Badelj… non capisco, ma mi adeguo

Badelj… non capisco, ma mi adeguo

Sembra sempre più probabile il ritorno di Milan Badelj a Firenze

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Nella giornata di ieri abbiamo rilevato un avvicinamento importante fra le posizioni di Milan Badelj e la Fiorentina sempre alla ricerca di un regista. In serata prima da Roma, e poi confermato anche da Pedullà, l’affare è stato dato quasi per concluso con piccole differenze relative al costo da pagare a Lotito, ma con chiari similitudini circa formula e ingaggio per il croato.

Non contestando il calciatore che è un buon regista, ruolo che i viola non possono affrontare con i calciatori attualmente in rosa, quello che non capisco e francamente neanche approvo è il fatto di andarlo a riprendere pagando tra prestito e riscatto obbligatorio per una cifra che si aggira sui 10 milioni (ulteriori informazioni raccolte però ci portano a credere che si tratti di prestito con diritto e non obbligo) a cui dobbiamo aggiungere l’ingaggio di 2 milioni netti. Solo un anno fa Badelj non ne ha voluto sapere di restare a Firenze prolungando un contratto, per andare a Roma a parametro zero e guadagnare di più. Adesso, dopo un’annata in cui ha giocato abbastanza poco (24 partite di cui solo 14 dall’inizio), vuole a tutti i costi tornare a Firenze dove si è trovato benissimo. Ma allora perché non c’è rimasto lo scorso anno? Scusate ma non capisco perché la Fiorentina dovrebbe spendere 8-10 milioni per un calciatore che un anno fa era suo. Tra l’altro Badelj non è più giovanissimo (ha 30 anni compiuti) e difficilmente potrebbe essere ceduto fra un paio d’anni se non regalandolo.

Francamente non farei questa operazione anche per una questione di principio, poi se il mondo viola dovesse crollare se non dovesse arrivare Badelj non mi resterebbe che adeguare il mio pensiero a quello della dirigenza viola che, sia ben chiaro, ha tutto il diritto di investire i suoi soldi come meglio crede. E se dovesse arrivare a Firenze, per me sarebbe esattamente come tutti gli altri calciatori viola: da applaudire per il bene della Fiorentina.

****************
CLICCA PER LEGGERE:
– TUTTI I MOVIMENTI DI MERCATO DELLA FIORENTINA

– DATE E RISULTATI DELLE AMICHEVOLI ESTIVE DELLA FIORENTINA

 

120 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. glover_3713546 - 4 mesi fa

    700.000 euro per il prestito e solo diritto di riscatto… quindi tutto bene. Bene così, visto che è uno che conosce già il gioco di Montella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. il collezionsita - 4 mesi fa

    Con i se o con i ma non si ottiene niente, ma mettiamo che la Fiorentina avesse rinnovato il contratto a Badelj per 2 o tre anni … oggi sarebbe un giocatore bollito come viene da gran parte definito? …. solo una domanda per capire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Larry_Smith - 4 mesi fa

    Abbiamo bisogno di un regista vero, Badelj lo e’. Non sara’ un fuoriclasse ma e’ il giocatore che e’ mancato al nostro centrocampo lo scorso campionato. Il fatto che sia gia’ stato alla Fiorentina non deve interessarci, quello e’ il passato, pensiamo alla nuova stagione. Se poi trovano un regista migliore ben venga, ma mi pare che dopo aver perso Bennacer non sono comparsi altri candidati a quel ruolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. filippo999 - 4 mesi fa

    Il giocatore ci serve a poco , l’ultima stagione buona l’ha
    fatta 3 anni fa o forse 4 e secondo me non è neanche un regista ,
    se per regista intendiamo il Pizarro che abbiamo avuto , non scherziamo .
    Alla Lazio ha toppato alla grande . L’ultimo anno con noi , sembrava
    anche più lento del solito . E’ troppo lento per il calcio di oggi , senza
    che la qualità tecnica sia così alta da compensare . E’ chiaro che ritengono non sia possibile trovare qualcosa di meglio ( ma Bennacer lo era ) .
    Però , se è un prestito senza obbligo , può avere un senso , solo però
    se vengono altri 3 calciatori , ma VERI , non mezze figure , di cui almeno un attaccante .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Samu - 4 mesi fa

    Perché l’anno scorso letigo’ con nonno conno x 100milaeuro..corvino poi prese il fenomeno edimilson…meglio Badelj 100volte…lui voleva rimanere ma con la ex proprietà era dura andare d’accordo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tagliagobbi - 4 mesi fa

    Pienamente d’accordo con il Prof.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. daddo - 4 mesi fa

    Siamo arrivati quartultimi siamo a faccia in terra e nemmeno in ginocchio e volete giocatori di spicco, state boni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. @VF1926 - 4 mesi fa

    Fino a che le cifre non saranno ufficilali, visto che nessuna delle sue società è quotata in bosa se ne riparla nel 2020, non si può commentare l’operazione economica.

    Le Penne di Firenze ora creano polemica anche preventivamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Attila - 4 mesi fa

    Direttore, vado in controtendenza. Mi dice quale altro giocatore di caratura di Badel, con esperienza nel campionato italiano, e la voglia di vestire la viola, oggi la Fiorentina, potrebbe prendere pagando uno stipendio di 2 milioni e poi riscattandolo ( se merita) a 4 milioni? Ci lamentiamo che adesso siamo disposti ad arrivare anche a 2 milioni di ingaggio quando fino a 2 mesi va il massimale era utilizzare giocatori da 600 mila all’anno? Poi la nuova fiorentina dovrà acquistare almeno altri 4 centrocampisti.. 1 è Badel, ne amncano 3 con castrovilli e benassi come sostituti ( oppure benassi titolare ed un sostituto). Altrimenti se si fa male qualcuno chi gioca? Vi ricordate Aquilani, Pizzaro e Borja? Ecco Montella ne vorrà 2 tecnici ed un terzo che rnocrre tutti. Badel è un’ottima operazione. Lo scempio è avvenuto quando Corvino, lo ha regalato non volendo aumentare l’ingaggio, ma invece pagare per edimilsson, gerson, noorgard, dabo, esseryc, quelli sì che erano boni! Badel in prestito per la caratura che ha, e l’esperienza ed ha 30 anni ( non 32-33) quindi è nel pieno delle qualità.. oggi giocatori intergri arrivano a 35 anni alla grande. Forza Pradè non dare retta a questi piagnucoloni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo999 - 4 mesi fa

      Badelj non vedo che caratura abbia , se valeva qualcosa alla Lazio
      era titolare , e la Lazio è arrivata ottava , non è mica il Barcellona .
      Domanda : Badelj è meglio di Bennacer ? Oppure sarebbe stato
      preferibile prendere l’algerino ? Non so . Il fatto è che le
      minestre riscaldate nel calcio non le ho mai sopportate , specie se
      si tratta di calciatori normali , che non valgono i 2 mln netti di
      ingaggi , forse 1,5 , ma 2 mai . L’ultimo anno che è stato qua
      non mi ricordo nulla di buono da parte di Badelj . E sono già passati
      due anni . Certamente un regista forte non sono riusciti a trovarlo ,
      ci sta . Tonali 40 mln non li vale assolutamente . Ma nemmeno
      si può dire che Badelj ci faccia migliorare più di tanto , se non per
      il fatto che è pur sempre meglio di Edmilson o Gerson .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Outsider - 4 mesi fa

    Direttore, il tuo commento sarebbe perfetto se i Della Valle e Corvvino fossero ancora in carica, na con la nuova proprietà e un nuovo DS è legittimo fare valutazioni diverse, ad esempio io sono a favore perché ho capito fin da subuto che il mercato sarà sempre al livello degli anni precedenti, ergo se la stessa campagna acquisti fosse stata fatta da DV/Corvino ci sarebbe stata mezza Firenze in piazza e lenzuolai scatenati.
    Ma noi attendiamo fiduciosi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 mesi fa

      Se come sembra il costo è solo di 1 milione o massimo 2 per il prestito può passare. Se invece ci fosse obbligo di riscatto la cosa cambierebbe, e molto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fabio1926 - 4 mesi fa

    Intanto si parla di prestito per un milione di euro e diritto di riscatto a 4 milioni. Mi sembra un’operazione buona per uno di sicuro affidamento come Badelj. Nessun bagno di sangue economico quindi, anzi.. compreso l’ingaggio si arriva a 3 milioni. Operazione intelligente, altro che discorsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 mesi fa

      Senza obbligo di riscatto e prestito a 1 milione è una buona operazione in attesa di concludere qualcosa di futuribile, ma il costo annuo è di 5 e non di 3 visto che i due di ingaggio sono netti e non lordi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Gamba - 4 mesi fa

    Un bollito clamoroso.. speriamo in Sander Berge, quello si sarebbe un investimento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Sonoio - 4 mesi fa

    Questa operazione è la riprova che non vogliono spendere!!!
    Una nuova proprietà investe e spende SUL LUNGO TERMINE non naviga a vista come stanno facendo. Un milione + ingaggio a Boateng sono buttati 2netti ovvero 4 lordi + 1 di prestito oneroso per badelj sono buttati. Totale 10 mln buttati nel cesso. Con altri 3/4 prendevi Nandez e sistemavi il centrocampo senza vendere veretout.
    Prade’ è scarso altro che genio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. giusetex7_9905901 - 4 mesi fa

    L’articolo segue la logica e in questo è inappuntabile, concordo sia sulle cifre non vantaggiose per noi sia sul fatto che l’operazione pare figlia di un mercato complicato,a testimonianza del fatto che in generale nel calcio attuale, già diverso da tre anni fa, se non hai la possibilità di spendere grosse cifre è tutto più difficile sia che ti chiami Prade si se ti chiami Corvino. Così magari chi criticava la vecchia proprietà può ritornare sulla terra e capire che il calcio è un mondo difficile per tutti. Sulla questione di principio non seguo pestuggia in quanto non sappiamo cosa lo ha spinto ad andar via e mai lo sapremo quindi sarebbero solo congetture. L’operazione da un punto di vista tecnico invece a me piace. Badelj è un nazionale croato, è un geometra del centrocampo con personalità che ben si adatta al gioco di Montella. Può giocare a tre e grazie a lui nel finale di stagione con pioli abbiamo recuperato posizioni e può giocare a due, con Paulo Sousa in coppia con vecino faceva la differenza. Chi nega la sua importanza in un centrocampo tecnico per me è in errore, ha fatto fatica a giocare nella Lazio perché inzaghi predilige un centrocampo muscolare e lì non regge. Ripeto che come detto per Boateng noi dobbiamo costruire una squadra che abbia giocatori che vadano in casa di juve, Napoli ed Inter senza paura e badelj rientra in questa cerchia. Si può trovare di meglio in giro, può essere…ma difficilmente troveremo uno così adattato al nostro campionato come lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Mauro65 - 4 mesi fa

    Per Folder, si lo so che ha 25 anni, ma è nuovo dell’Italia e avrà bisogno di un po’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Ugo di Toscana - 4 mesi fa

    Una cosa è certa in questo forum non esistono opinioni da discutere ma solo verità da non mettere in dubbio. Qualcuno scrive una cosa e qualcun altro gli risponde malo modo usando quasi sempre espressioni poco dignitose. Un forum è fatto per discutere civilmente dove ognuno di noi dice quello che pensa e, se qualcuno, la pensa diversamente lo scrive e basta senza dare dello stupido a quello a cui risponde. Ognuno ha il diritto di pensare come crede e quando lo fa senza offendere nessuno merita di essere rispettato., a

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antani - 4 mesi fa

      Malattia sociale , son d’accordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 4 mesi fa

      I forum sono sempre stati il territorio di caccia per le informazioni e per i troll! Da sempre nei forum la gente si offende e si ricorda di offese lontane di mesi. È per questo che il community management è così difficile!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-2073653 - 4 mesi fa

    La penso come Saverio, dopo come se n’è andato, io lo avrei ripreso solo a 500.000 Euro di ingaggio. Poi se torna, benvenuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Ugo di Toscana - 4 mesi fa

    Pradè, secondo me, è un genio perché è riuscito a prendere Boateng a 1 ml, Lirola a pagarlo l’anno prossimo e Badelj, se lo prende, sarà con prestito e DIRITTO di riscatto. Ha fatto tre operazioni perfette e qualcuno si lamenta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 4 mesi fa

      Bravo Ugo. Pochi le capiscono, tanti non le capiscono. Come tutto il resto della vita quotidiana.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. perorin - 4 mesi fa

      perfette dal punto di vista finanziario.. forse.
      ma dal punto di vista tecnico solo Lirola va ad aggiungere qualcosa alla squadra..
      se poi ci aggiungi che Veretou è stato svenduto (per i prezzi del mercato) e per di piu lo pagano l’anno prossimo.

      dipende dai punti di vista

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. fabio1926 - 4 mesi fa

    I soldi li mette la nuova società e Badelj è per lei un giocatore come un altro, anzi, di sicuro affidamento visto che conosce già Firenze e il gioco Di Montella. Abbiamo un calendario subito in salita e avere giocatori pronti ed esperti non è male. Arriveranno anche altri giocatori di sicuro affidamento quindi dove sta il problema? Dobbiamo far critiche a prescindere? Badelj non è certo una scommessa o una schiappa. POssignur! Abbiamo visto arrivare giocatori molto peggiori in riva all’Arno! Aspettiamo almeno la fine del calciomercato e magari anche l’operazione Badelj sarà vista in un ottica più reale e completa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Rocco Commisso - 4 mesi fa

    A me questo Pradè piace proprio tanto. Ancora non mi ha chiesto un dollaro e qualcuno è arrivato, io me lo tengo tutta la vita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. alessandro - 4 mesi fa

    Se veramente c’è l’obbligo di riscatto sembra un’operazione demenziale, e tra l’altro il giocatore è di valore mediobasso e in più vecchiotto. Se avessero preso un Brugman dal Pescara dal punto di vista tecnico non sarebbe cambiato molto (detto da un semplice tifoso).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Julinho - 4 mesi fa

    Credo che la questione sia nel complesso veramente mal posta. Occorre a mio avviso lasciare da una parte le questioni di principio e di risentimento del tipo se ne è voluto andare a parametro zero e ha fatto un buco nell’acqua peggio per lui. Altrimenti facciamo le stesse cagate che ha fatto la Dirigenza (Corvino) della vecchia Proprietà. Il giocatore se ne è andato è perché Corvino riteneva insulso prolungare a cifre certo non da capogiro (differenze tra domanda e offerta di poche migliaia di euro) e dal tetto ingaggi che la Fiorentina aveva imposto attraverso la Proprietà (non voglio pensare che dietro ci siano porcherie di qualsiasi altro genere possibile). Detto questo la cosa giusta da fare, a mio avviso, è quella di valutare se nel ruolo (regista) che dovrebbe ricoprire lui in campo sul mercato si riesce a reperire un giocatore più giovane, almeno di pari valore e di costo ad operazione conclusa simile. Questa non è una Proprietà che mette in discussione un giocatore per non concedere 100 mila euro in più sull’ingaggio.
    A pelle e per istinto mi rimane assai indigesto anche a me sborsare soldi a un personaggio come Lo Tito e a una squadra come la Lazio per far tornare un giocatore che era già tuo e che se ne è voluto comunque andare. Ma è tutta colpa sua? Se non arrivava Commmisso a Firenze cosa sarebbe accaduto? Quanti altri avrebbero fatto carte 48 per togliere il disturbo? Anche tutto il casino odierno su Chiesa è figlio delle recenti sciagure gestionali della vecchia dirigenza. Tutti sappiamo che se Federico diventerà un top player sarà difficile trattenerlo a Firenze ma c’è modo e modo di gestire certe situazioni e il peggiore sarebbe certamente quello che solitamente Corvino e soci praticavano con assiduità specie negli ultimi anni qui a Firenze.
    Per cui operazione da fare solo se la Società reputa che per avere un giocatore di quel livello quella di Badelj sia la soluzione più conveniente e al migliore al prezzo.
    Altrimenti dritti sul mercato a reperire ciò che serve alla squadra. Dopo tutto in auto chi tampona ha sempre torto e Corvino di auto, specie ultimamente, ne ha tamponate una dietro un’altra; chi rompe paga e i cocci sono i suoi.
    Forza Viola sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 4 mesi fa

      Caro Julinho, perfettamente d’accordo. Si guarda avanti. Abbiamo una nuova proprietà (finalmente…). Qualcuno ancora non se n’è accorto. Avanti viola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. bati - 4 mesi fa

    appunto, la fortuna della Fiorentina è che i tifosi contano come il due di briscola a scopa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Axel - 4 mesi fa

      E certo, ti hanno portato un giocatore che era il sogno di tutta la serie a.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. daniele - 4 mesi fa

    Caro Saverio concordo pienamente con te !!!

    Operazione che avrebbe dell’assurdo e per la quale spero sia solo un modo per chiudere un altra trattativa al momento ferma per pretese alte.

    Io a differenza di te, ritengo il croato una scelta alla meno anche dal punto di vista tecnico.
    Non mi piace. È lento !…e quando non è in condizione è un vero pericolo lì davanti.

    Ora aspettiamo Borjia e magari a fine mese anche Pizzarro potrebbe aver abbassato le pretese.

    Fosse tutto vero, mi verrebbe da pensare che quella squadra del primo Montella sia stata figlia più di Macia che di Prade !

    L’avesse fatta Corvino una cosa del genere!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. andrea - 4 mesi fa

    Innanzitutto non è così scontata la formula ipnotizzata dal corriere fiorentino, tutt’altro. Poi questo ragionamento, se così fosse, sarebbe da fare soltanto se ci fosse la stessa proprietà che lo ha fatto partire a parametro zero. Sinceramente per loro, Badelj è un calciatore come qualsiasi altro, di qualsiasi altra società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. wasosk_567 - 4 mesi fa

    Esiste solo una formula: Badelj in prestito per un anno e un giovane regista (Tonali ?!?) a titolo definitivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Mauro65 - 4 mesi fa

    Offerta viola un milione per il prestito, per fare la chioccia a chi viene, Berge o Rongier. Purtroppo per abbassare le pretese di Lotito, bisogna aspettare. Le cifre che leggo sono di matrice laziale e Prade non le pagherà mai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 4 mesi fa

      La chioccia a Rongier? Ha 25 anni……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. vecchio briga - 4 mesi fa

    Dipende tutto dalla formula, in prestito con diritto va bene, in prestito con obbligo no. La Fiorentina sta ricostruendo sulle macerie, ha bisogno anche di esperienza. I colpi seri arriveranno più avanti. Forza violaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Johan Ingvarson - 4 mesi fa

    A giugno venni attaccato quando rimasi perplesso all’idea di un ritorno di Pradé, specie alla luce delle sue esperienze non eccelse alla Sampdoria ed Udinese. Il mercato chiude tra un mese, quindi magari verrò smentito e ne sarò felice, ma ad oggi quei dubbi mi sembrano confermati. Pradé non ha uno straccio di idea nuova, punta solo su fedelissimi che conosce già: Borja Valero, Badelj, Praet, Boateng… l’unico nome nuovo è Lirola. Sembra quasi che voglia riportare indietro le lancette, come a voler dire “Gli ultimi 3 anni non sono mai successi, siamo gli stessi del 2016 non vedete? I nomi sono uguali.”. Peccato che in 3 anni i suoi fedelissimi sono invecchiati, e pure male nel caso di Valero. Un ritorno di Badelj sarebbe non solo un’operazione economicamente sbagliata (non vale 10 milioni il croato ad oggi, e il suo valore non può che calare visto che va per i 30), ma anche tecnico. Badelj di preciso cosa ha apportato nei suoi anni da titolare? Io mi ricordo che il suo ultimo anno da noi fu penoso, con 1 partita giocata bene e 4 male. Sarebbe questo il regista da cui ripartire? Ci lamentavamo che Corvino non avesse mai idee innovative, ma non mi sembra che con Pradé le cose siano cambiate molto: se prima avevamo una dirigenza incapace ma antipatica, ora la abbiamo ancora incapace ma tutta sorrisi e selfie. Vuoi mettere che guadagno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cosimo de' Medici - 4 mesi fa

      Poi ti prende il Gómez di turno e sparisci da questo forum.
      Hanno chiesto tempo: diamo loro tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 4 mesi fa

        il primo dei trentamila allo stadio in coda

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. batigol222 - 4 mesi fa

    Il discorso Badelj uomo lo vedo così: lui era come molti (sia calciatori che tifosi) in rotta con la società e con la sua politica anticalcistica. Lui era l’unico regista in rosa, l’unico giocatore di qulità un po’ superiore inseme a chiesa (ma a centrocampo l’unico), l’unico in grado di far girare la palla. Quindi a 29 anni cosa fa? Chiede il rinnovo del contratto con adeguamento, se lo può permettere. Ma gnigni e la dirigenza figurati se capiscono questo discorso calcistico, loro vedono bilancio e numero totale di giocatori in rosa: Badelj non è importante e va pure verso la vecchiaia, quindi difficile rivenderlo in futuro. Niente rinnovo se non per un solo anno e alla stessa cifra attuale, se non meno visto che invecchia.
    Risultato: Badelj va in scadenza e se ne frega altamente, sapendo di essere un buon regista che in giro ce ne sono pochi.
    A me non sembra che si sia comportato male, onorando sempre la maglia soprattutto dopo la morte di astori (ma anche prima). E’ la situazione societaria che era assurda, una non-società di calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 mesi fa

      Badelj non ha mai voluto rinnovare fin dal principio. Non vi ricordate tutte le tiritere del suo agente? Aveva già l’accordo con il Milan già un anno prima di andare via, ma l’arrivo di Eliott lo ha lasciato con le braghe di tela, costretto quindi all’ultimo secondo ad accettare la Lazio (che gli ha offerto 300mila euro in più di quello che gli aveva offerto Corvino 3 mesi prima). Non mistifichiamo la realtà per antipatia. Corvino Badelj lo voleva tenere, è stato lui e lui soltanto che ha voluto andarsene a zero per approdare a Milano, ma il cambio di proprietà lo ha dirottato a Roma, con i risulti che sono sotto gli occhi di tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. daniele - 4 mesi fa

      Mi sembri poco informato sulla vicenda.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Lipilini (Sarzana) - 4 mesi fa

    Mi voglio ripetere l’operazione Badelj potrebbe essere valida a una cifra tipo quella per Boateng e se la Fiorentina acquistasse un giovane tipo Tonali dove il croato potrebbe fare da tutor e rendersi utile in corso d’opera, del resto non mi interessa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 4 mesi fa

      negli ultimi anni dellavalliani, chiunque facesse discorsi sospetti di fiancheggiamento societario veniva additato come “ragioniere ” e ” contabile”.
      Oggi vedo che sono tutti,
      ù, a fare i conti della serva. Questi come li chiamate?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lipilini (Sarzana) - 4 mesi fa

        Io guardo l’aspetto tecnico dell’operazione che però non è slegata a quello economico, ossia se per un giocatore forte e di prospettiva spendo 20/25 milioni di euro lo capisco ma se ne dovessi spendere tra ingaggio e cartellino 6/8 milioni di euro per un trentenne da far giocare titolare l’operazione non la capisco molto! Comunque io sono convinto che Prade’ e Barone prima della fine del mercato ci regaleranno soddisfazioni, ne sono certo !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. user-14144728 - 4 mesi fa

    Sottoscrivo l’articolo. Capisco le diverse opinioni, ma possibilmente investirei anche il doppio su un giocatore di 10 anni in meno che potrebbe garantire un futuro più lungo con, magari, una rivendita importante. Al contrario Milan questo non lo garantisce vista la sua età. Forza Viola, SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Ammazzalavecchiacolgas - 4 mesi fa

    Bimbi io ve lo dico, a ‘sto punto occhio a Montolivo, è pure svincolato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 4 mesi fa

      Montolivo è bono e soprattutto ha una notevole caratura umana!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Violaviola - 4 mesi fa

        Sulla caratura umana non credo, ma anche uno come lui che Montella conosce bene, ci farebbe comodo anche per la panchina

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dallapadella - 4 mesi fa

      Grande, riprendiamo Montolivo e lo facciamo giocare ricoperto di pece nera e piume, per il divertimento del pubblico fiorentino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. bati - 4 mesi fa

    In tempi di populismo sfrenato certi tipi di ragionamento sembrano scontati e del tutto normali, facilissimo titillare le labili sensibilità da tifoso stimolandone l’indignazione. Mi sembra di capire che nella stragrande maggioranza dei commenti, questo articolo incluso, non si faccia una critica tecnica ma soprattutto etica e morale. Perchè riprendere un giocatore che è voluto andare via, perchè ripagarlo 9 milioni, anche se dalla Lazio emergerebbero condizioni migliori, ma poi anche e soprattutto per una mera questione di principio. Già, una questione di principio in una società (civile) dove i princìpi sono morti e sepolti ormai da tempo. Il calcio è capace anche di far riscoprire, per futili problemi la questione di principio. Fortunatamente, una dirigenza e una proprietà sono lì per decidere in autonomia ciò che sembra meglio per la squadra e per l’allenatore. Quest’anno poi è uno di quei rari anni in cui tutti sembrano remare dalla parte dell’allenatore e, come visto in passato, queste sinergie hanno sempre dato soddisfazioni. Nessuno sa esattamente come e perchè Badelj se ne sia andato l’anno scorso, ma chiunque conosce il ragazzo e l’ambiente della Fiorentina sa quanto tutti avessero un’immensa stima del giocatore. I compagni quasi lo idolatravano. Tecnicamente per me è perfetto per ricalarsi velocemente nella sintonia del gruppo essendo anche un uomo di Montella. Difficile in un anno di ricostruzione quasi totale trovare una situazione così brillantemente felice. Quello che sfugge ai più è che questa Fiorentina è un’altra società, per cui il discorso di aver venduto e poi ricomprato è superficiale, non regge. I tanti denigratori fra due / tre settimane saranno lì a sbavare per la bella squadra creata da questa ottima dirigenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 mesi fa

      Mah, ottima dirigenza dove? A me Pradè sembra lo stesso di Udine: poche idee e confuse. Sta solo riportando i cavalli di battaglia, bolsi e laidi, alla Fiorentina, quasi a voler dire “Ehi, siamo ancora nel 2015, tutto ciò che è accaduto negli ultimi 4 anni non è mai successo!”. Peccato che invece il tempo è passato, e i vari Badelj, Borja, Boateng e lo stesso Montella non sono più gli stessi di 4 anni fa. Bella squadra tu dici? Non abbiamo centrocampo e l’uniche idee per rinfozarci sono o prendere minestre riscaldate (Badelj e Borja) o vecchi bolsi svincolati (Llorente su tutti). Se secondo te questo è l’idea di bella squadra…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 4 mesi fa

      Quindi ti riprenderesti Veretout l’anno prossimo se fallisse a Roma? Ci riprendiamo Bernardeschi che non trova spazio a Torino? Ricompriamo Neto? Joaquin? Se va bene stanno a guadagnare, se va male tornano a Firenze? Se fanno una squadra da sbavare saremo tutti contenti, per adesso siamo a parlare di Badelj a 10 milioni quando 6 anni fa lo abbiamo comprato a 5!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. zachini - 4 mesi fa

    Raramwnte sono d’accordo con Pestuggia ma qui sottoscrivo il suo articolo.
    L’operazione è assurda per numerosi punti, innanzi tutto la presa x il culo di Lotito che ci prende un giocatore gratis e c’è lo rivende a una pacata di milioni, poi il giocatore stesso, che prima va via per soldi a parametro zero facendo un danno economico notevole alla società (e di riflesso ai tifosi) e poi messo a scaldare la panchina opta per ritornare guadagnando molto di più.
    Infine il discorso tecnico, non mi pare Badelj abbia mai fatto miracoli in viola, faceva parte di quel gruppo portato alla sbando di 3 anni fa criticato da ogni tifoso…
    Ora la mia domanda è, nonostante tutto ciò è soprattutto la questione di principio, possibile che questa dirigenza non sia in grado di trovare nel mondo a 9 milioni un regista basso del valore del panchinaro Badelj? Perché se così fosse il futuro lo vedo bigio, ma bigio

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. daniele - 4 mesi fa

      A questo punto potremmo pensare che il valore aggiunto in quella squadra del primo Montella era Macia !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. stini - 4 mesi fa

    NO e poi NO
    Dignità almeno quella NON la perdiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. lorenzo.bandinell_10729103 - 4 mesi fa

    tre mesi fa il titolo sarebbe stato: capisco ma non mi adeguo
    ripigliare uno che l’anno scorso e’ andato via per soldi e pagargli pure il cartellino dopo che in in anno ha giocato tra il si e il 10 partite e’qualcosa che va oltre l’immaginazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Conte Uguccione - 4 mesi fa

    Cosa non capisci? Che ci serve un regista? Che ha i piedi buoni? Che conosce già l’ambiente? Che probabilmente non sarà l’unico nel ruolo?
    Ti importa che sia un cavallo di ritorno e ne fai una questione di soldi e di principio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 4 mesi fa

      bravo conte Uguccione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. pagliacciodivetr_428 - 4 mesi fa

      Hai dimenticato : ” uno che ha fatto la muffa in panca, per un anno. Uno che, quando ha giocato, è stato imbarazzante. Uno palesemente in fase calante. ” credo capisca più di te

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Barsineee - 4 mesi fa

      “I soldi non sono un problema” cit.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. ViolaLuke - 4 mesi fa

    Sono completamente d’accordo.
    Se ho dieci milioni da spendere li metto su Berge o su Tonali, non su Badelj.
    Preferisco spendere 25 milioni su di loro che 10 su Badelj.
    Anche l’operazione Boateng proprio non l’ho capita: ha 32 anni, giù di fisico e incollocabile nel 433.
    Idem per Borja: rimanga all’Inter.
    Prendiamo Berge e lasciamo perdere ultra trentenni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 4 mesi fa

      L’operazione Boateng te la spiego io:dei 2 quello bono era Macia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 4 mesi fa

        Quoto!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Violaviola - 4 mesi fa

      Di tonali per 10 milioni ti mandano la figurina…. Non scherziamo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Valdemaro - 4 mesi fa

    Cavolata n.1: confermare Montella
    Cavolata n.2: non acquistare nessuno per dare seguito all entusiasmo del cambio di proprietà, qualcuno bello tosto (De Paul?)
    Badelj e/o Borja sarebbe la cavolata n.3
    Poi s è aspettato 5 anni con i braccini possiamo aspettare 15 gg ma l inizio non è dei migliori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Marco48 - 4 mesi fa

    Ricordiamoci che questo ruolo è il più difficile è necessità conoscere bene il nostro calcio, la nostra lingua ed avere personalità da vendere. Uno straniero ha necessità di imparare queste cose prima di poter rendere al 100% . Nel gioco di Montella è troppo importante un regista, un uomo di personalità che parli in campo a tutti questi giovani, ma soprattutto dobbiamo pensare al terribile calendario che abbiamo all’inizio. Non possiamo aspettare che uno si abitui o che imimpari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Marco Chianti - 4 mesi fa

    Allucinante è stata la decisione della Fiorentina di volerlo allontanare un anno fa (e ne abbiamo viste le conseguenze in campo), qualla di volerlo riprendere è una decisione che ci può stare. Poi serve anche altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zachini - 4 mesi fa

      Sandro via lui, ma cosa bevete????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 4 mesi fa

      Rifiutato tre proposte di rinnovo di cui una di Pradè! Ma di cosa parli?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. CippoViola - 4 mesi fa

      Spezzo una lancia sulla sch__ a favore di Badelj, LUI VOLEVA ANDAR VIA e trattative a parte l’anno scorso c’era un’altra società/proprietà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Riganòsi - 4 mesi fa

    Io non sono d’accordo spendiamo quei soldi x giocatori nuovi al massimo si potrebbe riconoscere alla Lazio 2 mio ma non oltre comunque complimenti a chi l ha fatto partire x 2-3 k di stipendio OPERAZIONE LUNGIMIRANTE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. MARIO T. - 4 mesi fa

    Mio caro Saverio.
    I “descamisados” de noattri riusciti a cacciare i despoti affamatori, distruttori di sogni e di passioni, sono momentaneamente anestetizzati e ingoiano in silenzio tutto.
    Roba che se accadeva 365 giorni fa il Franchi era tutto un lenzolo.
    Oggi invece si accetta convinti la fine del mercato inglese (questa è nuova), il ritorno di gente che se ne è andata per soldi, e il quasi nulla cosmico a livello acquisti
    Al 4 agosto non abbiamo un centrocampo da considerare serio per la serie A e un attacco di ragazzini a parte Chiesa e il bistrattato Simeone.
    Da tifoso aspetto con fiducia almeno 3 colpi di spessore. Due a centrocampo e un esterno d’attacco.
    È se non sarà così e il nostro colpo sarà stata la conferma di Chiesa e il ritorno di Badelj e Borja mi adeguo.
    Vado allo stadio e tifo con immutata passione senza offendere chi, spero in buonafede, avrebbe fatto ciò che riteneva corretto per la squadra nei limiti di ciò che è disposto a investire.
    Mi ribellero’ solo nei confronti di chi inneggera al cambiamento
    A me le belle parole, le interviste, i pullman viola e i pannelli in Times Square fanno piacere ma poi contano i fatti. E questi per ora non sono molto diversi.
    Agogno di essere smentito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Xela - 4 mesi fa

    Io quello che non capisco è che c’era gente e voleva tenere chiesa a tutti i costi per una questione di principio perché la società doveva far capire che non si faceva mettere i piedi in testa rinunciando a 80 milioni che ti avrebbero permesso di rimettere a posto la squadra mandando via uno scontento. Ed ora andiamo a pagare 10 milioni un giocatore normale che è voluto andare via quando le cose andavano male. Qui nessuna questione di principio? Troppi ritorni con volontà nostalgiche bisogna guardare avanti e trovare nuove vie per avere davvero nuovi stimoli. Per ora siamo ancora nel limbo tra parte destra e sinistra della classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 mesi fa

      Concordo. Sembra quasi che la gente non voglia accettare che il 2016 sia finito da un bel pezzo. Se non si svolta pagina, l’anno prossimo si va in B per davvero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Freddy - 4 mesi fa

    Per principio non andrebbe preso.
    Ma non sappiamo buttandosi su altri registi in che tempi possono garantirci un rendimento accettabile vedi (Rongier).
    Rimane il fatto che il 2° ha 25 anni e può essere,un’investimento, mentre il primo che non avrà tempi d’ambientamento a sfavore son soldi che non recupererà mai più.
    Il massimo sarebbe Badelj chioccia di Tonali, avrebbe il senso che Tonali per quando ambito da molte squadre non ha un minuto di serie A sarebbe una grande operazione se fatta con diritto e non obbligò di riscatto per Badelj. Pagando 1/2 milioni il prestito. Altra bella cosa sarebbe con lo stesso spirito Ibraimovic/ Vlahovic ma qui temo proprio che le cifre siano impossibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. CippoViola - 4 mesi fa

    Per me Badelj non è neanche un buon regista, è un classico “effetto Fiorentina”, giocatore sufficiente che in maglia viola negli ultimi 4 campionati è sembrato un supereroe venuto dallo spazio (Veretout un altro esempio) avendo giocato accanto a soggetti come Salcedo, Maxi Olivera, Milic, Sanchez, DeMaio, Tomovic e mi fermo qui. Se fosse stato un buon regista la lazio non tenterebbe di disfarsene così.

    Sulla questione dell’età avanzata (30) la perplessità è pari almeno a quella che abbiamo avuto con i giornali che battevano la pista di Borja (34) “reinventato” regista arretrato.

    L’ho già scritto in un altro post, quel che mi preoccupa di più è il fatto che, se fosse vera questa faccenda, cioè ridursi a riprendere in prestito con obbligo chi se ne era voluto andare via a parametro zero, significa che la società e Pradè hanno trovato porte chiuse ovunque, vuoi per scelta dei giocatori, vuoi perché non si sta investendo con forza economica sufficiente.

    Lo sforzo maggiore da affrontare è proprio su questo profilo tecnico, se non troviamo un vero buon regista (Rongier? Boh?) è inutile cercare l’esterno valido o un medianaccio da affiancargli (Demme? boh?) perché crolla tutto il castello. Senza una testa pensante la dietro il gioco e i concetti di Montella vanno a farsi friggere e stavolta non ci salviamo neanche col modulo alla Pioli “intercettate e date la palla a Chiesa”.

    Voglio poi controbattermi da solo ricordando che quando se ne andò gridammo tutti allo scandalo che si lasciava andare via un gioiello calcistico, talento più unico che raro.

    Mi auguro che Montella sia stato chiaro su questo. Se poi mi dicono che tra i 3-4 nomi per profilo Montella ha fatto anche il nome di Baldej allora alzo le mani e mi adeguo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. marchino - 4 mesi fa

    Anche io non capisco ma mi adeguo dobbiamo solo fidarci della nuova proprietà senza cominciare a punzecchiarli come in passato.Faremo un ottima squadra ne sono convinto.E poi scusi Direttore mi lasci dire,anche molti vostri opinionisti e in particola l’esperto Pedullà non viene capito ma ci adeguiamno e andiamo avanti per l’amore che nutriamo per la Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. andrea333 - 4 mesi fa

    Concordo al 100 % con Pestuggia. Io non lo prenderei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. paolohendri_11578369 - 4 mesi fa

    Sottoscrivo. Poche volte sono d’accordo con Pestuggia ma qui ha ragione da vendere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. iacopoa_14043400 - 4 mesi fa

    Badelj no!!!!Assolutamente!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. giancarlo.fabbrizz_8479701 - 4 mesi fa

    Ringraziare il fenomeno Corvino se Badelj non ha rinnovato.Lo accontentava e ora non c’era da spendere nassun milione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. max688 - 4 mesi fa

      peccato sia vero il contrario …è stato lui a non voler rinnovare (e la cifra visto che non aveva fatto una grande annata non era banale, circa 1.700.000-1.800.000 euro)…aveva contatti con svariate squadre ed evidentemente sperava di fare il salto di qualità e di ingaggio, ma alla fine si è dovuto accontentare a tempo quasi scaduto della lazio e di un ingaggio ”basso” considerando che era svincolato….un po troppo comodo scaricare tutte le negatività su corvino e c.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. Lapo19 - 4 mesi fa

    Sottoscrivo ogni singola parola di questo articolo, nonostante difficilmente mi sia trovato d’accordo con il sig. Pestuggia.
    Mi sembra francamente un’operazione di ripiego, non una prima scelta. Spero di essere smentito e che venga qualcun altro, non lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. folder - 4 mesi fa

    ” Che in tutta Europa non esista un regista a 10 milioni con due milioni di ingaggio io non ci credo”.

    Szoboszlai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 4 mesi fa

      Badelj si è preso 6 anni fa dall’amburgo per 5 milioni. Se un DS non trova un regista meglio di Badelj siamo messi parecchio male. Poi io continuo a pensare che sia tutta una bufala

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 4 mesi fa

      Pensa che c’era anche Elmas e Bennacer ma erano fuori budget! Un bel 32enne diesel euro 3 pure rinnegato e pagato a Lotito!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 4 mesi fa

        Va beh:Elmas mi sembra tutto fuorchè un regista però……..quando si
        inventa la panzana che “Bennacer non viene perchè vuole una squadra che fa le coppe”( e poi va al Milan che fa la “Brianza’s Cup” ) che fa il paio con”Cuadrado resteràè con noi per 18 mesi”……comincio a pensare male!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. Frank - 4 mesi fa

    Secondo me se ne era andato per la scellerata politica sugli stipendi dei DDV e sulle malsane opinioni di Nonno Conno sui trentenni. Poi aspetterei di vedere la formula definitiva….non è detto che sia così penalizzante vista la difficoltà di questo mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  56. The Count of Tuscany - 4 mesi fa

    Speriamo di no veramente…. Ma non perché è andato via a parametro zero. Ma proprio perché con lui non fai il salto di qualità, era riserva di una squadra che noi vorremmo agganciare e superare. E poi perde sempre palla, in genere attaccato da dietro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  57. max688 - 4 mesi fa

    qualche accenno di forzature, perchè se si prendesse questo sarebbe, per marcare la differenza rispetto alla gestione passata sicuramente c’è…se non ricordo male alla fine gli era stato offerto circa 1.700.000-1.800.000 euro….se n’è andato per 300.000 euro o poco più…non è che per questa vicenda si possano dare tutte le colpe corvino o chi per lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  58. chicchi - 4 mesi fa

    A me sembra facile da capire: è un buon giocatore per noi, conosce la fiorentina e costa poco. Con 10 milioni pensate sia fattibile prenderne uno simile?? Ok, è andato via ma ha fatto bene, mi sembra logico voler provare qualcosa di diverso soprattutto se muore un progetto dove giochi. Il principio non mi sembra il caso di usarlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 4 mesi fa

      Qualcuno ragiona ancora…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  59. Barsineee - 4 mesi fa

    Direttore, non ci siamo quasi mai trovato d’accordo sulle tematiche sportive ma questa volta sono assolutamente allineato: si poteva fare a giugno senza aspettare agosto, arricchisce una concorrente, sgravandola di un giocatore inutile, è fatta con un mercenario che ha rifiutato tre tentativi di rinnovo, frutto della sua annata negativa. Ricomprare una macchina usata con più km ad un prezzo superiore di quando l’abbiamo comprata nuova è da imbecilli. Io sinceramente spero in una bufala colossale, ma se si prendesse Badelj sarebbe una delle peggiori operazioni di sempre. Che in tutta Europa non esista un regista a 10 milioni con due milioni di ingaggio io non ci credo. E soprattutto che messaggio si da a tutti i giocatori questa operazione? Non rinnovate ragazzi, se va bene andate da un’altra parte e fate in sacco di soldi, se va male tornate a Firenze alla squadra del Cuore! Messaggio veramente devastante!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  60. Nicco - 4 mesi fa

    Il senso te lo dico io: giocatore pronto subito , che conosce gli schemi di Montella, conosce l’ambiente , conosce lo spogliatoio, è un leader oltre ad essere un giocatore di spessore, andare a prendere uno che si deve adattare al campionato agli schemi alla lingua italiana perderesti 3 mesi, se poi prendono anche Berge tanta roba, Badelj può fare anche l’interno di centrocampo. Ma perché a Firenze bisogna sempre guardare il bicchiere mezzo vuoto, ma stiamo tranquilli, nemmeno il cambio di proprietà ha calmato qualcuno. Ma state sereni e godete ogni tanto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  61. isiraider - 4 mesi fa

    L’eventuale ritorno di Milan Badelj alla Viola (auspicabile sul piano tecnico vista la nullità e l’immaturità degli attuali interpreti, deprecabile sul piano della continuità visto che il croato ha muscoli e tendini di cristallo) rappresenta un caso da manuale di schizofrenia applicata al calcio mercato. Lasciato andare un anno fa a parametro zero per non volergli riconoscere un aumento minimo di contratto, acquistato un anno dopo da una società che ci farà sputare sangue, sudore e lacrime e, dulcis in fundo, con uno stipendio netto maggiorato che, un anno prima, lo stesso Milan si sarebbe sognato. Vedremo come finirà questa ennesima commedia dell’arte. Forse, con il ritorno di Valero? Intanto smettiamola con questo buonismo da due soldi, per cui chiunq

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  62. ilRegistrato - 4 mesi fa

    Perché non sia rimasto l’anno scorso direi che è quasi banale. Ricordate le parole di Pradè sull’Omo Nero che era un demotivatore? Appunto, bravi l’avete capito da soli, nessuno aveva più voglia di restare alla Fiorentina e chiunque la sceglieva ormai come una sistemazione di ripiego. Sul ritorno non commento perché io ho l’abitudine di commentare i fatti. Se Badelj torna vedremo a che condizioni, in “quali condizioni” è il giocatore, e come motivano la scelta dirigenti e tecnico. A quel punto saremo la nostra opinione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 4 mesi fa

      Ha rifiutato un rinnovo con Pradè e due con corvino. Perché un giocatore dovrebbe rinnovare cun contratto con la Fiorentina? Altro centrocampista? No dai c’è Veretout se va male l’anno prossimo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Conte Uguccione - 4 mesi fa

      È talmente ovvio, ma vallo a spiegare ai nostalgici!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  63. simuan - 4 mesi fa

    assolutamente il karma di voi giornalisti sportivi fiorentini. Un karma strillato e fatto totalmente proprio in momenti come questo, all’alba di una trattativa di mercato surreale e assurda.Ma in fondo chi se ne frega? Questi americani sono simpatici e comunicano e tanto basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 4 mesi fa

      Gli americani comunicano ed è già molto importante. Calciatori ed ambiente hanno bisogno di sapere dove si vuole andare per rendere al meglio. La seconda cosa importantissima è che hanno costretto Chiesa a rimanere quando tutti credevano che se ne sarebbe andato a Torino. La terza cosa è che finalmente si costruisce la squadra con una logica sportiva e guarda caso è stato acquistato un terzino destro. A nemmeno 60 giorni dall’acquisto della società direi che va bene così. Il resto arriverà, se non arriva ci faremo sentire come sempre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. massilotti - 4 mesi fa

      Tanto è vero che Montella non lo faceva neanche giocare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  64. Pikkio - 4 mesi fa

    Continuo a sperare che sia una bufala, altrimenti sarebbe un’operazione illogica per tanti motivi (evidenziati nell’articolo). E avrei anche molte difficoltà nell’approcciarmi a chi un anno fa è sostanzialmente “scappato”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  65. Violaviola - 4 mesi fa

    Felicissimo se tornasse con noi, anche a costo di spendere un po’ di soldi. Si sta costruendo una squadra da cl, altro che storie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 4 mesi fa

      Da cosa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 4 mesi fa

      Quindi mi spieghi perche drago dovrebbe rinnovare? Tanto se va bene va in un’altra squadra se va male torna da noi con un ingaggio triplicato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. fudo77 - 4 mesi fa

      Violaviola aka Bati aka Giovane briga aka infiniti altri “Nick”, sei simpatico e quasi sempre divertente nelle tue affermazioni, ma questa volta ne hai sparata una un po’ troppo grossa … però hai tutto il mio appoggio per l’impegno ahahahah !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  66. Hap Collins - 4 mesi fa

    panta rei figlioli.
    non siete capaci di lasciar scorrere il momento e stare a vedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sblinda - 4 mesi fa

      Scorrere si fa scorrere, ma si commenta un fatto, presente. A fine mercato si farà una valutazione generale, ma queste sono opinioni sul mercato ad oggi. Che oggettivamente è incomprensibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  67. Etrusco - 4 mesi fa

    Se questa operazione viene completata, ha senso solo se poi arriva anche un’altro regista, perché quel ruolo negli schemi montelliani è il più importante ed ha bisogno di 2 interpreti intercambiabili. Io mi fido di Pradè e mi carica la passione che ci stanno mettendo gli italoamericani, però sa di operazione usato sicuro con risparmio rispetto ad altri. Sapete chi ci manca? Macìa, era il vero uomo mercato che in silenzio più di Corvino, comprava sbagliando pochissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 4 mesi fa

      Risparmio? Si paga più di quanto lo abbiamo pagato 6 anni fa! L’anno prossimo tornano Noorgard e Veretout perché vogliono tornare a Firenze?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Etrusco - 4 mesi fa

        Risparmi sempre di più rispetto a prendere un altro regista dello stesso livello. Guarda che io non sono molto d’accordo sui cavalli di ritorno e spero arrivi poi il regista di ruolo, di certo ci manca ad oggi il Signor Macìa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  68. Dellone68 - 4 mesi fa

    Il mio parere è che al momento non riescono a trovare giocatori in quel ruolo. Badelj aveva fatto buoni campionati con noi, certo non mi entusiasmo neanche io, ma se non si riescono a trovare giocatori di buon livello e funzionali al gioco di Montella allora è possibile che possa tornare. Certo, Badelj non è Luca Toni. Quando tornò Toni, anche se con qualche anno in più, ritrovammo sempre una “scarpa d’oro” e scusate se è poco. Dopo un paio di anni dalla seconda esperienza tornò in testa alla classifica marcatori della Serie A con il Verona. Certo, Badelj non è la stessa cosa, ma ogni tanto anche i cavalli di ritorno possono dare delle soddisfazioni.
    Fiducia e avanti viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 4 mesi fa

      Toni non era andato via per guadagnare di più. Luca Toni aveva accettato di non andare all’Inter per salvare la Fiorentina ingiustamente penalizzata da Calciopoli. A Toni fu promesso che sarebbe stato venduto all’estero e andò al Bayern. Non è andato a scadenza!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 4 mesi fa

        Certamente. Ma infatti ho citato Luca Toni solo per dire che ogni tanto i “cavalli di ritorno”, riescono anche a fare cose buone. Ragazzi, credo che dovremmo farla finita con la questione della “maglia”. Almeno noi che abbiamo qualche anno sulle spalle. Toni voleva andare via perchè la Fiorentina, a meno che non accadano sconquassi nei prossimi anni, sta sempre un gradino sotto le big. Che poi sia rimasto anche lui su pressione dei Della Valle e sia andato al Bayern è un’altro paio di maniche. Ma tutti i giocatori che passano da noi, se poi fanno grandi campionati, sono destinati ad andarsene. Se ci pensi, non stanno neanche nella Roma che oggi è di gran lunga avanti alla Fiorentina, ma preferiscono andare dalle tre strisciate, tanto per rimanere in Italia (ultimo esempio interessante, Naingolan). Insomma, a me se se ne è andato a costo zero non importa nulla. D’altra parte torno a ripetere che stare nella società dei DV forse non era una cosa idilliaca, almeno negli ultimi anni. Ma lasciamo pure perdere questo discorso. Credo che, tornando a questioni puramente tecniche, Pradè non abbia facilità nell’individuare un giocatore con le caratteristiche di Pizarro o, appunto di Badelj (molto meno forte del Pec a mio avviso) e siccome il tempo stringe ed il calendario è complicato ASSAI, come direbbe Rocco, allora si stanno muovendo anche in questa direzione. Non è il massimo? Concordo. Spero in qualcosa di meglio più avanti. Saluti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 4 mesi fa

          Di giocatori con le caratteristiche di Badelj ce ne sono a manate.Uno sarebbe proprio Berge.Un altro è Rongier oppure Szoboszlai e la lista continua.Il problema è che:
          1)I soldi ci so’ o un ci so’?
          2)Chi fa il mercato:siamo sicuri che sia competente e non sia un Corvino 2?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Dellone68 - 4 mesi fa

            Bene, ci credo, allora sono quelli che hanno individuato anche loro. A me Pradè è sempre piaciuto e mi è sempre parso competente. Dai, non credo che sia accostabile a Corvino. Intanto Pradè prende anche giocatori fatti, ha un raggio d’azione molto più ampio rispetto ai balcani, ha conoscenze anche nel mercato inglese e soprattutto su quello europeo in generale. Poi la differenza la fanno i rapporti personali, certo, ma mi pare che da questo punto di vista ci sia un abisso fra Pradè e Corvino. Basta anche guardare il curriculum: Corvino è arrivato al massimo al Bologna, dopo la Fiorentina, quindi è “retrocesso”, Pradè ha lavorato alla Fiorentina, ma anche e soprattutto Roma, Sampdoria, Udinese, la società meno forte, ma ha avuto anche lavori in Inghilterra. Mi sembra che ci sia un abisso incolmabile fra i due. Francamente, caro Folder, non so come tu possa preferirgli Corvino. Ma apprezzo molto parecchi tuoi commenti, soprattutto tecnici. Saluti e sempre Forza Viola.

            Mi piace Non mi piace
  69. Sblinda - 4 mesi fa

    Aggiungi il fatto che è un’operazione che puzza di ripiego. Spiegatemi perché aspettare agosto per un giocatore che avresti potuto prendere, alle stesse condizioni, due settimane fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy