Cerofolini: “Quanti consigli da Pioli e Sportiello. Mi sarebbe piaciuto giocare con Antognoni”

“La Fiorentina sta puntando sui giovani, sta a noi sfruttare questo momento per metterci in mostra. Se mi aspettavo un avvio diverso in campionato? Il carattere e la grinta non sono mai mancate, poi tutti sperano di ottenere risultati diversi”

di Redazione VN

Michele Cerofolini, portiere della Primavera e della prima squadra, è stato intervistato da Italia 7. Ecco alcuni passaggi:

Primavera? Siamo partiti con la consapevolezza di essere un bellissimo gruppo. Bigica fin dal primo giorno ci ha dato un’identità di gioco e una forza caratteriale che ci mancava. L’esperienza con la prima squadra? Stare a contatto con i grandi ti insegna veramente tanto, non vedo l’ora di migliorarmi ancora. Pioli mi rende partecipe della squadra, mi dà consigli su come affrontare situazioni che sono diverse da quelle in Primavera.

La Fiorentina sta puntando sui giovani, sta a noi sfruttare questo momento per metterci in mostra. Se mi aspettavo un avvio diverso in campionato? Il carattere e la grinta non sono mai mancate, poi tutti sperano di ottenere risultati diversi. Sportiello mi dà tanti consigli su quello che ha vissuto. Tre caratteristiche del portiere? Reattività, intelligenza e freddezza. Di Firenze amo il calore della gente. Il mio idolo è Casillas, il sogno nel cassetto è diventare un calciatore di Serie A. Della prima squadra chi mi ha impressionato di più è Chiesa, con Sportiello ho stretto un bel rapporto di amicizia. Il nuovo Chiesa? In Primavera abbiamo delle belle potenzialità. Crescere dietro un portiere o andare in prestito? C’è tempo per tutti e due, prima puoi imparare e poi andare a giocare. Con quale ex viola mi sarebbe piaciuto giocare? Antognoni“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. RagnoViola - 3 anni fa

    ecco il portiere del futuro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy