Altro che settimo posto: la Fiorentina si avvicina alla zona retrocessione

Altro che settimo posto: la Fiorentina si avvicina alla zona retrocessione

Se non avesse conquistato, nei mesi scorsi, un margine di vantaggio nei confronti delle formazioni in lotta per la salvezza, probabilmente anche la Fiorentina avrebbe dovuto sudare per non retrocedere. I gigliati sono già in vacanza, l’Empoli – prossimo avversario – giocherà col coltello tra i denti, soprattutto se l’Udinese dovesse perdere contro l’Inter. Un’altra sconfitta – duole scriverlo – non ci sorprenderebbe

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

Settimo posto. Andrea Della Valle fu chiaro durante la toccata e fuga a Moena l’estate scorsa. Obiettivo tutt’altro che eccitante. Vedendo, però, come si è sviluppata la stagione, i tifosi – o alcuni di loro – avrebbero firmato per lottare per quel traguardo a quattro giornate dalla bandiera a scacchi.

La Fiorentina è tristemente dodicesima, scavalcata anche dal Sassuolo, a pari merito col Cagliari ma dietro ai rossoblù a causa degli scontri diretti sfavorevoli e tallonata da Spal, Bologna e Parma. Il fallimento è completo, la pazienza è finita da tempo e gli striscioni contro Della Valle e Corvino sono all’ordine del giorno.

La classifica racconta la pochezza della Fiorentina, più vicina al terzultimo posto, attualmente occupato dall’Empoli, che al settimo. Se non avesse conquistato, nei mesi scorsi, un margine di vantaggio nei confronti delle formazioni in lotta per la salvezza, probabilmente anche la squadra viola avrebbe dovuto sudare per non retrocedere. La Fiorentina è in caduta libera, le altre compagini – Spal e Bologna su tutte – sono in ascesa.

Domenica all’ora di pranzo Chiesa & co. affronteranno l’Empoli. Gli azzurri, fermi a quota 29 punti, giocheranno col coltello tra i denti, soprattutto se l’Udinese dovesse perdere – ipotesi tutt’altro che da scartare – contro l’Inter sabato sera. I gigliati sono già in vacanza, un’altra sconfitta non ci sorprenderebbe. Dispiace scriverlo, ma sarebbe la cronaca di una morte (sportiva) annunciata.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 4 mesi fa

    Il calcio è strano, la salvezza non è ancora matematica, obbligatorio almeno un punto a Empoli. Poi che se ne vadano tutti a*******o e dentro la Primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14014713 - 4 mesi fa

    Invece che fare tanti girigogoli, farei veloce a vincerne un altra,prima che qualcuno di questi pivellini se la fanno in mano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni69 - 4 mesi fa

    Perché in estate il settimo posto era molto ambito. Soldi a pioggia diritti TV triplicati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy