Dunga: “Forte legame con i tifosi viola. Io Ct azzurro? Mi piacerebbe”. E su Hugo…

Carlos Dunga è atterrato stamattina a Firenze. Violanews.com era presente ad accoglierlo

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

Pronto ad entrare nella galleria degli onori della Fiorentina, Carlos Dunga è arrivato questa mattina a Firenze. Visibilmente emozionato, ha parlato del passato ma anche del presente gigliato. Ecco le parole raccolte all’aeroporto da Violanews.com: “Ho vissuto un momento delicato della storia viola, lottavamo per non retrocedere ma riuscimmo ad arrivare in finale di Coppa Uefa. Purtroppo non riuscimmo a vincere, ma fu comunque una bella soddisfazione. Pioli? Sto seguendo il suo lavoro, faccio il tifo per la Fiorentina. Ho un legame forte con i tifosi viola e spero che la gente torni allo stadio. Allenare la Fiorentina? Il pensiero c’è per chi ha giocato con questa maglia”.

Poi parla anche della crisi del calcio italiano: “Nessuno si aspettava che l’Italia rimanesse fuori dal Mondiale. L’Italia deve ritrovare la sua forma di gioco che l’ha sempre contraddistinto, è una cosa buona seguire le nuove idee del calcio moderno, ma non deve essere messa da parte l’essenza del gioco italiano. Bisogna rispettare le caratteristiche del calcio italiano, che ha sempre avuto grande forza nell’uno contro uno sia in difesa che in attacco e invece ora non funziona nè l’uno nè l’altro. Si cerca di fare un tiqui taca che però non rientra nelle loro caratteristiche. Io Ct azzurro? A qualsiasi allenatore del mondo piacerebbe guidare l’Italia, ma credo non ci sia questa necessità”.

Dunga parla anche di Vitor Hugo, ascolta le sue parole:

 

LEGGI ANCHE:
Coppa Italia – Ecco il tabellone aggiornato
– La curiosa lettera di Nina Moric al Benevento: “Vi porto in Champions”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy