Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

social

E i giocatori? Il silenzio social che fa rumore. Tanti “like” per Iachini

GERMOGLI PH 19 DICEMBRE 2020

Solo Vlahovic ha salutato pubblicamente Prandelli, a differenza di quanto era accaduto a novembre. Un feeling mai nato tra la squadra e il tecnico

Simone Bargellini

La scelta di Cesare Prandelli di dire basta con la Fiorentina e con il calcio merita rispetto. La sua lettera di addio tira in ballo questioni personali e sentimenti profondi, valori che sono sempre stati riconosciuti all'uomo (prima che tecnico) di Orzinuovi. Che poi qualcosa non abbia funzionato anche sul campo, è un dato di fatto. E non è solo questione di risultati, ma anche di un feeling con lo spogliatoio che probabilmente non è mai scattato del tutto. Non può essere un caso che Prandelli tra i suoi ringraziamenti non abbia fatto cenno alla squadra e, ancora di più, che gli stessi giocatori abbiano scelto il silenzio sui social. Un solo like (di Igor) ai due post su instagram della Fiorentina con l'annuncio delle dimissioni e poi con la bella lettera di Cesare. Un solo post (di Vlahovic) per salutare e ringraziare il tecnico uscente.

.

Trattamento ben diverso di quello che i giocatori viola riservarono a novembre a Iachini, che salutava Firenze per scelta della società (non sua): il che rendeva teoricamente anche più scomoda una presa di posizione in suo favore. Eppure furono in tanti a manifestargli affetto pubblico: da Caceres a Pezzella, da Castrovilli a Vlahovic. Fino a Ribery, che dedicò un bel pensiero a Iachini e che oggi non ha mancato di mettere "like" al post della Fiorentina che ne annunciava il ritorno. E "mi piace" sono arrivati da Castrovilli, BiraghiKouame e altri. Indizi fin troppo chiari di un clima non esattamente idilliaco che si era creato tra Prandelli e la squadra e che, probabilmente, ha inciso sulla drastica scelta di ieri.

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso