news viola

I piccoli grandi stravolgimenti di Montella

Così il tecnico sta cambiando la Fiorentina

Federico Targetti

"Non è passato molto tempo da quando Vincenzo Montella, neo-allenatore della Fiorentina, ha dichiarato nella sua prima conferenza stampa che non avrebbe operato stravolgimenti, ma soltanto qualche piccola modifica.

"Ebbene, si potrebbe imputare al tecnico viola di non aver detto esattamente la verità. Non che ci sia nulla di male in questo caso, s'intende: dare troppe indicazioni in conferenza stampa equivarrebbe a una sorta di autogol, ma nella realtà dei fatti la Fiorentina è cambiata, eccome.

"Prima di tutto, il modulo. Pioli adottava di base un 4-3-3, mentre Montella parte come suo solito da un 3-5-2 molto malleabile, che si trasforma a seconda delle esigenze durante la partita (non è raro vedere per larghi tratti i viola disposti a 4 dietro e/o a centrocampo, oppure di nuovo a 3 davanti); quindi la promozione a titolare di Ceccherini a scapito di Vitor Hugo, dettata da un semplice fattore di comunicazione: a volte sono importanti anche questioni non tecnico-tattiche; infine, la cosa più semplice e al tempo stesso più efficace: lo spostamento in attacco di Chiesa. Sebbene l'Aeroplanino sia stato abbastanza chiaro nella detta conferenza stampa, affermando che il ragazzo fa le cose migliori partendo da lontano, nelle ultime due partite Chiesa ha giocato da punta, con Mirallas a destra. Un po' come succede nel calcio di strada, in cui il giocatore più forte si sistema davanti, a fare gol... Del resto, perché limitare un talento del genere sugli esterni?

"I risultati sono convincenti e fanno guardare a Bergamo con un po' di ottimismo in più. Che siano bastate tre mosse così semplici, tre piccoli grandi stravolgimenti, per dare una svolta al finale di stagione della Fiorentina?

tutte le notizie di

Potresti esserti perso