Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

La Gazzetta dello Sport

Cabral, quante delusioni in Brasile. Aveva persino pensato di smettere

GERMOGLI PH: 3 APRILE 2022 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS EMPOLI NELLA FOTO CABRAL

Il centravanti della Fiorentina, tra i grandi protagonisti dell'impresa viola a Napoli, è tutt'altro che un predestinato

Redazione VN

Nel ritratto di Arthur Cabral fatto stamattina da La Gazzetta dello Sport emerge qualche retroscena sul suo passato in Brasile. Il centravanti della Fiorentina, tra i grandi protagonisti dell'impresa viola a Napoli, è tutt'altro che un predestinato: ho cominciato con il futsal, il "calcetto", come molti ragazzini brasiliani, a 5 anni, e solo all'età di 13 anni ha allargato orizzonti e... campo, dedicandosi al calcio a undici. Ha cominciato a viaggiare per sostenere dei provini, sempre con poca fortuna: Fluminense, sei mesi da solo a Rio de Janeiro, poi Vitoria Bahia, Internacional, Palmeiras.

C'è stato anche un momento in cui Cabral ha pensato di mollare il calcio, perché non riusciva proprio a sfondare. Poi grazie all'impresario Luiz Portela "Cacau" ha avuto un'occasione al Cearà. E lì è esploso: promozione immediata, debutto in Serie A e il passaggio al Palmeiras, dove però ancora una volta non ha trovato grande spazio. E allora il volo transatlantico per l'Europa, al Basilea. Presto, poi il riscatto, guadagnato a suon di gol: 65 reti in tre stagioni gli hanno spalancato le porte che aveva trovato chiuse da piccolo.

 NAPLES, ITALY - APRIL 10: Arthur Cabral of Fiorentina celebrates after scoring their sides third goal during the Serie A match between SSC Napoli and ACF Fiorentina at Stadio Diego Armando Maradona on April 10, 2022 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
tutte le notizie di