Il commento: “Fiorentina, continuiamo a farci del male. Fino a quando?”

Servono decisioni forti. Il tempo adesso c’è, manca solo una telefonata da New York. A meno che non si voglia continuare a farsi del male

di Redazione VN
Commisso

A seguire vi proponiamo un estratto dell’editoriale firmato Ernesto Poesio sul Corriere Fiorentino:

(…) La domanda torna pressante e appare non più rimandabile: continuare o no con questa guida tecnica? Il momento di decidere una volta per tutte è arrivato. La sosta per le nazionali offre ai dirigenti e a Commisso l’occasione di cercare con il cambio di panchina quella svolta che in campo proprio non si vede nonostante tutte le (indubbie) buone intenzioni di Iachini. Una scelta difficile, soprattutto dopo le parole di Rocco nelle scorse settimane, ma difficilmente rimandabile. E soprattutto, non essendo arrivata una sconfitta, una scelta di cui assumersi in pieno la responsabilità anche davanti ai giocatori. I nomi sul tavolo (in attesa di convincere Sarri a giugno) non sono tantissimi. Cesare Prandelli al momento sembra il più gettonato e lui stesso non ha nascosto che davanti a un’offerta viola difficilmente potrebbe dire di no. Potrebbe così arrivare ancora dal passato la soluzione tampone per provare a riaccendere un po’ di entusiasmo in attesa di riuscire a costruire un po’ di futuro. (…) Servono decisioni forti. Il tempo adesso c’è, manca solo una telefonata da New York. A meno che non si voglia continuare a farsi del male

L’articolo completo nell’edizione odierna del quotidiano che troverete in edicola.

GERMOGLI PH: 2 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS SAMPDORIA NELLA FOTO MISTER IACHINI
5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio da Papiano - 3 settimane fa

    Mah cambiare allenatore adesso serva a poco. La stagione è comunque da dimenticare. Il cambio ci sarà a giugno. In questo momento si attacca Commisso per metterlo in difficoltà. I poteri forti di Firenze ( che non comprano la Fiorentina (nemmeno in C2) non vogliono concedere il business dello stadio. È una storia vecchia che risale all’epoca dei Della Valle. Questi attacchi a Iachini in realtà sono attacchi alla attuale proprietà. Spiegatemi quale sarebbe l’obiettivo se non quello di vedere un nuovo fallimento del club. Vogliamo davvero questo ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

      Sembri Salvini con Trump che gli suggerisce le cose alle orecchie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Tanto CAPA TOSTA fa come gli pare, lui si è fatto da solo e non sbaglia mai. Anno buttato nel cessò. E DUE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

      Direi che non sarebbe il caso di dare retta ai proverbi sennò sai come siamo messi bene!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. John - 3 settimane fa

    PENSO SIA GIUSTO RINNOVARE IL CONTRATTO A IACHINI. IN FIN DEI CONTI IERI NON SI È PRESO GOL. PRESTAZIONE SUPERLATIVA, BEL GIOCO E TANTE OCCASIONI. GRAZIE AI DIRIGENTI CHE CI RENDONO FELICI OGNI GIORNO DI PIÙ. ROCCO SEI LA MANNA DAL CIELO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy