Pradè punta Caicedo ed El Shaarawy, ma prima servono le cessioni. Callejon in bilico

Lo spagnolo è diventato un caso, Prandelli chiede di sfoltire la rosa. Oggi inizia il mercato e per il direttore sportivo Pradè ci sarà tanto da lavorare

di Redazione VN
Caicedo

Come sottolinea Il Corriere Fiorentino, dopo la gara di ieri contro il Bologna si riapre il dibattito sul reparto offensivo viola. Il futuro di Callejon è tutto da scrivere, seppure il contratto siglato la scorsa estate sia biennale. Di certo per rinforzare un attacco che farà definitivamente a meno di Cutrone (Pradè si confronterà con il Wolverhampton per interrompere il prestito) la Fiorentina è di nuovo alla ricerca di una punta, con il profilo dell’ecuadoregno Caicedo della Lazio in cima alle preferenze. I viola dovrebbero formalizzare un’offerta al club di Lotito da oltre 5 milioni di euro, con un ingaggio per l’attaccante superiore ai 2 milioni; la risposta biancoceleste potrebbe però essere fortemente influenzata dagli impegni europei della squadra di Inzaghi che di contro vorrebbe fortemente trattenere Caicedo.

Logico che Barone e Pradè si stiano guardando intorno alla ricerca di alternative, tra queste anche l’idea di riportare in Serie A El Shaarawy (ma anche l’ex giallorosso predilige il 4-3-3 come Callejon) attualmente impegnato nel campionato cinese dopo aver definitivamente scartato il nome di Milik. Ma il mercato viola sarà soprattutto in uscita, scelta avallata anche dal tecnico: continuano ad arrivare voci sull’interesse del Leeds per Pulgar e anche per Duncan ci sarebbe stato un sondaggio del Genoa. Infine Kouame è di recente finito nel mirino del Torino. Il primo a lasciare Firenze dovrebbe però essere Saponara, con la formula di un prestito allo Spezia, mentre per Eysseric e Montiel servirà prima trovare destinazioni gradite.

-> Calciomercato invernale Serie  A – Clicca per leggere la lista dei trasferimenti

GERMOGLI PH
20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dejan - 2 settimane fa

    Ormai, da diversi anni, quando leggo “il tesoretto”, “la società è vigile” e “la società non si farà trovare impreparata” mi vengono i brividi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mazinga z - 2 settimane fa

      Ti sei scordato “siamo alla finestra”……….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. El Gringo - 2 settimane fa

    Quindi Duncan da piazzare, Cutrone rispedito probabilmente al mittente, Callejon da buttare dopo nemmeno tre mesi reali… l’unico che si è salvato è Igor e forse ci può stare in questa squadra.
    Io mi chiedo in cosa si riesce a vedere la competenza di Pradè se in due anni non ha portato in casa qualcosa di utile (Amrabat non è un suo acquisto) e se oggi pare evidente che non sappia che pesci prendere in attacco e a centrocampo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Violaviola - 2 settimane fa

    Ah dimenticavo el sharawi guadagna 16 milioni netti all’anno….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Violaviola - 2 settimane fa

    Ma chi è che si dovrebbe fare carico del contratto di callejon??? No perché qui si da per certo che qualcuno lo prenda, ma io non sono così sicuro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Mah! Oramai è stato commentato di tutto ed è inutile scrivere più di quanto è stato detto. C’è la convinzione, da parte, di diversi tifosi che la responsabilità di dove siamo e come siamo sia solo di Pradè ma la responsabilità maggiore è della testa che, come si diceva in altri tempi, puzza sempre prima del resto. L’amico Rocco, per ora è stato talmente deludente rasentando l’arroganza, l’esibizionismo, la permalosità come pochi sanno fare. La domanda che faccio a tutti è: CHI DEVE RADDIZZARE LA BARACCA? Perché se ci salviamo cosa ci aspettiamo dal prossimo anno? Chi organizzerà la società? Chi sceglierà i futuri DIRIGENTI (quelli veri, per intendersi, quelli che capiscono di calcio) per far ripartire il tutto? Barone? Antognoni? O, come ha sempre fatto Rocco Commisso? Chi di questi mastica qualcosa nel mondo calcio? Rispondetemi per favore perché Rocco rischia di battere tutti i record oltre a quello già vinto della peggior Fiorentina dal fallimento ad oggi. Ha un altro record che comincia ad affiorare farci rimpiangere tutte le altre proprietà avvicendatesi fino ad oggi.rispondete per favore. Non scrivete sempre “gobbi” o quant’altro, grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 settimane fa

      La società deve essere rifondata ma il mercato lo fa Pradè. Degli aspetti societari ci sarà tempo passata questa sessione ma i soldi in 2/3sessioni di mercato sono stati messi ma sono stati spesi male

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        Ma ti sembra normale che uno DS che al 99% non farà parte dello staff del prossima stagione faccia il mercato?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. cla - 2 settimane fa

    Io mi prometto di non commentare il calciomercato di gennaio, a parte oggi; siamo all’improvvisazione e ciò che si fa adesso andrà rivisto a giugno. E speriamo sia sufficiente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. 66ULTRAS - 2 settimane fa

    Una DS serio capace e che ci capisce oggi annuncerebbe subito gli acquisti X metterli nelle mani dell’ allenatore ( la coppa Italia è alle porte) invece prima si vende , il tempo passa e alle fine i pochi pezzi buoni sono no i già accasati !
    Via subito Prade ‘ e dentro Giovanni Galli !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Violino - 2 settimane fa

    “per il direttore sportivo Pradè ci sarà tanto da lavorare”. E io che speravo avesse già lavorato….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Rissofiorentino - 2 settimane fa

    Con Duncan, Pulgar, Cutrone, Kouame in partenza, viene ufficializzata l esautorazione di Prade’.
    Personalmente non esprimo giudizi per rispetto del lavoro degli altri, ma i fatti dicono che società ed allenatore non avallano l operato del loro D. S.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. claudio.viola - 2 settimane fa

    Purtroppo (e lo spero vivamente) questo è un altro articolo totalmente privo di fondamento. Poiché non giocheremo mai con il 4-3-3, motivo per cui Callejon non vede il campo, andare a prendere El Shaarawy significherebbe solo cambiare il giocatore da lasciare in panchina. Significherebbe insistere nell’errore. Così come prendere Caicedo, 33 anni con un ingresso da oltre 2 milioni netti a stagione per tre anni, sarebbe un’altra follia dal punto di vista del bilancio. A noi serve una punta che sappia tenere palla, che sappia giocare e fare goal e che possa giocare in coppia con Vlahovic, perché non possiamo continuare a giocare con una sola punta. Questo giocatore poi deve essere non giovanissimo ma deve comunque essere un investimento per il futuro, e non deve avere uno stipendio assurdo. A mio avviso o due giocatori più adeguati sarebbero Nzola (che però è un po’ troppo giovane, ma ha comunque 23 anni e una potenza che ricorda quella di Lukaku) e Nsame (più maturo e già affermato in Europa). Poi manca il regista e possibilmente un centrocampista che faccia anche goal. Una specie di Felipe Melo con un po’ più di intelligenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saba - 2 settimane fa

      Condivido e aggiungo; ma siamo sicuri che mantenendo questo schema tattico, Prandelli metta il probabile(si spera buono) nuovo attaccante a fianco di Vlaovic e non al suo posto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user - 2 settimane fa

    Concordo col titolo.L unica risorsa ormai è Prade’ punta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Lallero - 2 settimane fa

    Ancora non ha lavorato scusate??? Era impegnato a scegliere le fantasie dei suoi paltó? Ma dai, basta… tra l’altto i giocatori di cui si parla sono tutte figurine o mezze figurine… ma uno arrabbiato in rampa di lancio non lo sa prendere cazzo? Man lo vogliamo lasciare lì? Il faraone non si allena da mesi e ha il culo ingrassato da miliardi immotivati, e Caceido ha 32 anni!!!!! Ciccio sorprendici con qualche idea vera oppure vattene subito se non ti cacciano nel frattempo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. jackfi1 - 2 settimane fa

    Chi difende ancora questo DS può gentilmente spiegarmi come mai nonostante sia qui da 1 anno e mezzo non è riuscito a chiudere per Piatek, nonostante abbia lui stesso ammesso di averlo seguito, mentre Marroccu dopo un mese e due giorni a Genova é riuscito a portarlo al Genoa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. jackfi1 - 2 settimane fa

    Giusto, continuiamo ad ignorare il problema regista. Ci possiamo mettere Borja che basta una minima pressione e va in affanno. Che problema c’è. Ma poi. Diamo via callejon perché ormai è abbastanza chiaro che si giocherà con questo modulo alla 532 travestito da 352 e si prende El shaarawy che in un 352 non ha praticamente spazio? Spero siano voci riportate dai giornali sennò ci sono gli estremi per il TSO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lallero - 2 settimane fa

      Appena si da vis callejon poi magari di passa al 4-3-3

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 settimane fa

        In un certo senso sarebbe la degna conclusione per chi ancora lo difende. ahah. Se fossero ancora in grado di difenderlo toccherebbe arrenderci

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy