Fiorentina, arrivano trenta giorni di fuoco: dal Toro all’Udinese, tutti scontri diretti (o quasi)

A partire dalla gara di venerdì sera, i viola si giocano una bella fetta di salvezza

di Alessandro Bracali, @alebracali9

La Fiorentina doveva vincere contro Cagliari e Crotone in questo inizio di 2021 e gli uomini di Cesare Prandelli hanno risposto presente, battendo due dirette concorrenti nella corsa salvezza. In particolare, i tre punti ottenuti contro la compagine calabrese sono stati importanti anche per superare i 20 punti al giro di boa, considerando l’ormai famosa quota delle 40 lunghezze utile alla matematica salvezza. Ma, numeri a parte, adesso i viola devono ottenere sul campo quella continuità di risultati che Prandelli chiede e sottolinea ad ogni conferenza stampa pre-match. Ecco perché le prossime partite saranno importantissime, dando un’occhiata al calendario, e febbraio non a caso sarà un mese di fuoco.

Ma prima c’è il Torino, un’altra diretta interessata al discorso salvezza. Venerdì sera servirà a tutti i costi un risultato positivo per guardare al prossimo futuro con maggiore fiducia e tranquillità. Anche perché le successive avversarie, tralasciando l’Inter, si chiamano Sampdoria, Spezia e Udinese, tutte formazioni, come appunto quella granata, che condividono la zona di classifica e l’obiettivo della Fiorentina. Proprio per questo a fine febbraio potremo capire meglio quale chiusura di campionato aspetterà la truppa gigliata: un aspetto decisivo anche e soprattutto per la programmazione della prossima stagione, che dovrà vedere giocoforza la Viola ambire a traguardi più prestigiosi di una salvezza tranquilla.

CLASSIFICHE A CONFRONTO: TRA IL 2020 E IL 2021 NULLA E’ CAMBIATO

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mannishboy - 1 mese fa

    Che orrore il toro in B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BVLGARO - 1 mese fa

    7 punti nel girone di andata. ma con una partita in piu un casa. servirà la miglior fiorentina per questo mese difficilissimo contro avversarie toste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VaianoViola - 1 mese fa

      Con le partite a porte chiuse il fattore campo pesa meno,
      6 punti non perdendo a Torino ci firmrrei

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Filippo - 1 mese fa

    6/7 punti e possiamo stare più tranquilli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Mi accontento di sette punti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabio - 1 mese fa

    Torino: 3 punti;
    Inter: 3 punti;
    Samp: 0 punti;
    Spezia: 3 punti;
    Udinese: 1 punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio1974 - 1 mese fa

      magari…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. VaianoViola - 1 mese fa

      Un po’ ottimista mi sembra

      Torino 1 punto;la più importante
      Inter 1 punto;
      Samp 0 punti;
      Spezia 3 punti;
      Udinese 1 punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ilRegistrato - 1 mese fa

    Ecco la mia tabella di marcia:

    Torino 1 punto;
    Inter 0 punti;
    Samp 1 punto;
    Spezia 3 punti;
    Udinese 1 punto.

    6 punti per un totale di 27 con altre 14 gare da giocare prima della fine del campionato. È una buona media per la salvezza, se viene di più tanto di guadagnato ma inutile caricare il tutto di aspettative eccessive.

    Detto questo buona domenica e alla prossima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 1 mese fa

      è uno scenario abbastanza probabile. anche due vittorie e tre sconfitte sarebbero un buon bottino. la partita di venerdi conta come un macigno. sarà durissima

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy