Scelta sul tecnico entro domani mattina: dirigerà la seduta del pomeriggio

La scelta è attesa al massimo domattina

di Redazione VN
Fiorentina febbraio 2020

La TGR Rai Toscana fornisce un aggiornamento riguardo alla panchina della Fiorentina. Le due anime della società si stanno confrontando, un accordo non è stato ancora raggiunto ma arriverà obbligatoriamente entro domani mattina: l’allenamento di domani pomeriggio sarà diretto da colui che sfiderà il Benevento tra poco meno di due settimane. Iachini e Prandelli aspettano.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pitto - 2 settimane fa

    Io prenderei Semplici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 2 settimane fa

    ..e se l’ allenasse il sottoscritto
    IG ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nicco - 2 settimane fa

    Dai ragazzi fatevi un giro sui siti internet nazionali ci prendono per il culo dappertutto, a me scappa anche da ridere perché sono passato dall’incazzatura alla totale rassegnazione, ma parlando seriamente io penso pur apprezzando commisso che Firenze sia una piazza che nn merita tutto questo , per me iachini dovrebbe essere cacciato ma faccia quello che vuole tanto in parecchie persone ormai il sentimento è quella della rassegnazione e nn è un buon segnale, qualcuno lo faccia al nostro presidente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. jackfi1 - 2 settimane fa

    Dilettanti allo sbaraglio. Si fa il contest per vedere chi allena la fiorentina?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. glover_3713546 - 2 settimane fa

    Speriamo entro sera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Powerfons - 2 settimane fa

    …and the winner is…. BEPPEEE IACHIIINIIIII

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. johan14 - 2 settimane fa

    Secondo me, le prossime ore saranno decisive.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. nicco91 - 2 settimane fa

    Io a Prandelli gli voglio bene come fosse i mi babbo, quanto mi son divertito con lui forse nemmeno con Montella, però da una decina d’anni a questa parte ha allenato a singhiozzo e ha fatto male dovunque è stato. Ficcarlo in una situazione come la nostra, dove c’è una squadra che pur composta da singoli capaci, ha grosse pecche di costruzione e manca di un’idea di gioco collettiva, ho paura che gli faccia cancellare quanto di buono ha fatto in passato… Senza contare che sarebbe la quindicesima minestrina riscaldata… Non voglio fare discorsi tipo “meglio tenersi Iachini”, però anche fosse fino a Giugno dubito che sarebbe una buona scelta. E poi a giugno che fai? Siamo veramente sicuri che Sarri e/o Spalletti vogliano venire ad allenare la Fiorentina con questa programmazione e questo modo di fare? Mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaScuro - 2 settimane fa

      Infatti il problema sta nel manico: la serietà e la voglia di tornare a fare calcio devono partire innanzitutto da proprietà e dirigenza…se vogliamo rivedere la Fiorentina a certi livelli, serietà e programmazione devono diventare le parole d ordine…in questo modo anche con pochi soldi si può fare bene (Atalanta, Sassuolo e Verona sono esempi che lo dimostrano)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Aliseo - 2 settimane fa

        Il proprietario deve fare il proprietario e il DS deve fare il DS. Qui si nota che le due anime non vanno d’accordo altrimenti l’eventuale esonero dell’allenatore sarebbe avvenuto subito dopo la partita e non si sarebbe aspettato a martedì, forse. Come l’allenatore deve decidere di mettere in campo i calciatori, Commisso deve decidere chi deve fare le scelte tecniche sulla squadra, se non si fida di Pradé allora lo cambi e comunque si deve fidare ed affidare a colui che viene scelto cercando di interferire il meno possibile. Ad ognuno il suo compito ed in caso di errori si sa chi ha sbagliato.
        Per crescere la squadra, bisogna prima far crescere la società.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. nicco91 - 2 settimane fa

        Concordo… Però per fare questo Pradè ha dimostrato di non essere adatto, così come la società che non si fida (forse anche giustamente) e vuole mettere bocca (e questo è meno giusto). Trovino allora qualcuno di cui si fidano e a cui affidare la gestione sportiva, mentre loro (Commisso e Barone) si occupano delle infrastrutture e degli investimenti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio.godiol_884 - 2 settimane fa

      In questi casi nessuno è sicuro di niente…..sono rischi che la società deve correre, ma credo Cesare sia il minore dei rischi, consapevole com’è dell’ambiente ed inoltre non avrebbe nulla da perdere rispetto a quello che sta facendo adesso. Sicuramente il fallimento di un’altra annata non sarà una sua colpa, ma di una gestione tecnica approssimativa della nuova proprietà che bisogna comunque supportare ed incoraggiare per il futuro e a cui vanno concessi i primi errori di gestione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Gino - 2 settimane fa

      Prandelli ha fatto male con squadre allo sbando, e noi lo siamo. Come allenatore non si discute. Con la Nazionale invece ha fatto bene ma se l’è costruita come voleva lui. Io confido nel fatto che – centravanti a parte – la squadra è riconosciuta da tutti come buona, purtroppo si gioca con un modulo che mette mezzi giocatori fuori ruolo. Io per Prandelli sono fiducioso e sono convinto che a Giugno ci troveremo di fronte al grosso dilemma se continuare con lui anche se Sarri fosse libero. Credo (anzi, spero) in un Pioli-Milan bis.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Nicco - 2 settimane fa

    Ma siamo su scherzi a parte? Domani chi varcherà il cancello dei campini???? Roba da pazzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaScuro - 2 settimane fa

      Possiamo anche utilizzare il televoto da casa???…Siamo a un passo dall’avanspettacolo..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Nicco - 2 settimane fa

        Io scelgo l’aiuto da casa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. N_q - 2 settimane fa

    Plot twist: sarà Joseph Commisso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy