Primavera, le pagelle viola: Sottil imprendibile, Diakhatè pennella, Gori non perdona

Primavera, le pagelle viola: Sottil imprendibile, Diakhatè pennella, Gori non perdona

Top e flop dopo Fiorentina-Torino, ritorno dei play off

di Stefano Fantoni, @stefanto91

CEROFOLINI 6,5: due parate nella sua partita, entrambe su Butic. Prima respinge in spaccata da pochi passi, poi si allunga per respingere una punizione deviata dalla barriera. Il resto è ordinaria amministrazione.

FERRARINI 6,5: contiene bene Rauti dalla sua parte e attacca con frequenza, mettendo discreti cross al centro. Nella ripresa si dedica solo alla fase difensiva, con buoni risultati.

HRISTOV 6,5: si ripropone il duello con Butic e riesce a marcarlo senza grosse sbavature. Altra buona prova.

RANIERI 7: ancora una volta centrale di difesa, preciso nei movimenti e in marcatura, non concede niente a chi gli passa davanti e si distingue anche in fase di impostazione.

SIMONTI 6: dalla sua parte è preso spesso in due contro uno da Gilli e Borello, poi riesce a prendere le misure e porta a casa la sufficienza.

VALENCIC 6,5: compassato in cabina di regia, sbaglia pochi pallone, colpisce una traversa. Cresce alla distanza.

LAKTI 6: corre tanto ma spesso a vuoto, alla fine non combina granché. Meglio nel secondo tempo, quando si piazza a sinistra ad aiutare Simonti.

DIAKHATE 6,5: prende in consegna Adopo dando vita a un duello di fisico e tecnica, che vince perché Coppitelli all’intervallo toglie il francese. Raddoppia con un calcio di punizione splendido.

MAGANJIC 6: non sembra ancora al meglio della forma, procede ad andamento lento, pericoloso con un tiro dal limite. Meglio nel secondo tempo, con un paio di assist di alta qualità.

SOTTIL 7,5: svaria in ampiezza sul fronte d’attacco non dando punti di riferimento, serve l’assist a Gori per l’1-0 viola, conquista la punizione del raddoppio, sfiora il terzo gol dei suoi.

GORI 7: tanto lavoro sporco, forse troppo, visto che nel primo tempo non riesce mai a rendersi pericoloso. Il primo pallone buono, però, lo spedisce in rete con grande freddezza. E si sblocca, perché poi diventa incontenibile per la difesa granata.

MELI 6,5: tocca un pallone in area di rigore e segna, meglio di così è impossibile.

CASO sv

 

vnconsiglia1-e1510555251366

LIVE | Play-off Primavera, Fiorentina-Torino 0-0 fine p.t.: viola più pericolosi, ma ancora nessun gol

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cavatorti - 1 anno fa

    La parata di Cerofolini è straordinaria per la prontezza di riflessi, freddezza e intelligenza. Da sola vale 8. Mi fa veramente pensare che sia già pronto per il salto il prima squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy