Prandelli: “Salvo 7-8 squadre siamo tutti in lotta per la salvezza. Ribery indisponibile”

Prandelli presenta la partita contro i blucerchiati e analizza il momento della Fiorentina

di Gabriele Moschini
Prandelli

Mister Cesare Prandelli prende la parola in occasione della conferenza stampa di vigilia: domani la Fiorentina sarà ospite della Sampdoria nella gara di domenica alle 15 valida per la ventiduesima giornata di campionato:

Ti senti con l’acqua alla gola (citando le parole di Ranieri, ndr)? Aldilà delle definizioni, noi sappiamo il nostro campionato. Sappiamo che ogni partita è super importante. Speriamo di vincere e mettere anche loro in questa situazione. Io penso che nessuna squadra possa considerarsi esclusa da questa bagarre.  Ci sono due campionati in uno, le prime 7-8 hanno altri obiettivi e qualità, tutto il resto sta lottando ogni domenica per i punti per la salvezza. Partita dopo partita.

Condizioni fisiche della squadra? Per quanto riguarda la condizione della squadra, abbiamo avuto qualche problemino fisico. Su Franck, purtroppo, abbiamo fatto di tutto, ma non è disponibile per la partita. Kokorin deve continuare la sua preparazione, il resto sta bene, anche Caceres è recuperato. Assenza Amrabat? Ognuno ha le proprie caratteristiche, dovremo mettere in campo un centrocampo alternativo, ma stiamo bene fisicamente e mentalmente. Siamo pronti

Sterilità offensiva? Leggi la risposta di Prandelli

Futuro? Non creerò mai problemi a questa societ. Sapevo i rischi che andavo a correre, ma lo dovevo a questa città. Quando la società comunicherà la propria decisione non ci sarà nessun tipo di polemica. Sono molto sereno e concentrato sul finale di campionato con questa squadra

Filotto importante? Mi preoccupo settimanalmente, difficile che il cervello possa pensare che abbiamo tutti scontri diretti. Per noi è la partita più importante della stagione. Sono ottimista perché i dati ci danno risultati ottimi. Chiaro cerchiamo la continuità, ma quando affronti squadre come l’Inter diventa complicato. Da un punto di vista della mentalità e dal modo di interpretare le partite, questa squadra sta dimostrando di esserci

Pulgar? In questa settimana abbiamo rivisto il Pulgar che conosciamo, adesso sta bene. Mi auguro che possa avere questo tipo di approccio e continuità mentale

Squadra corta e musi lunghi? il gruppo è unito e consapevole del cammino che dobbiamo fare. Non ci sono situazioni particolare. Sono tutti molto seri e motivati. Non ho nessun tipo di preoccupazione.

Malcuit? Si sta allenando e sta andando molto bene. Ha portato entusiasmo e allegria. E’ un ragazzo particolare, ma molto positivo. Pochi giorni, o settimane, e potrà essere al 100%

Ribery? Non abbiamo nessun tipo di preoccupazione, gli infortuni ci stanno. E’ un giocatore che ha la capacità di cambiare il passo e quindi può capitare. Stava benissimo e si stava allenando molto bene, è un problema che si risolverà in pochi giorni.

Incontro con Commisso? Nel momento che io parlo così del mio futuro, anche la proprietà non va oltre. La presenza del Presidente è particolarmente sentita anche dai giocatori. Usa sempre delle parole giuste per la squadra, tratta i giocatori come dei figli. E’ un padre di famiglia. Sa gestire il gruppo di ragazzi, nei suoi discorsi ha sempre toccato i tasti giusti.

Sostituto di Ribery? L’idea è di mantenere una certa base. Un giocatore come Ribery non ha un clone. In base al giocatore che sceglierò cercheremo di sviluppare in maniera adatta per farlo rendere al meglio. Difficilmente una squadra può permettersi di cambiare giocatore e mantenere lo stesso modo di giocare.

Sampdoria? E’ una squadra che verticalizza molto. Con il Verona è una tra le prime in Italia. E’ una squadra che va al sodo, paleggia il giusto, ma punta ad arrivare velocemente a concretizzare. L’esperienza di Claudio è straordinaria, è riuscito a portare a casa una salvezza che sembrava impossibile. Merita la panchina d’oro. Domani sarà una battaglia, dovremo lottare su ogni pallone.

Quarta? E’ un giocatore che consideravo un titolare anche quando non giocava. Ha una grande capacità di adattarsi e anche durante gli allenamenti mostra una certa intensità. Mi piace molto

Fiorentina senza gol, un aiuto per Vlahovic. Prandelli guarda al centrocampo

L’opinione: “Fiorentina decadente, i tempi sono cambiati e il progetto è in ritardo”

Prandelli
FLORENCE, ITALY – JANUARY 03: Cesare Prandelli (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 2 settimane fa

    E’ vero che ci sono squadre che lottano per vari obiettivi (scudetto, piazzamento in zona Champions ed Europa League), ma esiste anche una fascia intermedia di squadre che nel campionato attuale non mi sembra proprio che lottino continuamente per la salvezza (Sassuolo, Verona, Sampdoria ecc., solo per fare qualche banale esempio).

    Io non vorrei che Prandelli (anche se per almeno un 70-80% non è colpa sua) dicesse questa cosa per far accettare di buon grado l’attuale posizione deficitaria di classifica alla Proprietà, ai tifosi viola e alla stampa locale.

    Anche se, certe volte, dire la cruda verità può essere dannoso, esiste però anche una cosiddetta via di mezzo che è quella di tacere su quell’argomento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Niko74 - 2 settimane fa

    Appoggio Xela al 100%. Poi ci si giustifica con delle uscite tipo che i giocatori si devono sporcare… Cose da altri tempi… anche perché quando lo fanno si fanno buttare fuori e regalano rigori gratuiti. Quindi non sanno fare manco quello. Servono obbiettivi precisi e motivazioni forti, con i fatti e non con le parole. Dal presidente all’ultimo dei giocatore sono un’alibi per giustificarsi a vicenda. L’unico che può risolvere questa situazione è il presidente, che per primo si deve liberare dall’alibi dello stadio. I soldi vanno spesi sempre con giudizio, mentre lui li ha buttati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Kewell - 2 settimane fa

    sicuramente Montiel non è la soluzione a tutti i mali, ma è giovane, ha fatto più lui in una partita che Eysseric in 5 anni e magari chissà che giocando non venga fuori un buon giocatore. Almeno su Montiel abbiamo la speranza che possa migliorare, l’altro ormai è un brocco certificato, anche basta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. simuan - 2 settimane fa

    …evvai con Eysseric!!!…il nuovo Santana…da riproporre in tutti i modi e a tutti i costi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Xela - 2 settimane fa

    il problema è la mentalità di questa società, da Commisso a chi lava le magliette. Sempre e solo dichiarazioni giustificatorie. Sempre a guardare il bicchiere mezzo vuoto degli altri per dimostrare quanto non sia troppo vuoto il nostro con un dito d’acqua dentro. Nel contempo si enfatizzano risultati mediocri come fossero scudetti (7 punti in 5 partite, lato sx classifica, etc).

    questa mentalità è un virus terribile che va debellato perchè è proprio questo che crea un effetto kryptonite sulla squadra che la fa rendere molto meno di quanto potrebbe.
    Possibile non ci sia qualcuno con un po’ di orgoglio e aspettative vincenti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pierre - 2 settimane fa

    Che Montiel sia peggio di Esseric e che non possa giocare nemmeno 15 minuti, caro Prandelli, non riesco a capirlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pino.guastell_9534945 - 2 settimane fa

    Leggendo le dichiarazioni di mister Prandelli mi toccavo perché non ho a portata di mano un corno o un pezzo di ferro. Oltre essere fuoritempo porta iella. Ci ha condannati prima ancora di scendere in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ilconte - 2 settimane fa

    Ma fare qualche domanda al Mister o Pradè sul perché un giocatore come esseryc che volevano regalarlo a chiunque debba diventare la soluzione alle assenze di ribery? che pensavano che Frank le giocava tutte?….e questa sarebbe la programmazione ? Non si può indebolirsi in ogni mercato … una volta ti va bene un altra anche ma alla fine è un attimo trovarsi tra i Cadetti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. BVLGARO - 2 settimane fa

    un minestrone di parole per definire due concetti: domani gioca ancora culandria Eysseric, chiusi in difesa con il 3-6-1 aspettando il gol dell’ex di Quagliarella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bob - 2 settimane fa

    Eviterei Eisseric….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Gianfi98 - 2 settimane fa

    Se per sostituire amrabat e ribery non metti kouamè e pulgar…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Marco 2 - 2 settimane fa

    Andremo in B felici e contenti perché siamo in tanti nella m— Se aevamo un poca di speranza, ora ce la siamo tolta grazie a un ex allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 66ULTRAS - 2 settimane fa

      CAMBIA SQUADRA CHE E’MEGLIO !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco 2 - 2 settimane fa

        Cambia testa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Enno viola - 2 settimane fa

        Lui è già di un altra squadra, viene qui a rompere i c….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

          Facesse mai un ragionamento compiuto. Solo battutine alla Amerigo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco 2 - 2 settimane fa

            Mi devo adattare all’intelligenza di quelli come te

            Mi piace Non mi piace
        2. Marco 2 - 2 settimane fa

          Uno che ti dice quello che non vuoi sentire, ora è di un’altra squadra? Me ne farò una ragione, e continuerò a dirti quello che non vuoi sentire con maggior soddisfazione

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy