La coppia d’oro non basta: Fiorentina ultima e la vittoria è un lontano ricordo

I viola restano sul fondo della classifica

di Redazione VN

Una serata dai due volti quella che ha vissuto la Fiorentina a Parma. Da qui riparte Repubblica nell’analisi del 2-2 contro l’Atalanta, con i viola che passano due volte con Chiesa (che poi si vede cancellare la paternità del gol) e Ribery prima di essere raggiunti in un convulso finale. Il quotidiano oggi ricorda alcuni dati poco confortanti per i viola, che giacciono da soli in fondo alla classifica con 2 punti e che non centrano una vittoria in Serie A da 18 partite, un’eternità. Otto pari e dieci sconfitte da quel successo di Ferrara, decisamente troppo poco per una squadra che ha bisogno di ossigeno per riprendersi. E adesso, si legge, si rigioca subito: dopodomani al Franchi arriverà la Samp e dovrà essere l’occasione migliore per ripartire, altrimenti la situazione comincerà a farsi preoccupante.

E MONTELLA PROVA A GUARDARE AVANTI

Pradè: “Partita combattiva, gli episodi non ci aiutano. Montella? Ha fatto quello che doveva fare”

Pezzella: “Oggi c’era tutto per vincere, ma ci teniamo la prestazione. Lavoriamo su ciò che manca”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gian - 1 anno fa

    Della partita di ieri, in attacco ricordo solo il goal fortunoso di Chiesa e la prodezza di Ribery e poi tutti arroccati in difesa. Un po’ poco. Considerate le attenuanti del calendario, temo che l’ultimo posto in classifica non sia troppo demeritato. Adesso prego per mercoledì. Vincenzino pensaci tu …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 1 anno fa

    Per ora leggo commenti di stizza, di rammarico e cose del genere. Deve pur essere consumata la sfilza delle partite “impossibili” per fare qualche ragionamento serio. Ora speriamo di prendere finalmente almeno tre punti tra Samp (in ascesa) e Milan. Perché in caso contrario ci troveremmo ultimi puliti e subentrerebbe l’angoscia ed una valanga di critiche. Cioè stagione segnata, in peggio. Torno a ripetere che l’ottimismo va bene, ma la dabbenaggine no. Allenatore depresso e confuso che ti fa “una tantum” e organico ancora modesto, nonostante le buone notizie di Ribery e Chiesa ed in attesa di una certa continuità da parte dei giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Staffa - 1 anno fa

    anche ieri siamo entrati in campo per contenere l’avversario…i cambi poi…ribery ok, giusto toglierlo se non ne aveva piu.. x boateng? bah, forse sperava che la sua esperienza potesse essere la mossa giusta…ma togliere l’unico che ti fa un pò spezzare il gioco a favore di una punta, che per quanto volenterosa, non ha nelle corde la fase difensiva..questa non l’ho capita.
    quando poi è entrato Lerc finiti i giochi, caos totale…vuoi difenderti? ok..fai un cambio e mettigli un uomo addosso x il resto della partita, io ci avrei messo sottil anche fuori ruolo, a uomo, x non darli tregua…

    ma piu in generale mi chiedo come possa un allenatore moderno, in un calcio moderno, voler giocare ancora senza una punta vera…e non per il fatto che se mette vlahovic o pedro(quando sarà pronto) avremo garantiti 20 gol a campionato, ma perche tatticamente una punta vera ti smuove la difesa avversaria, ti tiene preoccupati i difensori. continuando così siamo scontati, grandi corse, qualche dribbling e poi? secondo me i difensori ci mettono 10 min a prenderti le misure, tanto sanno che in mezzo non c’è nessuno… potrei al limite capire le sue scelte se avessimo 2 centrocampisti che a fine anno vanno in doppia cifra, chiesa e ribery a creare scompiglio e i centrocampisti che si inseriscono, ma siccome non li abbiamo come pretende montella di scardinare le difese avversarie? dobbiamo sempre sperare di trovare i jolly come ieri per poi buttare palla in tribuna x tutta la partita?

    ..poi vorrei sapere cosa ne pensano di ribery quelli che lo consideravano già in pensione e fare i complimenti a quelli che hanno riaccolto a braccia aperte il badelj che non solo non va nemmeno a pigiallo, ma snatura il gioco di pulgar…contenti voi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fa_774 - 1 anno fa

      Anche tatticamente, ieri con Vlahovic e Boateng, qualcuno mi spiega perque tutti pallone lunghi erano su Boateng ? E non su Vlahovic ??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ziomario - 1 anno fa

      Bravo è esattamente il mio pensiero non si gioca senza punte e con un centrocampista lento come Badelj. SFV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Chianti - 1 anno fa

    Ora mercoledì voglio vedere una squadra non incazzata. Di più. Devono scendere in campo e mangiare l’erba.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy