Fiorentina, dipende da te: ecco perché puoi crederci. I punti di forza dai quali ripartire

Dal portiere al centravanti, alla grinta ritrovata: i punti di forza della squadra. Ora, però, il gruppo deve fare affidamento soprattutto sulle proprie forze

di Redazione VN

Sulle pagine sportive de La Nazione vengono passati in analisi i punti di forza della Fiorentina, che dalla sua – nonostante gli ultimi due k.o. – ha ancora un vantaggio non indifferente di sette punti sul Cagliari terzultimo. Si parte dalle parate di Dragowski, protagonista in negativo contro la Samp ma autore di parate che in questa stagione hanno evitato guai ben peggiori alla Fiorentina. Le vittorie viola, fino ad ora, sono state blindate dall’estremo difensore polacco. Poi ci sono i gol di Vlahovic, per la precisione 8 in questa annata. La fiducia di Prandelli lo ha trasformato in un vero e proprio highlander: dal cambio in panchina in poi, è diventato lui il prescelto per i ruolo di centravanti.

Altro aspetto su cui deve continuare a puntare la Fiorentina è l’atteggiamento messo in campo a Marassi. Carattere e voglia di sporcarsi: contro la Samp, la Fiorentina si è riscoperta grintosa e tignosa, condizione indispensabile per affrontare al meglio la lunga volata salvezza. Infine ci sono quelli che non deludono mai: da Bonaventura, che è tornato a fornire prestazioni tutte corsa e duttilità come in passato, a Martinez Quarta. L’argentino pare avviato nel grande solco dei sudamericani viola.

Dragowski
GERMOGLI PH 19 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CAMPIONATO DI SERIE A FIORENTINA VS HELLAS VERONA NELLA FOTO DRAGOWSKY
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy