qualche titolo con quella squadra. Vorrei tornare ad allenare in Italia, ma in una squadra che lotti per vincere. Mi sento più preparato adesso e so che con un progetto ambizioso potrò tornare a vincere quello che ho vinto da calciatore”.
.
E poi: “Ho avuto il piacere di allenare e far crescere alcuni giocatori, come Federico Chiesa. L’ho lanciato in prima squadra con la prospettiva di farne una bandiera del club, ma mai mi sarei aspettato che fosse tutto così veloce. E’ cresciuto a tal punto da diventare il giocatore di cui il calcio italiano aveva bisogno. Ma sono legato anche a Bernardeschi che adesso gioca insieme a Cristiano Ronaldo”. Così ancora Sousa su CR7: “I risultati e l’instabilità del Real Madrid mostrano l’importanza di questo giocatore, che considero il migliore al mondo. Cristiano è ossessionato dal lavoro e dalla vittoria, è un giocatore unico. E’ individualista ma, anche nella scelta della Juventus, ha dimostrato di pensare al collettivo. Per quanto ne so ha rifiutato offerte economicamente più vantaggiose scegliendo un club dove può avere successo. La Serie A ha guadagnato grande visibilità dal suo arrivo e penso che si stia avvicinando la vittoria della Champions League da parte di un club italiano”.

 

vnconsiglia1-e1510555251366

“Chiesa come Baggio, la nuvola nera si dirige verso Firenze”

46 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. wolwerit - 6 mesi fa

    Sousa e Prandelli
    Due che dopo Firenze hanno fatto incetta di successi …
    Avranno pure le loro raigioni ,ma personalmente l’è persone che sputanondove hanno mangiato riccamente non mi piacciono troppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CippoViola - 6 mesi fa

    Ma Sousa chi? quello di Tello a tutta fascia? Quello della Fiorentina che nella prima metà di campionato giocò a memoria sul lavoro di Montella e segnava Kalinic? Poi infatti nella seconda metà s’è visto.. eppure erano gli stessi della prima metà di campionato.

    Se come dice le cessioni erano la priorità verrebbe da credere che dietro al lancio dei giovani Bernardeschi e Chiesa ci fosse altro che il semplice volerli far crescere..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tagliagobbi - 6 mesi fa

    Tanto per fare un esempio Genoa Fiorentina, partita di recupero per, se non sbaglio, un nubifragio che ne impedì lo svolgimento. Zarate punta centrale (la punta centrale era a disposizione) e una formazione talmente cervellotica che non sarebbe stata accettata nemmeno dal PES o FIFA dell’epoca. Ricordiamoci le formazioni assurde per fare un dispetto a chi lo pagava e a noi tifosi che andavamo, pagando, a vedere le partite. Secondo me è stato il più irrispettoso, a 360°,allenatore della Fiorentina. Ricordiamoci il 2 a 4 col Borussia, la figuraccia col Basilea etc… aveva cominciato la sua avventura con noi alla grande e l’ha finita con l’acredine del presuntuoso. Sicuramente non avrà avuto una squadra da Champions però se non gli fosse stato bene si sarebbe dovuto dimettere. I DV gli stavano “antipatici” ma i loro soldi no…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. zachini - 6 mesi fa

    Qualcuno spieghi a Sousa quale è la relazione che intercorre tra datore di lavoro e dipendente, mi sa che non abbia le idee molto chiare.
    E comunque non mia sembra che si sia offerto alla rinuncia dello stipendio per evitare qualche cessione….

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user - 6 mesi fa

    Come avrebbe detto il compianto Cesare Maldini grande Paooooolino !!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ViolaLuke - 6 mesi fa

    Speriamo vada a Roma: una pretendente in meno per l’Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 6 mesi fa

      intendevi l’eurofestival della canzone ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. vecchio briga - 6 mesi fa

    Sousa molto bravo a lanciare i giovani, questo gli va riconosciuto. Per il resto ha fatto un super girone di andata “drogato” da una preparazione ad hoc e poco altro, a parte litigare con la società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Outsider - 6 mesi fa

    Sousa non è stato abbastanza aziendalista e non ha avuto la stampa a favore. Con tutti i suoi difetti, soprattutto di comunicazione, ci ha fatto vedere per alcuni mesi un calcio che a Firenze non s vedeva da decenni.
    Ieri leggevo che non sarebbe giusto che la conferma di Pioli dipendesse dai risultati. Notata la differenza coi predecessori? Su quale pianeta esiste che un allenatore (e un manager in altri settori professionali) non sia vincolato al raggiungimento degli obiettivi?
    Se qualcuno non avesse chiaro il concetto di “Yes man”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ghibellino viola - 6 mesi fa

    Si e con me in panchina si vinceva la champion’s l’anno dopo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. iG - 6 mesi fa

    Il miglior allenatore visto a firenze negli ultimi ,20 anni, purtroppo x noi non disposto a farsi prendere x le mele dalla b&b

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaLuke - 6 mesi fa

      Ah ah ah ah ah ah ah ah ah …………..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Burlamacchi - 6 mesi fa

    Sicuri che la traduzione sia fedele all’originale?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Dellone68 - 6 mesi fa

    Mi piace il giudizio di Alesquart qua sotto. E’ condivisibile. A me Sousa piaceva, come piaceva Montella, per il semplice fatto che voleva vincere. Invece è incappato in una proprietà che si dibatte nelle proprie contraddizioni, inquietudini, indecisioni, che si è resa antipatica ed inguardabile per una buona parte dei tifosi e della città. Una proprietà che ha cessato, in tutti i modi, di spendere per fare buone cose, affidando tutto quanto nelle mani di una persona che aveva licenziato e che, vista con gli occhi di adesso, pare tutta fuffa. Ma lasciamo perdere. I Della Valle sono personaggi ingombrantissimi, chissà, sembra quasi che vogliano farci pagare qualcosa, ma mica li abbiamo messi noi nella Fiorentina. Insomma, sembra sempre che si debbano ringraziare, ma di cosa? Ma alla fine che cosa vogliono? Per me rimangono una proprietà di cui presto (spero) ci dimenticheremo. Rimangono i colori, la bandiera, la squadra e Firenze. Spero che la squadra ed il mister possano dare e fare di meglio, e spero anche nella vittoria in Coppa Italia. Forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. claudio.godiol_884 - 6 mesi fa

    La verità è che Sousa è stato un bravo allenatore….la sua prima Fiorentina faceva il calcio più bello della serie A….Gli rimprovero solamente che dopo essere stato deluso per il mancato rafforzamento di gennaio….abbia di fatto non allenato più la squadra….si è limitato al suo compitino di aziendalista senza la determinazione avuta all’inizio…di fatto si è autolicenziato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 6 mesi fa

      Tu che avresti fatto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TintaUnita - 6 mesi fa

        Personalmente avrei avuto rispetto per la dignità dei tifosi e dei giocatori (e di me stesso) ed avrei continuato a fare del mio meglio (con le uova che avevo). Credo che la professionalità si dimostri così e non remando contro la propria squadra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Via (mai una) Gioja - 6 mesi fa

    MAESTRO DI VITA. punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-14134146 - 6 mesi fa

    MA CHETATI ALLENATORE SOPRAVVALUTATO BASTA VEDERE COSA HAI FATTO RIDICOLO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 6 mesi fa

      Vuoi mettere Pioli….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Claudio50 - 6 mesi fa

    E’ un mediocre come uomo e come allenatore. Era pagato per allenare e non per criticare la societa, che ha sicuramente anche sbagliato ma che era alla ricerca di ripianare un buco creatosi con Gomez e… Rossi. Altrimenti i soldi da dare a questo signore da dove saltavano fuori???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. bura_2831690 - 6 mesi fa

    Quando sento parlare di Sousa mi viene sempre a mente Fiorentina-Borussia M., da 2-0 a 2-4 in pochi minuti…ma sicuramente non era colpa sua, eh…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. glomanti_2150976 - 6 mesi fa

    Per tenere ilicic borja badelj non ci volevano i soldi dei nababbi ci voleva la voglia di ottenere dei risultati sportivi oltre che econimici, a me va bene questa politica ma ci vuole un mix di giovani e giocatori esperti di qualita, te metti quei tre sopra citati in questa squadra e leva gerson noorgard ed Eysseric o Piaca stessa spesa più o meno ma credo proprio risultati diversi, se si compra solo annusando la probabile futura plusvalenza arivvi sempre esimo ricordalo BRed

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Etrusco - 6 mesi fa

    Ed ecco la verità! I padroni che non vogliono cedere il club ma nel contempo non vogliono spendere ed anzi, preferiscono vendere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. SANDRO - 6 mesi fa

    Ancora parla……presuntuoso, arrogante e senza rispetto per chi gli aveva offerto un grande privilegio…..quello di allenare la Fiorentina. Ma ambiva alle strisciate per poi finire in Cina!!!!! Anche li, ha scaricato le colpe. Un’abitudine….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Lk - 6 mesi fa

    Savic venduto?!?! Direi regalato 10 mln più Mario Suarez.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. alesquart_3563070 - 6 mesi fa

    A mio parere il giudizio su Sousa è abbastanza difficile da fare. Con noi un primo anno spettacolare, purtroppo rovinato da una campagna acquisti di gennaio mancata (Savic non è stato proprio sostituito). Il secondo anno altra campagna acquisti creativa (spiccava soprattutto Olivera come simbolo del fallimento con la cessione di Alonso all’ultimo momento) con Sousa che a quel punto sparava a zero sulla Società e ho pure il sospetto che gli desse contro per farsi buttare fuori (Ma i DV non hanno mai pensato di pagare uno stipendio In più). La gestione di Chiesa è stata perfetta, chi si lamenta del fatto che abbia giocato solo un tempo contro la Juve è prevenuto. Era al debutto in serie A assoluto e non aveva ancora 19 anni. E sinceramente non giocò (Come tutti gli altri del resto) un partitone. In Cina non è andato bene perché gli hanno venduto molti dei giocatori più forti senza un ricambio efficace (saranno mica amici dei DV?). Io non lo rivorrei (ha destabilizzato troppo l’ambiente con le sue provocazioni) ma non è stato messo nelle migliori condizioni per far bene, prendiamone atto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivo - 6 mesi fa

      C’ è da dire però che la squadra era in riserva già da prima del mercato di Gennaio. Per avere concrete possibilità di raggiungere il terzo posto avremmo dovuto prendere almeno 3/4 giocatori di primissimo livello. Gente da almeno 15 mln. Poi il mercato indegno della società ha contribuito alla disfatta della seconda parte di stagione. Non era normale che nelle amichevoli estive fossimo già così in palla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. robin.b_737 - 6 mesi fa

    Ma quando gli hanno proposto di allenare la Fiorentina cosa gli hanno garantito? Non certo di vivacchiare, perché in quel caso non avrebbe accettato. In quel gennaio le sue attese, come le nostre, sono state tradite e un campionato che poteva regalarci soddisfazioni si è tramutato, al contrario, in una cocente delusione. Nella memoria ho la vittoria con l’Inter a Milano, con Kalinic, Ilicic, Alonso fantastici. Peccato, ma Sousa resta, a mio parere, un ottimo allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Horsenoname - 6 mesi fa

    Una società che ha deciso di autofinanziarsi purtroppo si trova inevitabilmente a dover vendere e certamente se vuoi realizzare sei costretto a vendere i pezzi buoni , che poi la Fiorentina abbia venduto oltre la misura necessaria possiamo anche discuterne , la domanda che invece mi viene spontanea è il perchè Sousa esca adesso con queste dichiarazioni e non come aveva annunciato di fare a fine contratto . Anche Montella sicuramente ha avuto le sue difficoltà però mai una parola contro nessuno anche se sono pienamente convinto del suo rammarico di non aver trovato supporto per cercare di vincere qualcosa quando ne abbiamo avuto l’opportunità . Questo contesto alla proprietà la mancanza di coraggio nel provare a lottare per vincere qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Luigi Barzini - 6 mesi fa

    Premesso che una parte di ragione Sousa ce l’ha perché se la società non avesse avuto come obiettivo primario la sistemazione del bilancio (Malattia cronica) probabilmente sarebbe bastato poco per CERCARE di ottenere dei risultai (Lui dice che era sicuro che avrebbe vinto qualcosa. Mi sembra con una buona dose di arroganza e per giustificare le sue evidenti lacune, soprattutto cartteriali). Occorre anche dire che il suo è uno spot per se stesso (rivolto alla Roma) e quando dice “Mi sento più preparato adesso e so che con un progetto ambizioso potrò tornare a vincere quello che ho vinto da calciatore”, mi chiedo dove ha avuto questo miglioramento. In Cina? Lo hanno cacciato anche di li.
    Soluzione della diatriba. La Fiorentina gettò alle ortiche la possibilità di lottare per qualcosa di importante. Sousa è rimasto il mediocre allenatore che era.
    Come sempre la verità sta nel mezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Giambo - 6 mesi fa

    Sousa è riuscito a farsi esonare perfino in Cina.
    Direi che questo basta e avanza per capire il suo valore di tecnico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. temujin. - 6 mesi fa

    La priorità era e sempre sarà vendere!!! O E O

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. didino5_10493463 - 6 mesi fa

    ….e invece cErano SALSEDO DE MAIO MAXI OLIVERA TOMOVIC …e L’ULTIMO GONZALO…poroSOUSA penso che abbia rischiato …L ESAURIMENTO NERVOSO….e se penso che ora CI SONO PEZZELLA MILENKOVIC E HUGO …rabbrividisco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. mops - 6 mesi fa

    Allenatore che ha testa solo per portare cappello!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. glomanti_2150976 - 6 mesi fa

    Paulo Sousa come Montella hanno una personalità narcisistica sono dei manipolatori ma sono anche brillanti e dicono sempre la verità di certo non possono andare d accordo con Corvino , però abbiamo visto tratti di bel calcio e ci siamo divertiti, adesso è un’agonia, al netto dell esplosione di Chiesa che è come una stella cometa…. la Fiorentina è una passione un gioco un divertimento se mi devo mettere a fare il ragioniere anche mentre tifo per poi arrivare pure nono o decimo cambio gioco…. un tifoso che accetta le parole di Corvino e Cognini è un tifoso morto anzi è un cliente, però un cliente che compra con il cuore ed a scatola chiusa e di questo non si devono approfittare, perché se comprassi sempre le Tods per la sua qualità da cliente la prima volta che vedo che hanno usato materiali più scadenti cambio marca , invece loro sanno che i tifosi mai cambieranno squadra ed allora l unico modo per tenerli svegli è protestare quando non ci va bene , svegliatevi gente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bred - 6 mesi fa

      tipico discorso da bimbo di cinque anni neanche tanto sveglio. se pensi che i soldi crescano sugli alberi e che i giocatori/allenatori giochino gratis, beh.. benvenuto nel 2019. per te la Fiorentina è un divertimento ma questo giochino costa milioni.. non devi fare il ragioniere, solo capire chi siamo e che può pure succedere che arrivi nono o decimo perchè ci sono squadre più ricche e altre al nostro pari che a volte arrivano prima a volte arrivano dopo di noi. te pensi di essere un tifoso “vivo” invece sei uno che vive nel mondo dei sogni. spero che tu abbia piu di 15 anni. paulo sousa e montella sono due paraculi che si nascondono dietro le presunte mancanze delle società che gli pagano lo stipendio. tra l’altro montella in una società che ha speso 200 milioni per il mercato è stato buttato fuori di brutto. fossi io il presidente di una squadra, uno cosi lo caccerei a pedate anche se fosse il più bravo allenatore del mondo. Poi, è andato via Savic è arrivato il grande Astori, e che non abbiamo vinto perchè non c’era joaquin (che tra l’altro è andato via in preda ad una crisi di nervi), è un insulto all’intelligenza umana.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. BVLGARO - 6 mesi fa

    abbiamo incassato 140 milioni per giocatori sopravvalutatissimi: Babacar, Bernardeschi, Vecino, Kalinic. L’unico mio rimpianto è ILICIC!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Via (mai una) Gioja - 6 mesi fa

      E dimmi: chi li ha fatti sopravvalutarissimare? LUI!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. simuan - 6 mesi fa

    te Sousa non vinceresti nemmeno se ti presentassi da solo a inizio campionato. Tecnico mediocre che ha saputo solo sfruttare il lavoro altrui. Che poi tu sia anche un portatore di verita’…..vaiavaia te e chi ti da’ credito. Solo gli stressati polemici possono ignorare la pochezza della persona, addirittura ridotto a “sciacallare” una panchina saltando da un posto all’altro dove le squadre sono in crisi….senza successo per altro. Un supercazzolaro a tutto tondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 6 mesi fa

      Già; invece il brillante Pioli che accende gli entusiasmi ai “TIFOSONI” come te e qualche altro!Il paladino della vostra mediocrità!Saluto alla società:eia eia eia alalà!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. simuan - 6 mesi fa

        Pioli a me non accende proprio nulla e neanche l’avevo nominato ergo come sempre tu l’hai tirata di fori. Fai alla svelta pace con la prostata iniziando magari dallo stare meno ore seduto davanti al computer a scrivere castronerie. Ci guadagnamo tutti, te per primo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 6 mesi fa

          Per tua norma la mia prostata sta benissimo e poi non vedo cosa c’entri scrivere un post con la prostata.Poi , se si fa come te,cioè ragionando con le parti basse scrivere caxxxte ci sta…proprio come stai facendo tu.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BVLGARO - 6 mesi fa

      Sante parole amico mio. Ricordo che Chiesa fu buttato dentro all’esordio a Torino contro la Juventus e sostituito alla fine del primo tempo. Proprio una gestione perfetta di un ragazzo. Sousa è peggio di Montella.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Violino - 6 mesi fa

    Era l’ora che qualcuno da dentro inizi a dire come stanno le cose veramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. glomanti_2150976 - 6 mesi fa

    Purtroppo s era capito anche da soli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy