Chiesa, il retroscena del 2019: pressioni a Commisso per cederlo, anche da Montella

I consigli inascoltati dal presidente della Fiorentina, questione di cuore e di pancia, inutile insistere: Commisso mai avrebbe tradito una parola data

di Redazione VN

Su grandhotelcalciomercato, nuovo sito dell’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, si ripercorrono le tappe che hanno portato alla separazione tra Federico Chiesa e la Fiorentina. Particolarmente importante il passaggio – che vi proponiamo – in cui vengono svelati alcuni retroscena risalenti all’estate 2019:

La Juventus era convinta di averlo in pugno già a metà 2019, quando sancì un accordo blindato con Federico e il papà Enrico: 5 anni di contratto a 5 milioni netti a stagione. La regia dell’operazione portava e porta anche oggi la firma di Ramadani. Nel bel mezzo di un affare solo da concludere nei contorni e nelle contropartite, ecco la sorpresa (sgradita) per Paratici: Commisso compra la Fiorentina, non vuole passare per il presidente che arriva e vende il suo miglior giocatore, non riconoscendo così quell’impegno preso dai suoi predecessori. “Cos’è questo documento qui? Davvero stavate cedendo Chiesa alla Juve? Mi dispiace, adesso qui comando io e Federico non si tocca”, sbotta Rocco in una delle ultime riunioni prima di essere ufficialmente il nuovo padrone del club.

A poco e nulla valgono le pressioni per fargli cambiare idea, persino dalle persone a lui più vicino (tra cui l’allenatore Montella), convinte che gli stimoli ormai ridotti di Chiesa avrebbero portato ben pochi benefici alla causa di una stagione da vivere invece con altro entusiasmo. “Diamolo via, ci facciamo dare Matuidi o Khedira, magari Mandzukic, ricostruiamo la squadra così…”, i consigli inascoltati, questione di cuore e di pancia, inutile insistere: Commisso mai avrebbe tradito una parola data il giorno della sua investitura. Prima del ritorno della Juve, ci provarono anche altri club. Su tutti il Liverpool, ma la soluzione estera mai è stata realmente contemplata dal figlio d’arte. “Voglio restare in Italia”, senza tentennamenti.

Commisso
Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alesquart_3563070 - 2 settimane fa

    E qui viene fuori quello che scrisse il New York Times questa estate. E quei GRANDISSIMI FIGLI DI……UNA GRAN SIGNORA (BIANCO NERA OVVIAMENTE) tirarono fuori un comunicato che Chiesa era un patrimonio della Fiorentina e sarebbe rimasto a Firenze, qualche giorno dopo cedono la società e chi si è visto si è visto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alex9000 - 2 settimane fa

    Condizionati da Ramadani ? Sembrerebbe di sì
    Chiesa, Milenkovic, Montiel e Vlahovic ?

    Dopo il primo anche nessuno degli ultimi 3 firmerà il rinnovo. Scommettiamo.
    E noi siamo li a far crescere Vlahovic.
    Mah !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 2 settimane fa

      Sono d’accordo con te, i Ramadani Boys vanno messi dinanzi alla verità, se non rinnovano vanno messi in tribuna da subito.
      Voglio vedere poi Vlahovic e Mile se continuano a seguire il nostro ex DS ombra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sinistro viola - 2 settimane fa

    Ma non era vietato fare accordi con giocatori sotto contratto? E l'”accordo blindato” da chi, in Fiorentina, sarebbe stato siglato? E poi, il prezzo della società, sul quale ci sarà stato pure una negoziazione tra le parti, sarebbe stato lo stesso? E Rocco avrebbe rinunciato a risparmiare almeno 60 milioni (costo cartellino di Chiesa) per non ingraziarsi la tifoseria? L’unica cosa certa è che il momento che decidi di privarti del tuo giocatore di maggior valore (sia che tu sia uno scarparo o un miliardario):1) non ci rimetti economicamente; 2) non indebolisci la squadra. Altrimenti oltre che fesso e minchione neppure sai fare i conti svalutando con le tue mani il bene appena acquistato..FVS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gasgas - 2 settimane fa

    Abbiate fiducia, prima o poi questa società una la indovinera’….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Eroe - 2 settimane fa

    Qui è un covo di vipere ora tocca a Milenkovic.Se Commisso non fa piazza pulita
    di tutto e di tutti si va in B la media è quella 7 punti in 9 partite ovvero 35 punti alla fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. flanari69 - 2 settimane fa

      6 non 7 mi pare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eroe - 2 settimane fa

        1 vittoria 4 pareggi 4 sconfitte =7 punti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Horsenoname - 2 settimane fa

      Pienamente daccordo , è moltoche lo scrivo , piazza pulita via tutta la gentaglia che mette zizzania , Ramadani è un personaggio da scansare come il Corona Virus , anzi lui è forse peggio e il suo degno compare pugliese non è da meno , speroche Rocco se li tenga ben lontani , quelli sono anche stati la rovina dei Della Valle soprattutto hanno tolto ogni stimolo di investire

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy