Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

stampa

Le ragioni di un addio: i tre spettri di Prandelli

GERMOGLI PH: 21 MARZO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS MILAN NELLA FOTO SALUTO TRA PIOLI E PRANDELLI

La ricostruzione fatta da La Nazione delle difficili ore trascorse da Prandelli, subito dopo la sconfitta col Milan

Redazione VN

Un colpo di scena parzialmente prevedibile - così lo definisce Angelo Giorgetti sulle colonne de La Nazione. Dopo il Milan, Prandelli aveva lasciato il Franchi senza farsi riconoscere dai cronisti. Già in quel momento forse aveva maturato la decisione. Basta rileggere i segnali delle ultime settimane per evidenziare una difficoltà crescente, a partire dalle conferenze stampa. Il tecnico provava a nascondere il proprio malessere, ma già prima del Milan parlava di un’energia negativa dentro di lui. Un messaggio preoccupante, confermato nella lettera dopo le dimissioni. Un disagio che ha spostato sul lato umano le difficoltà calcistiche. La seconda avventura di Prandelli si chiude, senza che niente sia davvero al suo posto. Tre le spiegazioni principali che si dà il quotidiano fiorentino.

Ambiente - Le difficoltà generali sottovalutate dalla voglia di rimettersi in gioco a Firenze. La benzina di Prandelli ha deciso di riaccendere la sua avventura viola. La firma è arrivata subito, senza indugi nè riflessioni.

Spogliatoio - Un gruppo senza identità. con l'ambizione è da ricostruire. Un lavoro da psicologo, più che da allenatore.

Stress - Il peso di una città amatissima da non deludere, la paura di sciupare il ricordo del proprio passato, la tensione fisica dopo Sampdoria, Benevento e Milan. Lunedì un controllo per valutare la situazione e poi la decisione.

 FLORENCE, ITALY - MARCH 21: Cesare Prandelli manager of ACF Fiorentina looks on during the Serie A match between ACF Fiorentina and AC Milan at Stadio Artemio Franchi on March 21, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
tutte le notizie di

Potresti esserti perso