STUDIO VN – Seconde squadre, la possibile graduatoria: Fiorentina dietro l’Atalanta, ma davanti al Napoli

STUDIO VN – Seconde squadre, la possibile graduatoria: Fiorentina dietro l’Atalanta, ma davanti al Napoli

Il tema delle seconde squadre è molto caldo e anima le discussioni, soprattutto su quali società di Serie A avranno il diritto di iscrivere la propria squadra B in Serie C. Il nostro approfondimento

di Stefano Fantoni, @stefanto91

INTRO

Il tema delle seconde squadre è molto caldo e anima le discussioni, soprattutto su quali società di Serie A avranno il diritto di iscrivere la propria squadra B in Serie C. In linea teorica, i posti disponibili nel prossimo campionato di terza divisione dovrebbero essere 2 o comunque non più di 3, frutto dei cinque slot disponibili in partenza per colmare il format a 60 squadre e del criterio per il ripescaggio (squadra B, società di C, società di LND, e via dicendo).

I criteri
A) Calciatori convocati nelle Nazionali Italiane dalla Under 21 alla Under 15 (valore 40%)
B) Classifica finale dell’ultimo Campionato (valore 30%)
C) Numero medio degli spettatori allo stadio dalla stagione 2012/2013 alla stagione 2016/2017 (valore 30%)

 

La lista dei «sì» si allunga: tanti viola pronti a rimanere

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. molluraconcett_995 - 2 anni fa

    non ce nessuna utilità avere le seconde squadre in serie C,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. STEFANO - 2 anni fa

    Mi spiegate il senso di creare delle Squadre B per fare la serie C. Non c’è logica, sono inutili, è dimostrato dal numero dei giocatori provenienti dalla Serie C che vengono utilizzati dalle Società di Serie A, cioè poco o niente, si preferisce sempre andare a cercare giocatori all’estero che costano senz’altro meno e fanno campionati di maggior valore della nostra Serie C. Il problema è che bisogna obbligare le Società di Serie A ad includere nella propria rosa di non più di 25 giocatori, 5/6 ragazzi provenienti dal roprio vivaio. E poi debono cambiare mentalità i nostro allenatori che devono puntare più sui giovani valorizzandoli ed inserendoli maggiormente di quanto fanno adesso nelle partite. Le seconde squadre non hanno senso e spero che la Fiorentina non entri in questa logica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy