Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

news viola

L’equivoco Callejon e l’esempio Eysseric: ecco la missione di Prandelli

GERMOGLI PH 10 GENNAIO 2020

Un giocatore con grandi qualità che però non trova spazio nella Fiorentina. Il 4-4-2 potrebbe essere una soluzione?

Filippo Caroli

Dopo settimane tremendamente difficili, la Fiorentina ha finalmente dato respiro alla sua classifica. Uno dei simboli della rotonda vittoria di Benevento, al netto della monumentale prestazione di Vlahovic, è stato Valentin Eysseric. Prandelli ha rigenerato il francese nonostante fosse quasi totalmente fuori dal progetto tecnico. E, a proposito di calciatori da rigenerare, ce n’è uno la cui avventura in viola sembra non esser mai decollata: José Maria Callejon.

Se, come si dice, il mondo è fatto a scale, per un Eysseric che sale c’è un Callejon che scende. L’ex Napoli si trova inevitabilmente ai margini della squadra viola. Possibile che un calciatore col suo curriculum non riesca ad imporsi in un reparto avanzato tremendamente scarno come quello della Fiorentina?

Fuori ruolo

Alla base del suo fin qui scarso rendimento c’è un equivoco tattico evidente. Callejon è uno dei pochi esterni d’attacco che non gioca col piede invertito. Perché? Fra le sue tantissime qualità ce n’è una che è valsa le fortune sue e del Napoli: i suoi tagli sistematici alle spalle dei difensori avversari. Callejon è un calciatore di profondità che dà il meglio di sé partendo largo sulla destra. È abituato a ricevere passaggi filtranti dettati dai suoi tagli per poi calciare secco in diagonale o metterla in mezzo per chi arriva a rimorchio. Nel 3-5-2 di Prandelli, un calciatore come lui è destinato ad essere un pesce fuor d'acqua. Non può coprire tutta la fascia e non può giocare da rifinitore vicino a Vlahovic come fa Ribery, è un calciatore completamente diverso.

Sia chiaro, nessuno qui auspica strani esperimenti tattici in un periodo delicato come questo. Prandelli deve, al momento, badare al sodo per centrare quei punti che mancano per garantire la salvezza. Tuttavia, relegare un campione con le qualità e col passato di José ad un minutaggio da ragazzo della Primavera è un peccato capitale. La missione di Prandelli, così come con Eysseric, sarà ritrovare anche Callejon, magari cucendogli addosso un ruolo adatto. In questo senso, la Fiorentina vista nel secondo tempo contro il Benevento potrebbe fornire uno spunto di riflessione.

L'opzione 4-4-2

Per la prima volta dopo diversi mesi, Prandelli ha optato per la difesa a quattro schierando un 4-4-2. Questa opzione tattica, che ha permesso alla Fiorentina di gestire molto bene la ripresa coi sanniti, potrebbe rappresentare una rampa di lancio proprio per Callejon. Lo spagnolo potrebbe infatti tornare a essere schierato in un ruolo più congeniale. Con un altro anno di contratto, trasformare José da “sostituto di Chiesa” a “grande rimpianto” sarebbe imperdonabile. La rinascita della Fiorentina può passare anche dai suoi famosi tagli alle spalle dei difensori.

 (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
tutte le notizie di

Potresti esserti perso