Due scudetti in poche ore, lo smacco bianconero: ma Juventus-Fiorentina non è ancora finita

Prima la squadra femminile, poi quella maschile. Ma domenica torna tutto in gioco

di Federico Gennarelli, @F_Genna88

E chi se lo sarebbe aspettato. Per la prima volta nella sua – pur breve – storia, la Juventus Women ha centrato il titolo tricolore nello stesso giorno dei colleghi maschi e lo ha fatto a poche ore di distanza dal successo della squadra di Allegri contro quella di Montella. Ironia del destino e del calendario, a farne le spese è stata in entrambe le situazioni la Fiorentina: nel primo caso indirettamente e a distanza di diversi chilometri vista la lotta scudetto conclusa con le bianconere avanti di un punto, nel secondo invece i viola sono usciti sconfitti in prima persona allo Stadium e hanno visto festeggiare Ronaldo e compagni sulla loro vittoria. Una casualità doppia che ha visto per la prima volta il club bianconero tingersi di tricolore sia al maschile che al femminile nella prima volta della storia.
Dallo Stadium allo Stadium: se il match in rosa determinante per le sorti del campionato è stato un vero e proprio manifesto per tutto il movimento, anche grazie al grande risalto mediatico e all’ingresso gratuito, al maschile è sembrato essere per certi versi soltanto ‘un altro scudetto’. Gli spalti della casa bianconera, infatti, si sono praticamente svuotati pochi minuti dopo la fine della partita. Evidentemente c’è chi ormai ci ha fatto l’abitudine.

Eppure, mentre per Pezzella e compagni poteva trattarsi solo di una gara – seppur non qualsiasi – di preparazione al ben più importante appuntamento di Coppa Italia del prossimo giovedì, per le ragazze di Cincotta Juventus-Fiorentina non è ancora finita. Domenica a Parma, con fischio d’inizio alle 12.30, è in programma un’altra battaglia nella quale ci si giocherà tantissimo: in palio c’è la Coppa Italia, anche qui a poca distanza da quella che potrebbe essere l’impresa di Bergamo. Le Women’s, però, la loro impresa la stanno costruendo giorno per giorno dopo aver già conquistato la Supercoppa e l’accesso alla prossima Champions. In più, manco a dirlo, di fronte a loro ci sarà di nuovo la Juventus di Rita Guarino per il quarto confronto stagionale. E la rivincita potrebbe questa volta valere doppio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy