Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

news viola

Dalbert: numeri ok, ma a sinistra serve altro. 10 giocatori che possono fare al caso della Fiorentina

Il brasiliano non ha mai convinto del tutto

Stefano Fantoni

"Se guardiamo i numeri, la stagione di Dalbert è stata tutto sommato positiva: nove assist vincenti per l'esterno brasiliano. Il miglior viola nell'ultimo passaggio insieme a Chiesa. L'ex Nizza e Inter, però, non ha mai convinto del tutto. E da qui nasce l'esigenza della Fiorentina di guardarsi intorno per provare a rinforzare quel settore di campo.

Le tre proposte italiane

"In Serie A si sono messi in mostra tre esterni sinistri che potrebbero fare comodo alla Fiorentina. Numeri alla mano, il miglior è Darko Lazovic: tre gol e sette assist con il Verona per il serbo classe 1990, in scadenza di contratto nel 2022 e quindi accessibile a cifre ridotte. Non è un terzino, ma un esterno di centrocampo che con Juric ha giocato nel 3-4-2-1, dunque potrebbe perfettamente calarsi nella parte anche a Firenze, vista la vicinanza tattica con Iachini. Più giovani e più duttili, invece, sono Ken Sema e Luca Pellegrini. Lo svedese (1993) è reduce da una buona stagione con l'Udinese (33 presenze, 2 reti, 1 gol) ed è entrato realmente nel mirino della Fiorentina. L'italiano (1999), di proprietà della Juventus, ha servito 6 assist vincenti in 24 presenze. Entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2023 e sono capaci di giocare da quarti di difesa o da quinti di centrocampo.

A volte si deve anche andare in Germania...

"La Bundesliga offre sempre profili interessanti in ogni ruolo, fascia sinistra compresa. Due classe 1993 hanno confermato le buone sensazioni delle ultime stagione. Otto reti e sei assist (in 31 presenze) per Philipp Max dell'Augsburg, due reti e dieci assist (in 34 presenze) per Christian Günter del Friburgo. Il primo è uno specialista dei calci piazzati e può giostrare sull'intera corsia, il secondo è un laterale moderno e sa disimpegnarsi con successo sia da esterno basso che alto. Inoltre, entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2022. Interessante anche Maximilian Mittelstädt (1997) dell'Hertha Berlino, una rete e quattro assist in 26 presenze quest'anno, scadenza 2023 e capace di alternarsi da terzino o esterno di centrocampo.

Occasioni dalle big

"Le grandi squadre offrono sempre profili interessanti che, per un motivo o per un altro, non riescono ad imporsi e quindi sono costretti a mettersi alla prova altrove. Uno di questi è Angeliño, classe 1997 del Manchester City, che in stagione ha collezionato 29 presenze, una rete e sei assist tra inglesi e Lipsia. Contratto in scadenza nel 2023, anche lui rientra nella tipologia di laterale quarto in difesa o quinto a centrocampo. Proprio come Marc Cucurella (1998; 1 rete e 6 assist in 46 presenze stagionali), appena riscattato dal Getafe per 10 milioni dal Barcellona e blindato fino al 2024. Una mossa per garantirsi una ricca plusvalenza, con un profilo da almeno due anni nelle mire di molte squadre. Il nome di Bukayo Saka (2001; 4 reti e 11 assist in 38 presenze stagionali) è forse quello meno noto, ma anche quello più intrigante: Arteta lo ha trasformato da ala a terzino, difficilmente l'Arsenal lo lascerà andare a titolo definitivo, forse il prestito con ampie garanzie di impiego può essere una via da seguire.

La soluzione interna

"Infine, c'è sempre la soluzione interna: Luca Ranieri. Arriva da una buona seconda metà di stagione con l'Ascoli in Serie B, non costa niente di cartellino, conosce l'ambiente e, diversamente da tutti gli altri profili sopra elencati, può fare il quinto di centrocampo, il quarto di difesa ma anche il centrale sinistro a tre. Quindi, per Iachini rappresenterebbe un elemento di estrema duttilità da re-inserire in rosa.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso