news viola

Fiorentina “indifesa”, Italiano va al contrattacco? Le due soluzioni possibili

Vincenzo Italiano

Molti allenatori schiererebbero un centrocampo di sostanza per proteggere la difesa. Il tecnico viola, con tutta probabilità, farà il contrario

Simone Bargellini

"Stiamo provando delle soluzioni e ci faremo trovare pronti". E' rimasto sul vago Vincenzo Italiano, parlando dell'emergenza difensiva della Fiorentina per la gara di sabato con il Milan. Le indicazioni degli ultimi giorni danno Venuti per favorito nel ruolo di centrale al fianco di Igor, anche se va detto che finora erano assenti Pulgar e Amrabat, cioè le possibili/eventuali mosse alternative. In ogni caso sarà una difesa improvvisata, chiamata a contrastare il secondo miglior attacco del campionato che, per giunta, sarà al gran completo: Ibra, Giroud, Leao, Rebic, Brahim Diaz, Saelemaekers e persino Messias. Ci sono tutti.

E allora, al di là degli uomini, sorge spontaneo chiedersi: con che atteggiamento affrontarli? Meglio un approccio di squadra più difensivo, magari schierando un centrocampo di maggior sostanza rispetto al solito (con Amrabat e/o Duncan). Oppure aggredire il più alto possibile, come peraltro accade spesso, perchè la miglior difesa è sempre l'attacco? La sensazione, conoscendo Italiano, è che scelga la seconda, anzi ci stupiremmo del contrario. Forse è anche l'idea più logica: coraggio e sfrontatezza, senza snaturare la mentalità impressa da inizio stagione alla squadra. Ben sapendo che - in ogni caso - per fermare la capolista (imbattuta) servirà una vera e propria impresa.

 (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
tutte le notizie di