Una visita inattesa alla vigilia del test verità

Una visita inattesa alla vigilia del test verità

Diego Della Valle ha pranzato con squadra e tecnico. La presenza della proprietà in questo momento non può che essere un fatto positivo. Ovviamente non è la prima volta che DDV visita la Fiorentina prima di una grande partita. Stessa cosa accadde, ad esempio, nel 2012 alla vigilia della gara col Milan. Speriamo sia di buon auspicio

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

Qualche ora in compagnia della squadra, giusto il tempo per pranzare con Stefano Pioli, staff tecnico e giocatori e per dare una spinta emotiva a Chiesa & co. a poche ore dalla sfida contro il Napoli. Diego Della Valle ha sorpreso tutti, presentandosi in mattinata al centro sportivo “Davide Astori”. Una visita inattesa visti i tanti impegni di lavoro (e per questo ancor più gradita) che ha spazzato via i dubbi relativi a scansopoli. Il patron viola ha deciso di stare vicino ai suoi ragazzi, consapevole dell’importanza della gara di domani pomeriggio.

La presenza della proprietà non può che essere un fatto positivo, soprattutto in un momento complicato come questo, con la formazione di Pioli reduce da un pareggio e due sconfitte consecutive. Impossibile allora non tornare con la memoria a qualche mese fa, alla vigilia del match col Bologna, quando Davide Astori disse ai fratelli Della Valle che la loro vicinanza alla Fiorentina non poteva essere un optional. Domani Diego non ci sarà al Franchi. Ci sarà, invece, Andrea, tornato a seguire la squadra anche in trasferta sabato scorso a Reggio Emilia.

Insomma: il vento pare stia cambiando, anche se ancora non possiamo parlare di pace tra i vertici del club e una fetta di tifosi. Il blitz di Diego ha ricordato quelli di qualche anno fa. Non è la prima volta, ovviamente, che DDV visita la Fiorentina alla vigilia di una grande sfida. Stessa cosa accadde, per fare un esempio, nell’aprile 2012 prima della gara col Milan a San Siro. Ci ricordiamo tutti come finì quella partita. Speriamo sia di buon auspicio.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 1 anno fa

    “Insomma: il vento pare stia cambiando”.
    Il vento cambierà davvero quando verranno licenziati in tronco i fautori del ridimensionamento viola : Corvino;Cognigni e Pioli.Sarà preso un DS bravo davvero (Sabatini?); un allenatore bravo davvero (DeZerbi?); ed un amministratore che,invece di sparare c…..e e tirare sempre indietro come l’attuale Presidente Esecutivo sappia veramente far fruttare i soldi che provengono dall’autofinanziamento.Detto in parole povere:niente di trascendentale;solo FARE CALCIO come lo fa il Napoli;la Lazio;la Roma ecc…
    che con la partecipazione alla CL( al contrario di quanto paventato dal commercialista esecutivo)si possono permettere i giocatori che formano le loro squadre e non le ciofeche che il Mago di Vernole porta continuamente a Firenze
    e poi dice che se non si conoscono è un problema nostro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 1 anno fa

      Hai perfettamente ragione. Basta con questi qua. Tutte chiacchiere, montagne di FUFFA e nessun fatto concreto. La solita VERGOGNA. Ora il Napoli vincerà il suo terzo scudetto. Noi saremo nuovamente UMILIATI da tutti. Il signor De Laurentiis, il signor Lotito, sono tutti meglio dei signori boriosi di Casette d’Ete. Basta. Vaia vaia. PETRI NUMERO 1. Il resto dei giornalisti, tutti allineati e coperti. Basta, tirate fuori la dignità ed incaXXatevi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 1 anno fa

        Caro Dellone68 purtroppo,credo,i fatti che ho elencato ,resteranno sogni.La dura realtà sarà che:Cognigni resterà al suo posto;Corvino continuerà a portare 1 giocatore buono ogni 15 ciofeche e Pioli continuerà imperterrito a trascinare la squadra tra il 9° e l’11° posto.
        ADV continuerà ad esternare propositi mai seguiti dai fatti, tipo:alzare l’asticella;il regalo per Firenze ecc…Ma quel.lo che c’è di peggio è che a molti va bene così.Guarda quanti “non mi piace” hanno preso i nostri post!Del resto,dal “popolo delle Trabant”,non ci si potrà aspettare altro che mediocrità diffusa spacciata per forte appartenenza alla “dimensione” che,insieme alle ragnatele che addobbano la bacheca
        viola dei trofei,accompagna questi 15 anni senza trofei infarciti ,però,delle bugie che continuamente qualcuno della società tira fuori per tenere buoni i gonzi che ancora gli credono!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SANDRO - 1 anno fa

    La disgrazia della scomparsa del nostro grande Capitano, ha prodotto un deciso passo avanti dei DV, i quali hanno dimostrato la loro serietà, gestendo in maniera esemplare i drammatici giorni di marzo. Ora mi aspetto un passo avanti anche da parte di noi tifosi!!!! Non dimentichiamo i buoni propositi, scaturiti, dalla tragica scomparsa del nostro Davide.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 1 anno fa

      Ma cosa devono fare i tifosi? Proprio in quei tristi giorni che hai ricordato hanno dimostrato cosa sono i tifosi a Firenze, ricevendo attestati di stima da tutto il mondo.
      Da quel momento non è più volato un fischio, la squadra va sotto la curva anche dopo una sconfitta. Più di così non lo so davvero..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Soloultras73 - 1 anno fa

        Semplice…comprare i biglietti e andare allo stadio…non riesco a dimenticare oltre allo smacco di domani (con la curva Fiesole con molti biglietti invenduti) le partite con uno stadio non esaurito (uso un eufemismo) in partite incredibili per noi….semifinale coppa Italia contro la Juve…coppa uefa contro il Siviglia…con la Lazio per il titolo di campioni d’inverno ecc ecc…e c’è qualcuno che criticava se andavamo in Europa league…propongo uno stadio tipo Sassuolo e privilegi massimi agli abbonati FEDELI e non ai leoni da tastiera…vaiavaia…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 1 anno fa

          “propongo uno stadio tipo Sassuolo e privilegi massimi agli abbonati FEDELI e non ai leoni da tastiera…vaiavai”.
          A NOI!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy