Zero ambizioni, zero interesse

Ormai tutto ruota intorno alla semifinale di ritorno di Coppa Italia. E, con questi chiari di luna, sappiamo già come andrà a finire

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Qualcuno sa a che ora gioca domenica la Fiorentina? Domanda forse ricorrente nei giorni che separano i viola dal pareggio dell’Olimpico giallorosso a quello imminente del Franchi contro il Frosinone. Perché il vero traguardo è proprio questo: centrare il record di segni X in un campionato a venti squadre. La banda Pioli è a quota quindici, ne mancano tre per eguagliare Inter e Empoli, uno in più per entrare nella storia. A otto giornate dalla fine, si può fare.

Scherzi a parte, se l’unico motivo di interesse per il campionato viola deriva da questo storico quanto inutile record statistico qualche domanda andrebbe posta. Non tanto da chi segue dall’esterno, quanto da chi vive quotidianamente le quattro mura del centro sportivo. Un anonimato prolungato che logora una tifoseria ormai sfinita, tornata a contestare nella sua essenza più calda, ormai senza più essere nemmeno controcontestata dagli altri settori, evidentemente prossimi ad attestarsi sulla stessa lunghezza d’onda.

Zero ambizioni, zero interesse, dunque. E poco importa se di fronte ci sarà il Frosinone, la Juventus o chissà quale altra squadra. Ormai tutto ruota intorno alla semifinale di ritorno di Coppa Italia. E, con questi chiari di luna, sappiamo già come andrà a finire.

Violanews consiglia

Chiesa, senza Europa trattenerlo sarà un’impresa. E la Juve prepara l’offerta

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dellone68 - 2 anni fa

    Leggo solo ora perché mi sono parecchio intristito a leggere le cose della Fiorentina. Stamani ho letto un articolo di altra testata viola (Firenze Viola) dove un politico della sinistra indipendente (Grassi) ha scandagliato le carte in Comune per lo stadio ed ha messo in luce quello che la persona media già sapeva: il nulla, questione puramente “economica” (non scrivo le parole che mi verrebbero in mente, potrebbero sembrare offensive) ordita come sempre dai nostri grandi proprietari che si palleggiano la questione, lasciano il cerino in mano al Comune che, governato dal Sindaco in odor di elezioni, non fa nulla per contestare anzi rimane silente in attesa di tempi migliori (rielezione?). Ma tanto, caro Fantoni, d’accordo con te, si sapeva come va a finire. Nell’ennesima presa di giro di tifosi e città intera, anche di quella a cui lo stadio non frega proprio nulla. Sull’aspetto sportivo di questa ex squadra di calcio nulla da dire se non unirmi, ancora per l’ennesima volta, fino allo sfinimento, ai commenti quanto meno critici di una parte della vostra testata (oggi Fantoni), ma anche dei tifosi come Julino, gasgas, user eccetera. Purtroppo la nostra delusione per ora è destinata al fallimento totale. I signori Della Valle se ne fregano e se oggi siamo sotto l’Atalanta va benissimo “ricordatevi dove vi abbiamo preso cari fiorentini e ringraziateci…”. Avanti così, senza pudore. Per gli altri pervicaci sostenitori di questa proprietà e DS nessun problema: “a Gubbio tornaci te” oppure il solito “comprala tu”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gasgas - 2 anni fa

    La cosa più triste è che al terzo anno di grigiore, mediocrità, c’è ancora qualcuno che difende questa gestione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 2 anni fa

      Si,è gente che al massimo potrebbe ambire a fare il tifo per la Spal o il Cagliari,un Chievo al massimo…Forse è meglio che lascino perdere la gloriosa Fiorentina,quella che per posizioni in campionato nella sua storia ha la media più alta che in tutti gli anno dei DV e che naturalmente ha vinto anche qualcosa ed è arrivata in finale di Coppa campioni(rubata)…così tanto per dire che la MIA gloriosa squadra era qualcosa anche prima dei DV…Ragazzi ci sono così tante squadre nella parte destra della classifica per cui fare il tifo,la Fiorentina non fa per voi datemi retta…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13664476 - 2 anni fa

    IL PESSIMISMO NON SERVE .I DV NON HANNO L’OBBLIGO DI SPERPERARE E RICORDIAMOCI CHE VENIVAMO DA UN FALLIMENTO E CHE IN TANTI ANNI NESSUNO HA VOLUTO SERIAMENTE RILEVARE LA PROPRIETÀ.NEL CALCIO ATTUALE CON RISORSE CONTROLLATE PUOI FARE POCO ED È SOLO SU QUEL POCO CHE DEVI LAVORARE SCEGLIENDO ALLENATORE E GIOCATORI GIUSTI .IL FINE STAGIONE PIO SERVIRE PER VALUTARE CHI PUÒ RESTARE E CHI DEVE PARTIRE E QUINDI BASTA PESSIMISMO FINE A SE STESSO E VALUTAZIONI ATTENTE E ADERENTI ALLA SITUAZIONE OGGETTIVA.FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 2 anni fa

      D’estate non si può scrivere che il mercato è deludente, bisogna aspettare. A fine stagione non si può scrivere niente uguale perché è da pessimisti. Ragazzi, fate una cosa, mica siete obbligati a leggere e commentare. No?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Julinho - 2 anni fa

    Buon articolo, fotografia perfetta dell’annata figlia della gestione dell’autofinanziamento e di una Dirigenza non all’altezza, che ha portato a Firenze moltissimi prestiti, i più scadenti o inadeguati, acquisti con il contagocce di cui pochissimi buoni, riscatti da pagare a fine anno da capogiro, una valanga di quattrini buttati per avere questa gestione del caxxo. Proprietà snob e con passione marginale, come quella che può avere un fumatore di oppio all’uscita di una fumeria d’oppio Vittoriana, distacco gigantesco, voglia di investire zero. Tifoseria non rassegnata ma incaxxxta al massimo. Soloni come il Dr. Sconcerti che ci chiedono cosa Firenze vuole dai Della Valle e chi pensiamo che possa venire a Firenze a dilapidare capitali per questa squadra di calcio (in questa sperduta e sconosciuta città del globo).
    La risposta è certa e facile. Non mi pare che l’Atalanta sia in condizioni economiche e di bacino superiori o ineguagliabili rispetto a quelle della Fiorentina. O abbia un bacino di tifosi o simpatizzanti superiore o uguale. Sono due squadre simili? Per volumi senz’altro sì per risultati e seguaci assolutamente no. A Bergamo c’è gente che ha passione, che capisce di calcio e che non butta o sperpera quattrini in operazioni insulse. A Firenze c’è un seguito assai maggiore (basta vedere il numero degli abbonati effettivi e potenziali) e una congrega di dirigenti impresentabili figli di una Proprietà assente. Risultati? L’Atalanta lotta per uno tra i primi quattro posti della classifica di Serie A e ha ottime probabilità di accedere alla finale di Coppa Italia che potrebbe anche vincere. La Fiorentina galleggia come una provinciale qualsiasi a centro classifica, la posizione davvero poco importa, con altissime probabilità di uscire dalla Coppa Italia con una scoppola clamorosa e una pletora di meteore di personaggi che, forse anche loro disorientati davvero, nulla di meglio trovano che dire tutto e il contrario di tutto in uno stato assolutamente confusionale anche con citazioni di assoluta inimmaginabile fantasia.
    Con questi soggetti nella stanza dei bottoni anche la cessione di Chiesa non serve assolutamente a nulla ed è un inutile esercizio che si finalizza per pareggiare l’incompetenza tecnica e globale di questa dirigenza e portare qualche frattaglia di Euro nelle casse dei Sig.ri Della Valle che hanno dimostrato di essere sempre pronti a raccattare anche solo 10 euro perché alla fine tutto fa.
    Si vuole dare una svolta? Cambiare allora immediatamente la testa della Società, prendere un allenatore che sappia davvero di calcio e abbia coraggio di sfidare l’impossibile e confermare il più possibile tutti i migliori a cominciare da Chiesa. Un DG che sbagli il meno possibile acquisti e continui ad alimentare il parco giocatori anche come sta facendo la dirigenza attuale pescando più che promesse per il settore giovanile squadra Primavera compresa.
    In queste attuali condizioni credo che ogni giocatore buono della Fiorentina un pensierino a cambiare aria legittimamente lo faccia e lo debba fare.
    Infine l’unico neo negativo dell’articolo è lo 0 interesse. Noi tifosi di interesse ne abbiamo anche troppo, infinito, anche se dovessimo lottare per salvarci, passione ancora di più, speranza all’infinito. Ma siamo prigionieri impotenti di questa Banda di incapaci e costretti a subire nostro malgrado. Ma alla fine dal disastro si può solo risalire. Basta volerlo. Consoliamoci così.
    Forza Viola, non vi abbandoneremo mai Firenze e la Fiorentina sono una simbiosi indissolubile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alesquart_3563070 - 2 anni fa

      Sottoscrivo parola per parola. La tua disamina è perfetta. Ho da aggiungere solo una cosa. Non ci si deve rassegnare, bisogna insegnare comunque ad avere la passione per i propri colori per la squadra. Purtroppo i bambini sono attratti in maniera naturale da chi vince (io da ragazzino sono diventato tifoso di basket di Varese perché era la squadra che vedevo in TV nella coppa dei Campioni e batteva il Real). Mio padre mi ha invece trasmesso la fede Viola. Ma era una squadra che tra gli anni 50 e 60 è sempre stata in alto. Ora se la proprietà trascura gli obiettivi sportivi la vedo molto dura far nascere un un’amore per una squadra anonima

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 2 anni fa

    Fantoni, siccome te sei un fenomeno questa “Ormai tutto ruota intorno alla semifinale di ritorno di Coppa Italia. E, con questi chiari di luna, sappiamo già come andrà a finire”, me la sono segnata,…………. non si sa mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Fantoni - 2 anni fa

      Segna segna

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TonyManero - 2 anni fa

    Valore aggiunto di un non-articolo del genere? Zero, giusto alimentare le polemiche e riempire lo spazio con l’ennesima non-notizia.
    Quando non avete di meglio da scrivere, non sarebbe meglio NON scrivere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 2 anni fa

      Bravo:dai l’esempio:per primo smetti te di scrivere!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio62 - 2 anni fa

        Ma anche a te non farebbe male! Che sei sempre qui, come il prezzemolo, a buttar veleno!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bianco - 2 anni fa

    Grande articolo pieno di ottimismo e se sai come va a finire tu sei il nuovo mago otelma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 2 anni fa

      Fallo te un articolo in cui descrivi la splendida stagione, anzi le ultime 3 splendide stagioni della Fiorentina, grazie al grande lavoro di Corvino e alla passione dei proprietari. Vedrai che barsine apprezza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 2 anni fa

        Barsine è già a studiare la carta geografica per capire quale strada sia meglio prendere per la trasferta a Carrara per la partita di “Lega Pro”
        Carrarese-FlorentiaViola2.Quando i passionali patronni avranno reso le chiavi al Sindaco( cosa che,al momento e legalmente,non possono fare)!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 anni fa

          Spiegaci perché non lo possono fare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ilRegistrato - 2 anni fa

          In effetti quest’anno l’obiettivo sportivo, il settimo posto, era un po’ altino, ma si sa i tifosi della Fiorentina sono incontentabili. L’anno prossimo puntiamo al nono posto, partendo dal decimo di quest’anno e con un nuovo allenatore si può fare. Poi però non cominciate a prendere di arrivare ottavi altrimenti i DV vanno via e c’è il campionato Dilettanti Nazionale dietro l’angolo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. MASSIMO DUBAI - 2 anni fa

    PAREGGIO????

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy