Ribery, che burlone. Da Kahn a Commisso, le gag con protagonista il francese

Fenomeno in campo e uomo spogliatoio. Il personaggio scherzoso Ribery ha contagiato anche Commisso

di Redazione VN

Campione, uomo spogliatoio… e anche un gran burlone. Su La Nazione troviamo questo dettaglio di Franck Ribery fuori dal campo. Il fenomeno francese in carriera è sempre stato protagonista (e promotore) di alcuni scherzi verso i compagni e anche da quando è arrivato a Firenze non si è sottratto a questa pratica. Chiedere addirittura a Rocco Commisso, che prima della Juve assiste alla rifinitura a bordo campo e vede all’improvviso Ribery avvicinarsi con una smorfia «Che è successo Franck?». Ribery catastrofico e definitivo: «Strappo». Poi via con uno scatto e tanto di «ciao ciao mister president» con Rocco che, in inglese, abbia indicato a Franck un posto preciso dove andare… Ma chiedere anche al temutissimo Oliver Kahn, che si beccò una cascata d’acqua gelida dall’alto e sconfessando il suo terrificante brutto carattere perdonò Ribery mentre gli altri compagni si nascondevano per paura.
———————-
CLICCA PER LEGGERE:
CLASSIFICA AGGIORNATA DI “SERIE A”
RISULTATI E CLASSIFICA “PRIMAVERA 1”
– RISULTATI E CLASSIFICA DI “SERIE A” FEMMINILE

Montella l’alchimista, non vuole ingabbiare la squadra nel 3-5-2. E aspetta Pedro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy