L’euforia il nemico rossoblù? La Fiorentina spera in un Cagliari alla… Icaro

L’euforia il nemico rossoblù? La Fiorentina spera in un Cagliari alla… Icaro

Entusiasmo alle stelle in casa Cagliari che, però, potrebbe soffrire di vertigini. La pressione sarà tutta sulle spalle dei rossoblù, mentre la Fiorentina non avrà niente da perdere. Ma anche un punto andrebbe bene

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3
Cholito Simeone

21 punti, quarta posizione in classifica a pari merito con Lazio e Atalanta. Pochi si aspettavano un Cagliari così in alto in classifica dopo undici giornate di campionato. I rossoblù hanno addirittura tre lunghezze in più del Napoli. Gli investimenti del presidente Tommaso Giulini, voglioso di festeggiare al meglio i cento anni del club e il cinquantesimo anniversario della vittoria dello scudetto, sono stati azzeccati. E non dimentichiamoci che Maran sta facendo a meno di due colonne: Pavoletti, una sicurezza in attacco, e Cragno, sostituito al meglio da Olsen.

L’euforia è alle stelle, non potrebbe essere altrimenti. Basta vedere cos’è successo domenica scorsa: circa cinquecento tifosi hanno atteso i giocatori in aeroporto per festeggiare l’impresa di Bergamo. Scene mai viste, negli anni scorsi, a Cagliari. Il sogno Europa è più vivo che mai.

Lanciamo allora una provocazione mista a speranza: e se fosse l’entusiasmo il nemico di Simone & co? Noi ce lo auguriamo. La formazione sarda, infatti, potrebbe soffrire di vertigini perché non è abituata a stare così in alto in classifica. Contro la Fiorentina i tifosi rossoblù si aspettano il bis dopo il bel successo con l’Atalanta. Insomma: la pressione sarà tutta sulle spalle del Cagliari. I gigliati, dal canto loro, non avranno niente da perdere. Se il pranzo dovesse andare di traverso al Cholito tanto meglio, ma se la Fiorentina riuscisse a conquistare anche solo un punto, non sarebbe affatto male.

 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Up The Violets - 2 settimane fa

    Ridotti a sperare che il Cagliari sbagli la partita quando a inizio stagione eravamo allo stesso livello (entrambi reduci da salvezza all’ultimo tuffo, oltretutto con lo stesso numero di punti, 41).

    Non credo ci sia bisogno di dire altro. Tutto il resto è fuffa e colore. Che però non fanno classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio.godiol_884 - 2 settimane fa

    Sconfitta o pareggio cambia poco….conta solo giocare per la vittoria in tutte le partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Nicco - 2 settimane fa

    Facciamoli tornare sulla terra domenica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Sarebbe bene pensare ai problemi di casa nostra………. che non sono pochi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy