Nardella risponde a Commisso: “Inaspettata la lettera, devo rispettare le leggi. Franchi? Siamo con ACF”

Nardella risponde a Commisso: “Inaspettata la lettera, devo rispettare le leggi. Franchi? Siamo con ACF”

Dario Nardella risponde alla lettera di Commisso

di Redazione VN
Nardella-Commisso

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, tramite una lettera, ha risposto a Rocco Commisso e al suo annuncio di non partecipare al bando per l’area Mercafir

Cari fiorentini,
in questi giorni difficili per il paese e per la nostra città siamo tutti impegnati in questa battaglia contro il contagio del Coronavirus e la crisi economica che conseguentemente sta colpendo i nostri territori. Per questo innanzitutto voglio ringraziare fin da ora tutti voi, a partire dal personale medico e sanitario, per quanto state facendo.
Nel frattempo è arrivata un’inaspettata lettera del Presidente di ACF Fiorentina nella quale si annuncia che non presenterà alcuna offerta per la realizzazione di un nuovo stadio di proprietà privata nell’area Mercafir. Ipotesi, questa, attuabile fin dal 2012 secondo i regolamenti comunali e prospettata all’attuale proprietà di Fiorentina fin dai primi incontri, proprio per venire incontro alle esigenze di tempi veloci, costi ragionevoli e controllo totale.
Apprendo con grande dispiacere che, nonostante i nostri sforzi dimostrati, la proprietà ritenga ad oggi di non voler fare questo importante investimento per i tifosi e per Firenze.
Se il terreno della Mercafir fosse mio, da fiorentino, tifoso viola, lo regalerei subito alla squadra della nostra città. Però, da Sindaco, amministratore pubblico, ho il dovere di rispettare le regole e non posso usare i soldi dei miei cittadini per coprire i costi e consentire i legittimi profitti di una società per azioni come ACF Fiorentina.
E’ un peccato che non venga raccolta una straordinaria opportunità di investimento che non riguarda solo l’impianto sportivo ma almeno altri 30000 metri quadri di attività economiche private, oltre a quelle normalmente previste all’interno di uno stadio moderno.
Come sapete non è il Comune a poter cambiare le leggi nazionali sulla tutela del Franchi ma continueremo ad essere al fianco della Fiorentina in ogni iniziativa tesa a rendere più facili gli interventi sui monumenti, in prospettiva di una loro valorizzazione.
Confermo tutta la stima e simpatia per il Presidente Rocco Commisso, i suoi collaboratori e la società e auspico che maturino al più presto una volontà chiara, costruttiva e concreta nell’interesse comune. Noi ci siamo e ci saremo.

Udine bis, la Fiorentina chiede oltre 50mila euro per la trasferta… andata a vuoto

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ginox - 4 mesi fa

    Da Gazzetta dello sport 2013…”L’accordo sull’emendamento è stato trovato. Finalmente siamo in dirittura d’arrivo”. Dario Nardella, l’onorevole Pd che tra i primi ha proposto il disegno di legge sugli stadi, è soddisfatto. Dopo mesi di polemiche e di discussioni, l’emendamento è stato valutato dalla commissione Bilancio ed è entrato a far parte della legge di stabilità…”. Caro Nardella, a che gioco stai giocando? Quella legge che ora ti fa dire “purtroppo c’è una legge” l’hai studiata e voluta tu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valter - 4 mesi fa

      Il grande sindaco era il pupillo di renzino.
      Ho già detto tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. NJ Warrior - 4 mesi fa

    Molta gente parla del Franchi. Non essendo di Firenze vorrei capire cosa ne pensano i fiorentini. Quindi propongo un piccolo sondaggio…ma proprio una cosa alla buona…
    1) Mettete “Mi piace” se non vi dispiacerebbe demolire il Franchi e rimpiazzarlo con uno stadio nuovo.
    2)Mettete “Non Mi Piace” se volete che il Franchi resti con o senza la ristrutturazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 4 mesi fa

      “resti con” e “resti senza”… direi che non possono essere accomunati…
      avere un auto d’epoca arrugginita in garage coi pistoni bloccati non è uguale ad averla rimessa a nuovo, lucidata e perfettamente funzionante.
      al tuo referendum manca un click.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. NJ Warrior - 4 mesi fa

        Giustissimo….e lo avevo notato…pero’ purtroppo non c’era altro modo non avendo il terzo click.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 4 mesi fa

    Trova un altro posto invece di scrivere lettere vuote!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. il tromba - 4 mesi fa

    buffone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 4 mesi fa

    Purtroppo la Fiorentina viene prima di tutto, anche della ragione e quindi ha ragione Rocco e torto Nardella anche se quest’ultimo deve far rispettare la legge che non ha fatto lui o che è sbagliata. I tifosi della Fiorentina che qui scrivono capiscono una sola lingua “PRIMA DI TUTTO LA FIORENTINA” il resto non conta. Sono quelle stesse persone che non sanno quante scuole materne ci sono e quante ne mancherebbero sul territorio, oppure quanti posti letto mancano a Careggi o quanto tempo ci vuole per avere un ecografia. Al contempo sanno che lo stadio DEVE ESSERE FATTO senza se e senza ma e se non si fa il responsabile è il Comune di Firenze.
    Lascio perdere perché è come andare contro i mulini a vento. Quando si parla dei diritti della Fiorentina esiste un qualunquismo un populismo che a Chavez gli farebbe un baffo. Bravi ragazzi continuate a ragionare così

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violante - 4 mesi fa

      Ospedali e scuole sono finanziati dalla regione che riceve a sua volta i finanziamenti dallo stato (rispettivi ministeri). A livello locale ci sono poi le ASL e i provveditorati che li smistano.
      Non è il sindaco che decide quanti posti letto aggiungere a careggi ne tantomeno quanta carta igienica comprare nelle scuole (se vogliamo dirle tutte, oggi alle scuole elementari la carta igienica te la devi portare da casa).
      Concordo con te che ci siano cose più importanti dello stadio, ma cerchiamo di non prendere fischi per fiaschi e vediamo anche le cose positive che una struttura moderna e all’avanguardia tutti gli annessi e connessi porterebbero a Firenze ed alla Fiorentina.
      SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 4 mesi fa

        Ancora non riesco a capire come le persone non leggono quello che viene scritto e poi magari pretendono anche rispondere in relazione a quello che non hanno lett.Dunque io ho solo detto che le persone pur di avere lo stadio non si chiedono se ci sono altri problemi al di fuori di quello. Quello che conta è avere lo stadio e distribuiscono responsabilità e colpe a persone che effettivamente non ce l’hanno. Tu tiri in ballo i diritti dei cittadini sul territorio chi è che deve agire sul territorio se le regioni e le province se lo stat.io questo non lo discuto, discuto che le persone per la Fiorentina darebbero via anche la moglie è questo secondo me non va bene. LEGGI BENE

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Powerfons - 4 mesi fa

      Poi invece ci sono quelle persone per cui siccome servono le ecografie allora meglio lasciar perdere lo stadio, però aspetta qualcuno non ha neppure da mangiare quindi meglio lasciar perdere le ecografie, però aspetta…. E via così. Lo stadio genera lavoro, indotto, l’indotto genera ricchezza sul territorio, la ricchezza sul territorio genera introiti dalle tasse, e con quelli puoi costruire ciò che serve. Sì chiama CRESCITA, mai sentito?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. el_sup - 4 mesi fa

        commento poco adeguato ai tempi.
        (il vasino è a sinistra e fai la pipì a destra)
        con la tua lungimiranza economica finanziaria de noattri (per me raccapricciante)
        ordunque
        fare lo stadio 10 anni fa avrebbe portato ad avere più reparti di terapia intesiva?
        allora in questo momento conviene costruire stadi in tutta europa!
        vaglielo a spiegà all’OMS.
        quei bischeri di cinesi invece hanno costruito un ospedale il 20 giorni.
        Parla di stadio, di palle e di veline e basta… vai!
        lascia stare le ecografie, che se ve la fanno ar cervello (a te e a tutti quelli che la pensano come te) sai che eco:
        nel silenzio del nulla rimbomba per mesi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Powerfons - 4 mesi fa

          Oh è arrivato Mao, viva la Cina! Costruiscono un ospedale in 20 giorni, che bravi! Poi che tutti ‘sti virus vengano di lì ce lo dimentichiamo eh! Sarà certamente un caso. Tu ci sei mai stato in cina? Io sì caro, ho visto dentisti lavorare in una poltrona in mezzo alla strada, tipo i pittori accanto al duomo, quella sì che è civiltà e progresso! Fare lo stadio in 10 anni avrebbe portato sicuramente più introiti al comune rispetto al Franchi che invece porta sostanzialmente spese pubbliche, ma è inutile che te lo spieghi, tu forse sogni kolchoz e sovkhoz, niente supermercati la pasta si piglia con la tessera del cittadino.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. el_sup - 4 mesi fa

        SOLIDARIETA’, mai sentita?
        il tuo posto è negli USA, 3000 euro a tampone.
        dopo l’epidemia sai quanti stadi potranno costruire lì.
        ma sono bischero io che perdo pure 10 minuti a scrivere…
        ma quando sento certi argomenti mi viene il sangue agli occhi…
        altro che Baggio alla juve.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. el_sup - 4 mesi fa

          pps.: anch’io voglio lo stadio e mi rode di molto se nn ce lo fanno, ma evitiamo connessioni e ragionamenti inaccettabili.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Valdemaro - 4 mesi fa

    Bla bla bla e il Franchi cade a pezzi…

    Bla bla bla e l area Mercafir ha più trappole di un campo minato

    Bla bla bla e Rocco ti ha fatto vecci vecci

    Incassa che fai più bella figura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tato - 4 mesi fa

    Non si può pretendere che i cittadini paghino tantw cose, ma neanche che un privato, sborsi decine di milioni per qualcosa che non sarà mai suo. Mi riferisco a strade e altre infrastrutture. I costi per spostare la Mercafir, dal discorso di Nardella (non gravare sui cittadini) sarebbero a carico di chi?. E c’è un progetto avvolarato w pronto da essere eseguito il giorno dopo l’ufficialità dell’acquisto del terreno o da li dovremmo aspettare altri mesi. Perché tra costi e tempi…. Che arrivasse un passo indietro, c’era da immaginarlo. Fare il finto tonto per non vedere la realtà, è da sciocchi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BaggioBati - 4 mesi fa

    “..se il terreno fosse mio, da fiorentino, da tifoso viola, lo regalerei subito..”
    Ma lha detto veramente?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. stentereski - 4 mesi fa

    Per chi non parla burocratese: “inaspettata” vuol dire solo che Nardella avrebbe apprezzato se Commisso l’avesse chiamato al Tel prima di pubblicare la lettera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Valter - 4 mesi fa

    Questo cade sempre dal pero.
    Complimenti a chi l’ha votato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mcweb - 4 mesi fa

      Vedrai che con sarvini tutto funziona, sopratutto le balle..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valter - 4 mesi fa

        Chi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Il Viola di Gallipoli - 4 mesi fa

    Lettera inaspettata?
    Era l’unico a non aspettarsela.

    Ci sono troppi impicci con la Mercafir, era ovvio che finisse così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Hap Collins - 4 mesi fa

    “Inaspettata”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Claudio58 - 4 mesi fa

    La ristrutturazione del Franchi, anche con improbabili aperture dalla Soprintendenza, non potrà mai rispondere alle tre esigenze di Commisso.
    Rimarrebbe poi una costante spada di Damocle sulla testa per future necessità.
    Stadio nuovo nella città metropolitana con il supporto di tutti:se per un primo momento non ci dovesse essere una viabilità perfetta chi se è frega, ma avete presente andare al Franchi…
    FORZA VIOLA SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Gerber - 4 mesi fa

    Bona Nardo, vendila ai tuoi amici Coop.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy