L’opinione: “Molti calciatori non volevano giocare, in Tv grandi contraddizioni”

L’opinione: “Molti calciatori non volevano giocare, in Tv grandi contraddizioni”

Le parole di Umberto Calcagno, vice di Damiano Tommasi

di Redazione VN
stadio-Franchi

Umberto Calcagno, vicepresidente dell’Associazione Italiana Calciatori, si è concesso ai microfoni di Radio Punto Nuovo:

Non ci sono le condizioni per garantire la sicurezza ai nostri associati e bisogna ridurre al minimo le nostre attività. I calciatori non sciopereranno ma la nostra richiesta è quella di sapere se è logico andare avanti. Ci devono garantire che possiamo fare spostamenti, rientrare o uscire dalle zone rosse. Molti giocatori non volevano giocare. Lo sciopero non sarebbe comunque stata la strada migliore. In Lombardia ci hanno chiesto giocatori come testimonial per dare un messaggio agli italiani di non uscire e poi li vediamo in TV che si baciano e abbracciano.

Galli: “I vertici dovrebbero dimettersi. Tommasi si è svegliato tardi”

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy