Sconcerti: “Disperso il tesoretto di Commisso, sogno Sarri sulla panchina Viola. Pradè…”

Il parere del noto giornalista: ” Il futuro di Pradè si deciderà entro Aprile”

di Redazione VN
Commisso

Mario Sconcerti, prestigiosa firma del giornalismo italiano, è intervenuto durante il Pentasport di Radio Bruno Toscana. Queste le sue valutazioni sul presente della Fiorentina:

Personalmente avrei fatto qualcosa di diverso sul mercato, avrei preso giocatori pronti subito. Non vedo ancora il progetto tecnico della Fiorentina. Ci stiamo riempiendo di giocatori vecchi abbinati a giocatori estremamente giovani. Kokorin ha qualità tecniche molto elevate, ma si rompe a guardarsi. Ci vorrà tempo. Lui e Malcuit sono due scommesse che puoi vincere o perdere. Il futuro di Pradè si deciderà ad Aprile, quella è la deadline per il Ds. Il tesoretto portato da Commisso in Italia è reale, ma è stato disperso in acquisti non centrati. Prossimo tecnico? Allegri e Spalletti non verranno mai, invece Sarri è un fiorentino vero. Maurizio si lascerebbe infiammare facilmente dalla passione dei tifosi. Mi piacerebbe molto vederlo in Viola. Sarri detterebbe un progetto chiaro che concilierebbe con la ricostruzione della società. Un’area tecnica non può essere fatta soltanto da un Direttore sportivo.

Nuovo colpo per il settore giovanile viola: arriva Charalampoglou

Pradè
GERMOGLI PH: 6 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CONFERENZA STAMPA DEL DIRETTORE SPORTIVO DELLA FIORENTINA CALCIO DANIELE PRADE’
17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 1 mese fa

    Finche non si sblocchera’ la situazione stadio e meglio non farsi tante illusioni. Il rischio di trovarsi anche senza Commisso e’ enorme. Tutti questi signori da Pessina in poi paladini a mantanere lo stadio franchi, adesso saranno contro Commisso e non e’ escluso che gli mettano altri paletti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 1 mese fa

    Tanto Rocco,a Pradè:UN NO MANDERA’ MAI VIA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. simuan - 1 mese fa

    …il futuro di Prade si decidera’ ad aprile…ma si dai, tiriamole fuori di sotto terra per provare a salvarlo…ma quanto gli vogliono bene i giornalisti a Prade?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bob - 1 mese fa

    Non capisco perché Prandelli è già stato bocciato da tutti. Magari ci sarà qualcun altro ma siamo sicuri che voglia venire da noi? C’è lo meriteremmo? Io credo che Prandelli sia un buon allenatore e che abbia il diritto di essere valutato fino in fondo al campionato e rispettato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Zweck Fehlt - 1 mese fa

      Prandelli è sicuramente un patrimonio importante, per questa società, in termini di affidabilità e appartenenza. Dal punto di vista tecnico gli preferirei solamente sarri, per qualità di gioco e garanzia di un mercato importante, e Juric, unico a mio giudizio, capace di poter creare un impianto tattico che nel tempo, con innesti mirati, ci porterebbe a grandissimi livelli. Al resto preferisco certamente Prandelli, anche al bollito Spalletti. Prandelli che comunque vada a finire la sua storia sulla panchina viola, non vorrei perdere come figura di riferimento all’interno della società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco 2 - 1 mese fa

        Se Spalletti è bollito, il pretino è un purè. Diamine, qua si fa il tifo per Prandelli, non per la Fiorentina. Sarri non verrà mai, chiede troppi soldi e vuole una squadra competitiva. E Juric, se ha un briciolo di dignità, non viene proprio, visto come l’hanno trattato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Tu sei qui per commentare o fare pubblicità? Fai come fanno tutti e attieniti alle regole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. viola viola - 1 mese fa

    Ma Prandelli con dei giocatori scelti da lui e motivati no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simuan - 1 mese fa

      …no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. viola viola - 1 mese fa

    Ma che prendiamo un allenatore scartato dai gobbi.meglio un profilo internazionale..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco 2 - 1 mese fa

      E i soldi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. andrea333 - 1 mese fa

    Non si tratta solo di pagare l’ingaggio a Sarri e ai suoi collaboratori, ma poi devi fargli anche una squadra competitiva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Eziogòl - 1 mese fa

    Pensate come stanno bene a Napoli: 1) lo stadio ni garba parecchio così com’è; 2) vincano via via qualcosa, ormai da 9 anni; 3) vincano sui gobbi, odiati lì co e qua da noi. Hanno la squadra, le bandiere (Hamsik, Mertens, lo stesso Callejon, Insigne). Confrontate loro e noi, negli ultimi 12/13 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Eziogòl - 1 mese fa

    sarri un ci viene. Qui ormai ci vengano solo i bolliti, giocatori bolliti (e scarsi), allenatori bolliti, dirigenti scarsi e bolliti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Albeviola - 1 mese fa

    Ma quale tesoretto?…dopo il mercato di gennaio scorso hanno fatto solo cassa!…che delusione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Valdemaro - 1 mese fa

    Magari!
    Via Pradè (un fallimento pazzesco in combutta con Barone) dentro Sarri con poteri di manager!
    My dream

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. augustosandol_5670139 - 1 mese fa

    Vado contro corrente e dico che a me Sarri non piace anche se riconosco che al Napoli ha fatto un buon lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy