C. Gentile racconta: “Socrates non era benvoluto dal gruppo”. Su Fiorentina-Juve…

C. Gentile racconta: “Socrates non era benvoluto dal gruppo”. Su Fiorentina-Juve…

Claudio Gentile parla di Fiorentina-Juventus

di Redazione VN

Doppio ex di Fiorentina e Juventus, Claudio Gentile ha parlato a Radio Bruno:

Alla Fiorentina sono stato accolto bene, avevo pensieri negativi ma i fatti li hanno smentiti. Abbiamo vissuti anni particolari per questioni di presidenza, peccato perché le cose erano iniziate bene. Socrates? Non era amato dal gruppo, era un ragazzo intelligente. Lui si sentiva poco coinvolto, ricordo che la sera andavo da lui per consolarlo. Socrates diventò un simbolo dello spogliatoio, qualcuno che c’era già ne risentì. Capì che non aveva consenso, dopo un anno solo se ne andò. Fiorentina-Juventus? E’ una gara attesa, a Firenze c’è grande emozione. Sarà una partita calda, come sempre. Marcare Ronaldo? Ho visto i gol che ha fatto in nazionale, era sempre libero. Oggi i centravanti segnano con i difensori lontani tre metri. Ribery? E’ un grande giocatore, ha un passato da campione. E’ venuto in Italia in età avanzata, sicuramente si metterà in competizione per vedere se è ancora su certi livelli.

Juventus, Sarri in panchina a Firenze solo se non ci saranno rischi. Altrimenti…

Ad Sassuolo su Berardi: “E’ la nostra bandiera, in estate abbiamo ricevute offerte”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alesquart_3563070 - 4 giorni fa

    Grande Gentile….ultimo allenatore che ha portato la Under21 a grandi livelli….Europei e bronzo alle Olimpiadi. Fatto fuori da quel deficiente di Albertini per sistemare quell’incapace di Casiraghi. Peccato non alleni più..
    Alla Viola lo avrei visto benissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy