Indifendibili, dal primo all’ultimo. Ma è tardi per chiudere la stalla

Pioli e la squadra responsabili del tracollo delle ultime settimane. Ma il ridimensionamento nasce da lontano

di Simone Bargellini, @SimBarg

A questo punto non si salva nessuno. Non certo Stefano Pioli e nemmeno la squadra, intesa come giocatori, perchè le ultime figuracce contro Frosinone e Cagliari portano anche e soprattutto la loro “firma”. Eppure chi scrive ha difeso fino a poche settimane il tecnico viola, rigettando l’idea che passasse come unico e principale responsabile, perchè il ridimensionamento della Fiorentina non è storia di oggi e nasce da molto più in alto (LEGGI QUI). Il concetto resta valido, perchè siamo convinti che il trend non cambierà di molto nel prossimo futuro se le cose rimarranno immutate dai vertici alla direzione sportiva. Ma è altrettanto evidente che se una squadra fa 4 punti in 7 partite, non vince in casa in campionato da quasi 4 mesi e perde malamente anche con la penultima in classifica, beh allora c’è un problema in panchina e dentro lo spogliatoio. Un enorme problema. Non sappiamo se cambiare allenatore adesso possa essere la soluzione o se il ritiro punitivo serva a qualcosa, di sicuro in casa Fiorentina la stalla è stata chiusa quando i buoi erano già scappati, ancora una volta. E poi c’è l’imprevedibilità del calcio che può far sperare nel miracolo in Coppa Italia, anche se guardandola razionalmente è difficile essere ottimisti verso la sfida di Bergamo del 25 aprile.

Caricamento sondaggio...

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Pezzella apre la frattura interna: la squadra, per ora, sta con Pioli

Terzo anno di fila senza Europa: previsto confronto tra proprietà e Corvino

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pongo - 2 anni fa

    Siete ridicoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. max688 - 2 anni fa

    la storia dei della valle ha rotto………….. siamo regolarmente presi a pallonate da squadre che per qualità tecniche, ingaggi , ecc. stanno a noi come noi stiamo ai zebrati…. proprietà e dirigenza hanno tante colpe ma sicuramente allenatore e molti dei giocatori ne hanno altrettante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsineee - 2 anni fa

    è paradossale dire che sono d’accordo con Bitterbirds. Indifendibili tutti. Anche tutta quella stampa che ha sempre difeso gli allenatori a Firenze protagonisti di situazioni al limite del paradossale (in altre piazze quando si sono permessi di fare come a Firenze sono volati altro che stracci). E dopo due anni di non gioco, oggi ci si accorge che Mr Pioli è un incapace? Pioli doveva essere esonerato l’anno scorso ma la tragedia di Astori l’ha paradossalmente salvato. Ma una dirigenza seria doveva capire che Pioli è un incapace. Ed è qua l’errore più grosso. E oggi sentite tutte le dichiarazioni che arrivano da Bergamo ci vorrebbe proprio una scossa perché la palla è tonda e la partita della vita la può fare anche questa Fiorentina, ma non con Pioli. Un gollonzo al 50esimo e poi tutti in difesa 11 sulla linea di porta ci può anche stare. In fin dei conti siamo arrivati in finale di Coppa Uefa giocando uno dei calci più brutti di Europa per farci scippare la coppa dalla Juventus. Sinceramente INDIFENDIBILI TUTTI, compresa la società che lascia 48 ore per il nulla cosmico. Ieri dovevano LICENZIARLO, non permette a giocatori come Pezzella che passeggia per il campo di dire che stanno dalla parte del tecnico, a tutti di poter esprimere la propria opinione. Un generale ha fallito? Passato per le armi e si passa al generale successivo. Vergogna per la società. Vergogna per la stampa e per i tifosi tutti per aver difeso sempre tutti pur di poter attaccare i Della Valle. Ma li avete visti i giocatori ieri come hanno giocato? Ma meritano di vestire la maglia viola quelle amebe di ieri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ottone - 2 anni fa

    Come scrive User questo allenatore non è un bischero visto ciò che ha fatto a Roma. Però visto ciò che ha fatto a Milano e Firenze fa pendere la bilancia all’altra parte … Dunque il problema è più grosso e viene da lontano: almeno dal 2014. Da quando cioè i nostri benefattori han deciso di tirare al minimo sforzo, tanto alternative non ce n’erano, né ci sono all’orizzonte. O mangi questa minestra acida o salti la finestra. E siamo qui. Io dico solo una cosa: DIGNITA’. Anche di fargli sapere che hanno sbagliato città a fare i furbetti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 anni fa

      quindi se Pioli ha fatto ridere i polli a Milano è colpa dei Della Valle? Voi che continuate a difendere tutti pur di attaccare i Della Valle siete voi il male assoluto di questa città. I Della Valle se ne devono andare il prima possibile ma leggere commenti in cui si dice che non è colpa di Pioli o dei giocatori ma della società per lo scempio di ieri è veramente IMBARAZZANTE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio.viola - 2 anni fa

      Ragazzi io capisco tutto, il ridimensionamento, lo scarso entusiasmo, ecc. ecc. ma prestazioni come quella di ieri, quella dell’andata con il Sassuolo, quella dell’andata con il Benevento, quella del ritorno con il Cagliari, sono ingiustificabili. Contestiamo pure i modesti investimenti ma non mi venite a dire che oggettivamente la rosa della nostra squadra è inferiore a tutte quelle che abbiamo incontrato nel girone di ritorno (o quasi). Abbiamo vinto solo con la Spal (con goal annullato e rigore a favore) e con il Chievo (con goal dello svantaggio annullato a loro per l’uomo dentro all’area), abbiamo pareggiato con il Torino (anche in quel caso con goal annullato per l’uomo dentro l’area ma con nostra cappella gigante). In tutti questi casi abbiamo rischiato di fare anche di peggio. Questa squadra rende meno di quello che vale oggettivamente e questa non è colpa della proprietà bensì di Pioli e dei giocatori. Chi vuole negare l’evidenza pur di dare le colpe ai Della Valle secondo me sbaglia. Loro hanno altre, grandi colpe. Prima tra tutti l’incapacità di portare avanti, contemporaneamente, un progetto sportivamente accattivante ed economicamente sostenibile. In passato abbiamo raggiunto un risultato alla volta ed è sempre stato un problema. Lo stadio nuovo può aiutare ma non può nemmeno bastare, visto che tutti gli anni da marzo in poi il Franchi si svuota perchè il nostro campionato è già finito. Detto questo, non vedo soluzione alternativa al siluramento di Pioli e come traghettatore prenderei Reja (se non è già in pensione). Ci vuole qualcuno pratico e cattivo. Poi lavorare sodo per il prossimo anno. Rifare una squadra in maniera intelligente, senza scommesse inutili tipo Toledo, Gil Dias, Gerson o Pjaca. Meglio allora investire su 3 o 4 giovani della primavera e fargli fare dieci partite a testa. Almeno avremmo la soddisfazione di lanciare dei nuovi calciatori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user - 2 anni fa

    No,il nostro compito non è incitare la società.Il nostro compito è incitare la squadra.La società ci deve pensare da se a fare le cose per bene perchè la Fiorentina lo merita (da sempre nella sua storia) e anche per non fare loro queste figure da peracottai a livello nazionale che non giova nemmeno a loro come imprenditori.Se la proprietà non può o non vuole fare questo si accomodi da un altra parte…Ma un comunicato così che non dice nulla si è mai visto da una società di calcio professionistica?Se si vuole andare in ritiro si va in ritiro senza comunicazioni inutili,se si vuole fare un summit su quello che non va lo si fa senza annunciarlo.Ma stiamo scherzando????
    Ma poi il comunicato dice che anche i dirigenti sono in discussione e chi li giudica? Sono giudicati da loro stessi? o C’è DIEGO DELLA VALLE in riunione? Sennò mi viene da ridere….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. nisci - 2 anni fa

    Obbligo di far giocare Vlahovic e Montiel fino a fine stagione solo in coppa scelga quella che reputa la miglior formazione… Ma cambiare ora Pioli non serve a niente solo a mettere Bigica dove non gli compete sta facendo bene con la Primavera e si rischia che anche lì si faccia il flop ormai va tenuto Pioli poi si vedrà anche perchè non è lui il solo responsabile ma chi fa acquisti non conoscendo niente dei calciatori che sceglie si fanno condizionare solo dai procuratori!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. STEFANO - 2 anni fa

    Il fallimento tecnico della gestiobe di Pioli è ineccepibile ed incontestabile: non gioco, giocatori demotivati, sconfitte di Cagliari e Frosinone che dimostrano che la squadra non ama Pioli e non ama Firenze. Poi c’è anche una grossa responsabilità da parte della gestione calcistica della Società dove ha piena responsabilità Corvino e Cognigni. Ora lo possiamo affermare ed accusare tutti di questo fallimento. Tocca ora alla proprietà risolvere il problema. E inutile continuare a offendere la proprietà e dire che devono andate bia e vendere, questo non risolve nulla. Bisogna solo incitare e stimolare la proprietà ad impegnarsi di nuovo direttamente a fare buon calcio come lo facevano all’inizio della loro esperienza. La proprietà ha dimostrato di saper lavorare bene e finche non avremo una nuova proprietà dobbiamo solo incitarli e stimolarli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. bitterbirds - 2 anni fa

    siete indifendibili anche voi dei mass media come pure tutti quei tifosi che hanno seguitato a dare spago a questa proprietà, tutti colpevoli nessuno escluso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user - 2 anni fa

    Come al solito ultimamente condivido completamente le tue analisi anche se tendo sempre a dare qualche alibi in più a Pioli.Ricordiamoci che questo allenatore ha portato la Lazio in champions e in finale di coppa Italia.Non è un bischero qualsiasi come tanti fenomeni che frequentano questo sito vorrebbero far credere.Ovviamente però ora di riffe o di raffe se la squadra molla completamente anche lui ha la sua fetta di responsabilità.Ma come rilevi giustamente anche tu se i DV non cominciano a fare calcio come si deve(mandando via il primo responsabile di questo scempio tecnico cioè il direttore area tecnica)gli anni venturi sarà sempre la solita e i fans dell’atletico Della Valle saranno a chiedere la testa del prossimo allenatore.Ogni anno pari,pari…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 anni fa

      sai User questa storia dell’Atletico Della Valle ha un po’ rotto i coglioni sinceramente. Io credo che i Della Valle se ne debbano andare il prima possibile (e ho scritto più e più volte che mi auguro addirittura che pur di uscire vendano i vari giocatori così da potersene andare) ma continuare a DIFENDERE GIOCATORI E ALLENATORI è veramente IMBARAZZANTE. Per andare contro i Della Valle avete difeso giocatori come Gonzalo, Borja Valero, Kalinic, il torero spagnolo (manco mi ricordo come si chiama), avete infamato Ilicic per poi dire che era una follia averlo mandato via. Per tifare contro, avete fischiato la squadra dopo il Siviglia, l’avete fischiata contro la Juve in semifinale di Coppa, probabilmente la fischierete a Bergamo. Forse se ogni tanto oltre a dire tutta colpa dei della valle, si facesse anche qualche seria contestazione a giocatori e allenatori non sarebbe pensato male. Poi che i della valle siano responsabili è fuori dubbio ma in campo ci và Pioli e quegli 11 scappati di casa che si sono fatti prendere a pallate dal Frosinone. Io mi auguro che LI VENDANO TUTTI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user - 2 anni fa

        Mi importa una bella sega se ha rotto i coglioni.Io parlo in generale si ti senti coinvolto è un problema tuo….Questa è l’ultima volta che ti rispondo direttamente perchè non posso e non voglio perdere tempo con uno come te.Non meriti un briciolo di attenzione..
        ti saluto

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy