Come può cambiare tatticamente questa Fiorentina

Come può cambiare tatticamente questa Fiorentina

Quali sono le variabili tattiche che la rosa della Fiorentina può suggerire a Pioli? Vediamole insieme

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Si fa presto a dire “Io farei giocare la Fiorentina così” oppure “Pioli ha sbagliato, la Fiorentina doveva giocare con…“. Le due vittorie consecutive della squadra viola hanno soffocato il venticello delle polemiche che a Firenze soffia con costanza 365 giorni all’anno, ma sì sa, accontentare gli sportivi viola è uno sport non semplice e anche i più bravi sono incappati in momentino. Vediamo però materialmente cosa potrebbe fare Pioli dal punto di vista tattico con i giocatori che ha in rosa partendo ovviamente dalla sistemazione difensiva.

A parte la gara con l’Empoli l difesa è sempre stata schierata con la linea a quattro anche se leggermente atipica con il laterale destro bloccato (Milenkovic) e il corrispettivo sinistro  (Biraghi) con una posizione molto più avanzata. L’alternativa vista contro l’Empoli  è fattibile spostando più al centro Milenkovic e lasciando Biraghi nella stessa posizione. Chiaramente la linea a tre comporta il sacrificio di un giocatore come Chiesa che viene allontanato di qualche metro dalla zona di attacco. Con i toscani la fascia ha avuto la copertura di Norgaard piazzato centralmente insieme a Gerson in una sorta di 3-4-1-2 un po’ forzato.

Passiamo al centrocampo che deve essere schierato a tre con trequartista o meno. la Fiorentina non ha esterni in grado di giocare sulla fascia destra e anche Biraghi non ha il passo giusto per gestire al meglio la posizione più avanzata. L’esperimento di Chiesa con l’Empoli può essere ripetuto solo a patto che il viola non debba rincorrere l’avversario sulla propria fascia. Quindi linea a tre quasi obbligata che prevede poi nella parte dedicata all’attacco in genere tre soluzioni: una spesso adottata da Pioli con i tre attaccanti piazzati sui binari: uno a destra, uno a sinistra e il terzo al centro; la seconda prevede un trequartista (Benassi?) dietro a due punte più vicine e centrali. La terza, mai adottata vede invece due trequartisti abbastanza centrali in supporto di un solo attaccante.

Insomma Pioli può passare dal 4-3-3 (che poi spesso diventa un 4-2-3-1 in fase di possesso) che è il modulo usato quasi sempre, al 4-3-1-2 mantenendo un centrocampo a tre avvicinando le punte e lasciando a Benassi maggiore libertà dietro alle punte. Difficile invece la riproposizione del 3-5-2 visto con l’Empoli a meno che non si acquisti un giocatore adatto per la fascia destra e si sposti Chiesa a fare la seconda punta.

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luigi Barzini - 12 mesi fa

    Veramente io ho visto un 3.5.2 con l’Empoli dove Biraghi e Chiesa giocavano a tutta fascia con Mirallas seconda punta che in fase di non possesso rientrava. Credo che si possa riproporre senza problemi, anzi mi sembra il odulo più azzeccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 12 mesi fa

      Veramente Chiesa proprio a tutta fascia non direi e soprattutto come ho già scritto è riproponibile se Chiesa non dovesse rincorrere l’avversario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13664476 - 12 mesi fa

    per me in molte gare il 433 di PIOLI É StTATO UN 361.E CIÒ SPIEGA TUTTI I PAREGGI E LA CLASSIFICA DEFICITARIA.Ńon contano i numerI ma la sostanza :le esigenze sono una buona difesa 3 centrocampisti non includendo Gerson che è un esterno e UNA PUNTA CENTRALE CON UN ESTERNO PIÙ PUNTA E UNO PIÙ DI SUPPORTO AL CRNTROCAMPO.E IMPORTANTE IL MOVIMENTP CORALE SENZA LANCI LUNGHI SENZA TROPPI E QUINDI
    INUTILI PASSAGGI TRASVERSALI E UN PRESSING MAI SINGOLO MA DI SQUADRA.FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roberto Maria - 12 mesi fa

    Quindi le sue analisi Dott.Pestuggia ci dicono che il prestito dì Saponara è stato uno degli errori più gravi commessi in estate con la complicità di Pioli. Tatticamente la condivido in pieno, ma credo questo sia il limite di Pioli, il cambio modulo. Buon Natale Viola a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 12 mesi fa

      Non proprio Roberto, ho scritto che tenendo ferma la difesa a 4 e controcampo a 3 sarebbe possibile giocare con il trequaertista che però non c’è. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Roberto Maria - 12 mesi fa

        Infatti, io parlavo di questo, che volendo fare un cambio tattico, inserendo il trequartista, il migliore che avevamo, per piedi educati era Saponara, infatti a Genova quando gioca fa sempre bene e segna o fa segnare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antani - 12 mesi fa

    Il 352 esalterebbe invece Biraghi a tutta fascia in fase offensiva permettendogli diversi più cross. Viste le poche soluzioni offensive una buona alternativa. Chiesa sarebbe il sacrificato anche se a tutta fascia anche lui avrebbe campo per le sgroppate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Antani - 12 mesi fa

    Il 352 esalterebbe invece Biraghi a tutta fascia in fase offensiva permettendogli diversi più cross. Vostre le poche soluzioni offensive una buona alternativa. Chiesa sarebbe il sacrificato anche se a tutta fascia anche lui avrebbe campo per le strappate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy