Fiorentina, l’esercito degli esuberi: Pradè alle prese con lo sfoltimento della rosa, facciamo il punto

Fiorentina, l’esercito degli esuberi: Pradè alle prese con lo sfoltimento della rosa, facciamo il punto

La Fiorentina ha “riaccolto” ventiquattro giocatori che negli scorsi mesi hanno militato altrove: qualcuno può rimanere?

di Paolo Poggianti, @PaoloPoggianti

La Fiorentina “prigioniera” degli esuberi portati nel corso degli anni in riva all’Arno? Lo ha ribadito Rocco Commisso ieri sera, in un passaggio del suo intervento  a Rtv38: “dopo l’acquisizione della società abbiamo trovato più di 40 esuberi in rosa, da piazzare in altri club”. Daniele Pradè ha avuto fin da subito chiaro come la rosa extra-large della Fiorentina necessitasse di una mastodontica opera di sfoltimento. Un compito decisamente proibitivo, visto la pletora di giocatori da sistemare altrove rientrati dai prestiti. Cartellini che gravano sul bilancio viola e di difficile collocazione sul mercato: non sono decisamente profili per cui fare la fila di fronte agli agli uffici gigliati. Il compito di Pradè? Provare a inserire un diritto o un obbligo di riscatto almeno per alcuni di loro, in modo tale da ridurre il numero di nomi alla voce “contratti in essere”. Una vera e propria “squadra B”, formata da 24 calciatori tornati a Firenze dopo la naturale scadenza dei loro prestiti, arrivata il 31/08. Ma c’è qualcuno, tra questi giocatori, che potrebbe essere trattenuto dalla Fiorentina? Qualcuno che possa rappresentare una risorsa per la prossima stagione, anche da seconda linea? Ecco a voi circa 28 milioni di esuberi (fonte transfermarkt), tra chi non fa più parte del progetto e chi deve ancora sgomitare per farne parte in futuro.

Tutti i giocatori rientrati dal prestito il 31/08

Baroni Lakti
Biraghi Maganjic
Boateng Marozzi
Cristoforo Meli
Dabo Montiel
Eysseric Pinto
Ghidotti Ranieri
Graiciar Saponara
Hristov Trovato
Illanes Zekhnini

Scorrendo la lista dei nomi non sembrano esserci particolari opportunità utili nell’immediato alla squadra gigliata. Partiamo dalla difesa: l’unico prospetto che potrebbe essere considerato fin da subito è quello di Ranieri, sebbene sia uno dei giovani viola (classe ’99) con maggiore mercato. Probabilmente alla fine andrà a fare esperienza dove può giocare con continuità. A centrocampo ci sono diverse cavalli di rientro, ma è difficile pensare che Saponara, Eysseric o Cristoforo possano avere un futuro nella rosa di Iachini. Per di più nessuno di loro è impiegabile da regista: la lacuna più grande della mediana viola. Sull’esterno mancino il rientro di Biraghiil cui procuratore tratta per il rinnovo – può essere la naturale controfigura di Dalbert, tornato a vestirsi di nerazzurro. Hristov non è pronto per passare dalla C alla A, Hancko è stato confermato allo Sparta Praga e Venuti, adattabile sulla mancina, “chiude” la porta ad altre soluzioni interne. Infine, l’attacco. Il 31 dicembre scadrà il prestito di Pedro al Flamengo, ma prima di allora la Fiorentina dovrà attrezzarsi con una certezza assoluta. Niente che si possa trovare nella lista sopra riportata, piena di mezzepunte come Boateng, Zekhnini e Montiel e attaccanti acerbi come Maganjic e Gori, che prima di far gol sotto la Fiesole, passerà un’altra annata a farsi le ossa in Serie B con il neopromosso Vicenza.

Viola in Prestito: chi ha già lasciato Firenze “per altri lidi”

40 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gabriel976 - 2 settimane fa

    Magari sbaglio, per carità, ma a me sembra che questo esercito se si tolgono quelli che comunque hanno mercato o che vogliono rimanere dove erano in prestito (Biraghi, Dabo, Saponara, Gori, Zekhnini, Ranieri, Boateng, Hancko, e Zurkowsky già andato) e quelli oggettivamente sul groppone (Esseryc, Cristoforo), per il resto son tutti ex-primavera:
    Qual’è la società che non li ha?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 2 settimane fa

    Secondo me si sta un po’ esagerando con questi esuberi. Un conto sono gli acquisti sbagliati e ok, ma i giovani non si possono considerare esuberi, altrimenti ogni anno dalla Primavera escono esuberi a manciate..i veri esuberi sono Dabo, Cristoforo, Eysseric, Saponara e Boateng, al limite Zekhnini..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Burlamacchi - 2 settimane fa

    Grazie a Corvino ci portiamo dietro ogni anno sta cosa di dover trovare dove piazzare questi, che perlopiù sono giocatori mediocri.

    Infatti non mi pare che ci sia la fila di squadre di serie A per accaparrarseli

    Praticamente al tempo normale del calciomercato noi dobbiamo sottrarre quello perso a cercare qualche squadra che si prenda i nostri esuberi.
    E non mi dite che è così per tutte le squadre perchè nessuna deve piazzarne così tanti e di questo livello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iG - 2 settimane fa

    Li darei tutti via meno …..i seguenti che terrei in ROSA:

    DABO servira’ in qualche finale di partita i suoi muscoli e la sua testona
    MONTIEL servira’ inq ualche finale di partita la sua fantasia
    SAPONARA anche lui puo’ essewre determinante a volte
    KRISTOV se serve uno che non ha fronzoli in difesa in piu’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Barsineee - 2 settimane fa

    Insomma, 40 giocatori che poi contandoli diventano 24 ma poi quando si fa la lista della spesa sono 20. Di questi 20, 13 se non erro sono giovani. Potrebbero giocare a Perugia o al Betis o all’Entella e diventare Mancini, Piccini o Zaniolo o diventare uno dei tanti finiti nel nulla cosmico. Parlare di esuberi quando si ha ragazzi di 1820 anni è veramente malafede o bimbe di distrazione di massa. Spettabile redazione potete fare il conto degli stipendi totali di questi esuberi per capire quanto pesano sul bilancio? Così giusto per capire i numeri …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dave.087_273 - 2 settimane fa

    Cristoforo is new Thereau.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 2 settimane fa

      Ma senza filmini…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ilRegistrato - 2 settimane fa

    Questi sono gli esuberi di oggi, grazie al grande lavoro di Corvino e Pradè, che hanno preso dei grandi bidoni con contratti principeschi che tutti gli anni il club che pietosamente ci ha preso in prestito l’anno prima ci restituisce sdegnosamente a fine stagione. Parliamo dei bidoni di rientro futuri invece, come Rasmussen e Pedro uno di Corvino e l’altro di Pradè. Ma chi ce li piglia questi? E poi, c’era gente che era convinta che Pedro fosse un fuoriclasse, ma può essere questo il livello discernitivo di una tifoseria che ha visto Antognoni, Baggio, e Batistuta giocare con la maglia della Fiorentina? Ora i soliti “intenditori” fanno il tifo per Ricci. Io lo dico orima perché poi è facile. Ricci è uno dei bidoni di Corsi come Saponara. Se viene farà tanta poi anchina perché a 19 anni comunque non si è pronti per essere titolare nella Fiorentina, e poi i soliti daranno la coloa all’allenatore che “non lo vede”. Entro due o tre anni sarà un calciatore da scartare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gerrone - 2 settimane fa

      infatti milenkovic e chiesa quando hanno esordito quanti ne avevano ????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ilRegistrato - 2 settimane fa

        Ecco un altro che non sa leggere. Non ho parlato di esordio ma di giocare titolare. Nella storia delka Fiorentina ci sono tanti che hanno esordito anche a 18 anni ma poi il campo l’hanno visto col binocolo. Milenkovic comunque è entrato in squadra a 21 anni, Chiesa quasi uguale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Panzanella - 2 settimane fa

          Chiesa ha esordito a 19 anni…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. jackfi1 - 2 settimane fa

    Non si chiamano esuberi, si chiamano giovani perché tolti 4-5 vecchi che realmente sono esuberi gli altri sono ragazzi che in una società seria (sia gestione Corvino che Pradè) si sarebbe deciso su quale puntare e su quali no. Qui invece li teniamo tutti nella speranza che nello sballottolarli tra un prestito diventino dei giocatori da serie A. E ti questo non si può incolpare solo Corvino ma iniziamo a dare le colpe anche a Pradè. In questa lista c’è Ranieri a cui il buon Pradè ha fatto perdere un anno con 6 mesi passati qui a scaldare la panchina e in prestito, c’è gran parte della rosa della primavera dello scorso anno che abbiamo voluto tenere tutti e ad oggi nessuno di questi é lontanamente vicino a tornare a Firenze. C’è Montiel anche lui tenuto a scaldare panchine. Questi non si chiamano esuberi. Gli esuberi sono Boateng, esseryc, Saponara. Gli altri sono esempi di una gestione societaria delle ultime due proprietà ai limiti del ridicolo. Per chi avesse qualcosa da ridire guardate la Juve(settore giovanile infinitamente peggiore del nostro) cosa ne ha appena fatto del miglior prospetto dei suoi giovani. Questa è la differenza tra una società di prima fascia e noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    Ragionate di esuberi ma la maggior parte sono giovani. Gli esuberi veri sono pochi, in linea con altre squadre. Cristoforo saponara zekhnini eysseric boateng pedro diks (gli ultimi due sono ancora giovani). Non mi sembra tutta questa tragedia. Vi lamentate perché non si è tenuto Mancini o zaniolo (giustamente) poi non potete lamentarvi se i giovani hanno contratti lunghi per tenerli sotto controllo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Claudio50 - 1 mese fa

    Tutti questi giocatori sono un patrimonio della fiorentina ma purtroppo sono scarsi e difficile piazzarli altrove. Abbiamo una squadra completa di esuberi e dobbiamo andare a comprare per rinforzare la squadra. Perche’ non si propongono a Corvino e se non li vuole va denunciato per sperpero di denaro altrui. Poi pensiamo anche a Prade’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Paolo - 1 mese fa

    A parte qualcuno fra i giovani (che non sono ancora pronti per il salto alla seria A e che sarebbe opportuno darli ancora in prestito a qualche squadra di bassa serie A o a qualcun’altra società di serie B per valutare poi il loro reale valore), ci sono dei giocatori che bisognerebbe fare il possibile per cederli definitivamente, in quanto i loro ingaggi pesano e non poco sul bilancio della Fiorentina (in particolare Saponara, Dabo, Eysseric, Boateng, Cristoforo e Diks).

    Questi giocatori che pesano molto sul bilancio della Fiorentina, anche a costo di cederli ad un prezzo basso (o, addirittura, di regalarne qualcuno se proprio non riusciamo a liberarcene a queste condizioni) è indispensabile che non ce li ritroviamo più nella rosa solo per far numero, in quanto il loro utilizzo sarebbe praticamente nullo nell’arco di un’intera stagione calcistica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. massilotti - 1 mese fa

      Gli ingaggi di badelj e boateng sono il doppio del totale degli ingaggi di tutti gli altri insieme

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Boris - 1 mese fa

        Mi sembra di ricordare che Badeli era in prestito e quindi non capisco perchè una volta
        restituito si debba noi pagare il suo stipendio.Il commento precedente mi pare fuori luogo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Dejan - 2 settimane fa

        Badelj era in prestito ed è già tornato alla Lazio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ceruttigino - 1 mese fa

    bisogna distinguere gli esuberi dai giovani. Alcuni non possono essere esuberi non avendo mai esordito in serie a. gli esuberi sono Biraghi, Saponara, Dabo, Eysseric, Boateng, Cristoforo, Diks. quindi 7. gli altri sono giovani. non pensate che le altre squadre ne abbiano meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. sirociri_278 - 1 mese fa

    Aldilà di 3 forse 4 nomi che sono meno peggio degli altri, e che quindi forse possiamo trovare squadra, per tutto il resto gli si dice ” Trovatevi squadra se volete giocare altrimenti vi allenate con noi, partecipate alle riunioni tecniche con noi ma non sarete mai convocati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. damci - 1 mese fa

    sono d’accordp con vecchio briga,però aggiungendo Ghidotti,Cerofolini Ferrarini,che ha fatto molto bene alla pistoiese.I due portieri hanno fatto molto bene in primavera e nelle nazionali giovaniliin passato e sono ancora giovanissimi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. viola1946 - 1 mese fa

    Vorrei porre una domanda all’articolista, anche se non è lui il diretto responsabile. Ma perchè non si chiede come mai quando c’è Pradè i principali siti viola, pongono questo problema? Ora, il sig. Pradè ha 365 giorni per cercare di sistemare queste posizioni. Se sono calciatori sotto osservazione che possono ancora interessare la Fiorentina, evidentemente il surplus di calciatori è voluto e gradito dalla società, Se sono calciatori senza futuro, si chiamano i loro procuratori e li si dice di cercarsi un altro club in cui sistemarsi, poichè non fanno parte del progetto Fiorentina. Ove i procuratori non aderiscono all’invito, li si fa allenare a parte e fuori dall’attività della rosa.
    Ma cosa fa Pradè per 365 giorni all’anno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele72 - 1 mese fa

      Magari Pradè sa gia cosa farne di questi calciatori e noi non si sà .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Labaroviola72 - 1 mese fa

      Hahaha “si chiama il procuratore e gli si dice di levassi” si pare facile, molti di questi giocatori hanno contratti da titolari veri, ma sono dei bidoni, chi pensi che li prenda a queste condizioni?
      E fan la fine di Thereaux, restano come zecche a succhiare soldi fino alla fine.
      Questo non e’ un lavoro facile per nessun DS.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 1 mese fa

        E’ indubbio che giocatori tipo Boateng,se non trovano altra squadra,ti restano sul gobbo fino a scadenza e tu devi pagare uno stipendio sostanzioso per uno che non ti serve a nulla e qui si arriva al problema
        della responsabilità di chi l’ha preso.Uno che aveva raccattato una parte della “bidoneria” è stato mandato via(Corvino) e ne è arrivato un altro che
        ha fatto male come il primo.Ora:in una azienda un dirigente che sbaglia viene fatto fuori e allora non capisco bene perchè Pradè sembra imbullonato alla poltrona e Rocco fa di tutto per non vedere o minimizzare i suoi errori!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. mcweb - 1 mese fa

    Ore decisive per Longo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ilRegistrato - 1 mese fa

    Qualcuno da trattenere? Non li hanno trattenuti le squadre dove hanno giocato questa stagione perché dovrebbe farlo la Fiorentina? Diks non è considerato nemmeno da una modesta squadra danese davvero un bell’acquisto di Corvino, come Cristoforo, Hristov, Dabo, e altri. Pradè non è da meno, ha sbagliato Pedro, Boateng, Pulgar, Badelji, Dalbert, praticamente tutta la sessione di mercato estivo dell’anno scorso. Pedro è in prestito solo fino a fine anno ma poi ho il brutto sentore che rientrerà anche lui. Pulgar è un altro che dovrà essere ronzato via in prestito solo per vederselo ritornare l’anno prossimo. Abbiamo avuto due DS che hanno fatto più danni della grandine. Pradè o si riscatta ora oppure vua subito. Alla Fiorentina servono un centravanti, un regista, e un calciatore di fascia titolari, se sbaglia I calciatori anche quest’anno via Pradè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Black2000 - 1 mese fa

      Già in passato ho posto questo quesito su DIKS: nel 2017/18 ha fatto 28 presenze, tra campionato, C.L. e copppa nazionale nel Feyenoord campione d’OLANDA. Rotorna alla Fiorentina, la quale ha provato diversi terzini DS, e a lui non viene dato neanche una possibilità. Io, e sicuramente anche Diks, mi pongo una domanda!! un calciatore che ha giocato titolare in una squadra campione, ritorna a Firenze squadra da OTTAVO posto, quando va bene, e non gli viene dato nessuna possibilità?. Magari il morale di un giovane calciatore trattato in quella maniera va sotto i piedi con i risultati che ne susseguano!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ilRegistrato - 1 mese fa

        Perché non poni il tuo “quesito” alla modesta squadra danese che non ha nemmeno rinnovato il prestito (non parliamo nemmeno di acquisto) come hanno fatto tutte le altre squadre a cui è stato dato in prestito?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Black2000 - 1 mese fa

          La risposta l’hai già letta, non credo sia difficile leggerne il concetto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ilRegistrato - 1 mese fa

            Il tuo concetto e’ sbagliato, non lo volevo dire in maniera diretta, speravo che ci arrivassi da solo ma insomma spieghiamoci in maniera esplicita. Diks e’ un calciatore che non e’ stato ritenuto idoneo per la Fiorentina da almeno tre allenatori, Sousa, Pioli, e Montella. Quando e’ arrivato alla Fiorentina praticamente non ha mai giocato ed e’ stato mandato in prestito. Tutte le squadre che l’hanno avuto non hanno poi ne’ confermato il prestito, ne’ tanto meno proposto l’acquisto. Conclusione, Diks e’ un calciatore di bassa categoria con un ingaggio troppo elevato per quello che e’ il suo rendimento sul campo. Tutti gli anni il DS di turno trovo un altro DS amico che l’aiuta a liberarsi dell’ingaggio di Diks, ma a fine stagione te lo rendono con tanti saluti. Purtroppo ci sono molti illusi come te che credono che calciatori tipo Diks siano chissa’ che.

            Mi piace Non mi piace
  18. vecchio briga - 1 mese fa

    Però non è vero che il mercato di gennaio è stato beffardo, Amarabat a giugno non ci sarebbe più toccato, si sarebbe scatenata un’asta e avrebbe preso un’altra strada. Direi che avere anticipato la concorrenza sia stato un gran merito della Fiorentina che non avendo i mezzi delle strisciate deve lavorare così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele72 - 1 mese fa

      Bravo , diamo a Cesare quel che è di Cesare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ilRegistrato - 1 mese fa

        Diamo a Rocco quel che è di Rocco,Amrabat l’ha voluto lui. Ora c’è da vedere come reagisce al salto di piazza, non tutti i calciatori riescono a ripetere le stesse prestazioni quando fanno il salto di livello. Io i conti li fo a marzo, non dopo le prime partite stagionali. Un calciatore forte deve offrire buone o ottime prestazioni in maniera consistente per tutto l’arco della stagione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

          Scusa, se già stiamo a discutere Amrabat, allora è meglio chiudere bottega! FV

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. vecchio briga - 1 mese fa

    Della lista terrei in considerazione per il futuro Zurkowski, Ranieri, Montiel e Gori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ceruttigino - 1 mese fa

      come fa a non venire fuori montiel rimane un mistero, ha una classe quello….pare di vedere Robbiati….stesso sinistro magico, stesso fisico esile, stessa classe pura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 1 mese fa

        Lo devono dare all’allenatore giusto, in serieB

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. max688 - 1 mese fa

        il ‘’salto’’ lo fai se hai o maturi la testa ‘’giusta’’…la classe non basta

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Lusoviola - 2 settimane fa

        Montiel é stato mandato a Setúbal in Portogallo, sinceramente non capisco il motivo.
        Ho visto alcuni spezzoni di partite, squadra scarsa, campionato portoghese fatto, escluso x 2 o 3 squadre, da rose di giocatori brasiliani scafati e belli robusti, stadi x3/4 vuoti.
        La verità secondo me è che un giocatore così giovane e anche diciamo fragile lo si doveva mandare a Empoli, a Pisa, vicino alla casa madre.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy