Chiesa e una strategia comunicativa piena di punti interrogativi. Cosa c’è dietro la nota ACF?

Chiesa e una strategia comunicativa piena di punti interrogativi. Cosa c’è dietro la nota ACF?

Per qualcuno è un maldestro tentativo di scaricare le responsabilità per possibile cessione del ragazzo, ma se così fosse…

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani

Resta a Firenze, sarà il simbolo della nuova Fiorentina. Questo il succo della nota di oggi pomeriggio con cui l’attuale società viola, in soldoni, toglie virtualmente Federico Chiesa dal mercato. Parole quasi surreali se pensiamo alle ultime notizie sul futuro del giocatore e (soprattutto) al tema dei temi in casa gigliata: il passaggio di ACF Fiorentina dai Della Valle a Rocco Commisso. Perché pubblicare un comunicato del genere in questo momento? Difficile darne un’interpretazione oggettiva, visto che era implicito ormai da una paio di giorni che la patata bollente sarebbe passata nella mani di Commisso. E allora? Che interesse possono mai avere i Della Valle a mettere bocca su qualcosa che a breve, probabilmente, non li riguarderà più?

Per qualcuno è un maldestro tentativo di scaricabarile, arrivato alla fine di un percorso in cui le scelte sbagliate prese dalla Fiorentina – dalla costruzione di una squadra neanche lontanamente all’altezza del talento di Chiesa fino alla scelta di non intavolare entro tempi utili la discussione sul rinnovo – hanno avuto un ruolo rilevante. Ma anche in questo caso resterebbe l’interrogativo di fondo: qual è l’obiettivo alla base della nota? Non sarebbe certo la prima cessione illustre arrivata negli ultimi 17 anni… Che senso avrebbe farsi scrupoli proprio ora che la vendita della società è ad un passo? Oppure Commisso la pensa come loro, sarebbe un bell’assist per provare a trattenere Chiesa, ma in questo caso non si capirebbe il perché abbiano tenuto a smarcarsi in maniera così netta (“attuale proprietà”, “per quanto ci riguarda”). In attesa di saperne di più, restano gli interrogativi alla base di questa strategia comunicativa. Forse l’ultima dell’era Della Valle.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTA DELLA FIORENTINA SU CHIESA 

Violanews consiglia

Valcareggi conferma: “Corvino non è più operativo. Chiesa è della Juve da 4 mesi”

La Fiorentina di Commisso: il sogno è Spalletti, l’amministratore delegato…

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. takaja - 6 mesi fa

    Sempre a guardare cosa c’è dietro. Io mi farei delle domande…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bob - 6 mesi fa

    I soliti metodi del Padrone Diego. Spero di dimenticarli presto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Larry_Smith - 6 mesi fa

    Hanno detto che resta e resterà. Bando alle didietrologie!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giusetex7_9905901 - 6 mesi fa

    Penso sia chiara la comunicazione. Noi non abbiamo trattative in corso per la cessione di Chiesa, se lo vendi te ne prendi le responsabilità. Anche se la parte nella quale si dice che sarà il simbolo della prossima fiorentina pare una cosa abbastanza concordata non potendo ovviamente i della valle farsi carico di tale impegno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 6 mesi fa

    Forse perché le voci su Chiesa disturbavano la trattativa per la società. Ricordo che la Fiorentina non possiede strutture, vende il marchio e i giocatori. È ovvio che con o senza Chiesa cambia il mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bati - 6 mesi fa

    Se provate a farvi una domandina in più, tipo : ora che esiste una lettera di intenti reciprocamente firmata, potrebbe l’attuale proprietà alterarne gli accordi vendendo un qualsiasi giocatore? No ovviamente. Ecco perchè i vostri “scrupoli” di cessioni non hanno fondamento.
    Se Commisso acquisterà la Fiorentina la prenderà così com’è ora, se farà scadere la lettera di intenti senza concludere allora tutto tornerà in discussione. Tutto è già nelle mani di Commisso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mario - 6 mesi fa

    Forse si sono trovati daccordo, non lo vendo ma invece di 130 mi dai 200ml, cosi noi ci riprendiamo tutto quello speso (polemica che sottolineo per chi ha continuato a definirli poverini come se avessero buttato soldi per la Fiorentina e i suoi tifosi… sarebbe bene spiegassero questa strategia i cari esosi che l’hanno sostenuta perché è chiaro da sempre che li avrebbero ripresi) tu Commisso ti presenti senza dover spendere al buio per trovare un giocatore che entusiasmi la piazza e da lì puoi partire. Affare fatto, sempre che Chiesa accetti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 6 mesi fa

      Mario, non rammentare i soldi spesi dai DV altrimenti arrivano i commercialisti-ciantellai a dirti che i patron hanno speso senza riprendere i soldi, come se oltre alle uscite non ci fossero mai state le entrate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fudo77 - 6 mesi fa

    ci riprovo !!! ogni cosa é opinabile ed interpretabile, a seconda che ci si voglia o meno mettere un po’ di MALAFEDE …. come del resto lo sono l’ottanta % degli scritti, che appaiono su questo sito a vostra firma e che giustamente vi servono, per “VENDERE il VOSTRO PRODOTTO” (dovendo quindi essere il più accattivanti possibili per il vostro pubblico, a discapito della semplice cronaca) … !!!
    … l’opinione/l’interpretazione di un lettore …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ale campi - 6 mesi fa

    io la farei più semplice, i dellavalle NON hanno mai avuto un briciolo di strategia comunicativa in 18 anni e questa è l’ennesima conferma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 6 mesi fa

      Io credo invece che l’alto tasso di analfabetismo funzionale che affligge una bella fetta di tifoseria abbia pesato molto sulla comunicazione complessiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 6 mesi fa

        Lo penso pure io visto che volevano chiarezza di obiettivi e quando Andrea disse settimo posto a Moena si lamentarono…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. damci - 6 mesi fa

    a me sembra chiarissimo.Ddv ha voluto informare i tifosi che la cessione della società viene fatta con Chiesa nel pacchetto e non venduto,e che se verrà,poi, venduto sarà una scelta ed una responsabilità dell’acquirente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. L'Omino di Ferro - 6 mesi fa

    A me sembra invece molto chiaro. Visto che le voci che circolano sul fatto che i Della Valle avrebbero venduto Chiesa, intascato i soldi e poi ceduto la società (come fecero i Pontello con Baggio), con questo comunicato si chiarisce che la società, se sarà venduta, sarà venduta con Chiesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cosimo de' Medici - 6 mesi fa

      Marchino, occupati delle Comunali a Cecina…anche se, pure lì, ci pigli poco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Lk - 6 mesi fa

    E se magari Commisso essendo promissario acquirente legale, ha voluto subito mettere in chiaro la non cessione di Chiesa?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy