VIDEO – Crolla scala mobile a Roma: feriti i tifosi del Cska Mosca

Decine di feriti, cinque in codice rosso. Secondo le prime indiscrezioni sarebbero stati i tifosi russi a provocarne il cedimento dopo aver saltato e intonato cori durante la salita

di Redazione VN
Comincia assai male la serata di Champions League tra Roma e Cska. Ci sono almeno una ventina di feriti, scrive gazzetta.it, tra i tifosi russi al seguito della squadra moscovita, ma non solo per ragioni legate al teppismo da stadio. Alla fermata “Repubblica” della metropolitana, infatti, una ventina di supporter del Cska sono rimasti feriti, 5 in modo serio, da codice rosso, e 15 in maniera più leggera, per la rottura della scala mobile. Sembra che la maggior parte di questo gruppo fosse ubriaca. In molti hanno cominciato a saltare sulla scala mobile stessa intonando cori e provocando così la rottura della scala mobile stessa, che ha trascinato alcuni russi negli ingranaggi e adesso uno di questi rischia l’amputazione della gamba.
Ma non basta. Anche fuori dallo stadio la tensione è palpabile, con tante auto della polizia che sfrecciano, accompagnate da ambulanze. Motivo: gli scontri che si sono verificati a Piazza Mancini e in zona Ponte Duca d’Aosta, con la polizia protagonista di cariche di alleggerimento per evitare che gli ultrà delle due tifoserie venissero a contatto. Pare che ci sia stato qualche tifoso preso a bastonate e non è escluso che siano stati impiegati anche dei coltelli.
D’altronde si sapeva che la gara era a rischio dal punto di vista dell’ordine pubblico, anche perché nell’ultimo precedente del settembre 2014 gli scontri non mancarono ed alcuni tifosi russi rimasero feriti. Oggi a Roma ci sono circa un migliaio di tifosi del Cska, circa duecento dei quali segnalati come molto pericolosi. Non è un caso che alcuni di loro siamo stati respinti ieri e oggi a Fiumicino perché colpiti da Daspo internazionale. Ma questo non ha impedito che gli animi fossero sovraeccitati ed inutile dire che dal punto di vista dell’ordine pubblico Roma si aspetta una lunga notte di ansia, almeno finché l’ultimo tifoso moscovita non sarà ripartito.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy